Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Vino

Vignemastre

MappaDove siamo

Vignemastre
Via Campoli 162 San casciano in val di Pesa (FI)
spacer
Telefono Telefono: 340.9127759
spacer
Indirizzo web Web: www.leuve.com
spacer
Indirizzo Email E-mail: info@leuve.com
Comprare vini, birre e cose buone online con gli amici Comprare vini, birre e cose buone online in gruppo
FILIPPO ARTINI dopo la Laurea in Viticoltura ed Enologia presso l'Università di Firenze, conseguita nel 2002 con una tesi finale sul comportamento agronomico e tecnologico di alcuni vitigni del germoplasma viticolo toscano, ha lavorato come tecnico in aziende sparse in alcune delle zone più importanti del mondo vitivinicolo (Dominio del Plata in Argentina, Amador Foothill Winery in California, Frankland Estate in Australia), specializzandosi nella gestione enologica e viticola di cantine di medio - piccola dimensione. Nel 2006, dopo una significativa esperienza professionale come enologo interno presso la "Fanti - Tenuta San Filippo" a Montalcino, dove ha ampliato il raggio delle sue competenze (in particolare curando alcuni aspetti legati alla commercializzazione), decide di intraprendere la strada della consulenza con la creazione de' "Le Uve" per far fruttare a pieno le esperienze e le idee accumulate negli anni.

DARIO PARENTI fiorentino di nascita, formatosi come enologo in Toscana presso la "Ruffino spa" e in California presso la "Gallo of Sonoma" (cantina di produzione di qualità del gruppo E&J Gallo), si laurea in viticoltura ed enologia nella sua città natale con una tesi sulle dinamiche esportative del Chianti Classico verso il mercato USA. A cavallo del suo periodo di studi, sfruttando il vantaggio di essere madre lingua inglese, ha avuto occasione di confrontarsi con colleghi di tutto il mondo su tecniche e protocolli di vinificazione in bianco e in rosso (in Nuova Zelanda presso "Villa Maria", in Francia presso "Domaine de Saint Benezeth" e successivamente presso la "Cave cooperative de Cazaubon"). Dal 2006 collabora con il collega e amico Filippo Artini con cui ha scelto di associarsi nella società di consulenza "Le Uve".


Considerazioni di TigullioVino

Marzo 2015
Due vini tecnicamente ben realizzati, godibili e adatti per il desco quotidiano. Il bianco Freccia esprime freschezza e sapidità, esaltando piatti a base ittica e vegetale. Il rosso Dardo già di buon equilibrio, accompagna al meglio paste con ragù di carne e pollame al forno. Infine due dati positivi: un buon rapporto prezzo-qualità e un comodo tappo a vite.

Aprile 2016
Non lasciatevi condizionare dal tappo a vite di questi due vini. Come per l’abito che non fa il monaco, sono vini tecnicamente ben realizzati, piacevoli e adatti per il pasto quotidiano. Il bianco Freccia nato dalla difficile annata 2014, si esprime con sensibile freschezza e sapidità, riequilibrando piatti di paciosa grassezza a base ittica e vegetale, esaltandone gli umori salsi e agresti. Il rosso Dardo già di buon equilibrio, accompagna al meglio paste con ragù di carne e pollame al forno. Infine, e non è poco, possiedono entrambi un buon rapporto prezzo-qualità.
Letto 3234 voltePermalink

Degustazioni vino