Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino

Val d'Aosta Doc Cornalin 2004

di Elisabetta Tosi

Alcol : 14 - Bottiglia : 0,75 l

Il vino con cui brindiamo al nuovo anno è un incoraggiante esempio di quello che la scuola superiore italiana è ancora capace di esprimere, quando ben gestita e soprattutto dotata delle forze (tecniche, finanziarie e umane) necessarie per svolgere il suo ruolo. Posto in un territorio prevalentemente montano, l'Istitut Régional di Aosta ha per obiettivo la formazione degli imprenditori agricoli, destinati ad affrontare quella grande e difficile sfida che è l'agricoltura di montagna; non è dunque solo un istituto tecnico agrario, ma un centro di cultura e formazione permanente, con una ricca attività di ricerca e sperimentazione volte soprattutto allo studio e alla valorizzazione dei prodotti territoriali.

Sui suoi otto ettari e mezzo, la scuola coltiva 24 diversi vitigni (sia locali che internazionali), alcuni dei quali arrivano anche alla bottiglia finale e alla commercializzazione, sia pure limitata ad Aosta e dintorni. Un vero peccato, perché i vini dell'Istitut che abbiamo potuto assaggiare, sia bianchi che rossi, sono tutti di grande interesse. Il Cornalin con cui inauguriamo il 2007, è un vino tratto da una varietà locale d'antica origine, ormai scarsamente diffusa nei (soli) 700 ettari di viticoltura valdostana, ma dalle grandi potenzialità organolettiche: affinato in barrique di media tostatura cui sono seguiti 12 mesi di affinamento, è di un rubino scuro e compatto, con sfumature che tendono al mattone.

I profumi sono di frutta rossa molto matura, tra cui spicca una bella noce spolverata di cacao dolce. L'ingresso in bocca è morbido e setoso, rivelando tannini già polimerizzati grazie ad un uso sapiente e calibrato del legno. Nel prosieguo dell'assaggio tornano i sentori di frutta secca, ciliegia sotto spirito e cacao, sostenuti da un bella spalla acida che dona freschezza e persistenza di gusto, mentre la frutta fresca si ripresenta nel retrolfatto. Malgrado il tenore alcolico, questo Cornalin è un vino con una magnifica bevibilità, elegante e sincero: un modello per tanti.

Valutazione di Tigulliovino: 18/20 (@@@@@)

Letto 3448 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Elisabetta Tosi

Elisabetta Tosi

 Sito web
 e-mail

Veronese, laureata in Filosofia, dopo anni di collaborazioni su testate nazionali, radio e televisioni, con il trasferimento in Valpolicella si dedica...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti