Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

Milano, prossima fermata: Duomo. God Save The Food apre il suo nuovo locale in Rinascente

DovePiazza Duomo, Milano (MI) - La Rinascente

Quandoil 15 ottobre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

 

Apre oggi nel cuore di Milano il nuovo locale di God Save The Food. Il brand giovane, dinamico e di successo apre le sue porte ai milanesi in uno dei luoghi simbolo della città: la Rinascente di Milano. Al basement del department store in Piazza Duomo – in un ambiente elegante, moderno, cool e perfettamente inserito nell’area design del grande magazzino – i fedeli del brand e i neofiti avranno al possibilità di fermarsi al bancone del bar-caffetteria per un veloce break durante lo shopping o sedersi ai tavoli per una pausa più lunga, magari prima di andare al cinema. Un’offerta ricca e articolata dalla colazione alla cena da gustare in un ambiente dal design contemporaneo: è questo il punto di forza di God Save The Food, fondato sette anni fa da un gruppo di giovani imprenditori. Dal primo locale in Via Tortona 34 si è passati al secondo in Piazza del Carmine - con un suggestivo spazio esterno – e a un terzo all’angolo tra Viale Piave e Via Bellotti. Ambienti differenti, atmosfere diverse ma l’identica qualità della proposta che sarà possibile ritrovare nel nuovo locale in Rinascente Milano.

Gli interni di God Save The Food - Duomo richiamano quelli del locale di Viale Piave. Con l’utilizzo di materiali pregiati quali ottone, legno, marmo nero con venature bianche, capaci di trasmettere eleganza e calore al tempo stesso. Solo per questa location però sono stati introdotti tocchi più freschi e contemporanei quali elementi di gomma per terra e dettagli al neon colorati fatti a mano. Le colonne sono rivestite con policarbonato alveolare mescolato con ottone: materiale semitrasparente a cui sono state applicate grafiche luminose molto belle e originali. I tavoli – tra cui due grandi conviviali – sono in legno e marmo, con bordatura in ottone mentre le sedute hanno cuscineria colorata in pelle e tessuto. Inedita la soluzione degli appoggi con sgabelli nelle colonne per un consumo veloce.

Due le carte, una per il bar caffetteria e una per il lunch-dinner. Particolare cura è stata riservata al breakfast, ricco di proposte internazionali gustose e attente al benessere: healthy bowl di mango, papaya o acai&goji, yogurt greco o di soia. Macedonie assortite. Ma ci sono anche piatti sfiziosi come le scrambled eggs, anche al salmone. E ancora la serie di toast con avocado e salmone. Ma la carta del bar-caffetteria prevede – oltre ai classici – una selezione di paninetti, mini-croisssant salati e tramezzini mentre sul fronte dolce ci sono croissant (anche vegani), torte, crostatine. Il tutto accompagnato da una vasta offerta di freshjuices e drink oltre che da una caffetteria all’altezza.

Il menu per lunch e dinner ripropone il meglio dell’esperienza fatta da God Save The Food negli altri tre locali. Quindi piatti espressi, semplici, leggeri, sani e con ingredienti selezionati. Ispirati dalle cucine di tutto il mondo e che vengono incontro alle richieste di un pubblico sempre più internazionale: le uova in varie ricette, le insalate più diverse e i wok a base di verdure servite con riso Thai. Ma anche classici italiani come la battuta di Fassona e il ‘piattone’ di prosciutto crudo e bufala. I club sandwich restano un punto di forza, come c’è la possibilità di ordinare gli healthy bowl anche a pranzo o a cena.

 

Sin dalla nascita, God Save The Food affianca al classico servizio di ristorazione i servizi per esportare l’offerta fuori dai locali. Da qui un catering e un banqueting di successo oltre al delivery– anche di un’intera cena calda - ritirabile direttamente al ristorante o da farsi portare comodamente a casa. E non manca una proposta contemporanea quale il Food Truck God Save The Food, sempre in giro per portare il format all’interno degli eventi più importanti dello stivale, ma anche disponibile per feste private.

 

La sfida è quella di offrire, al sempre maggior numero di persone che, per scelta o per esigenze lavorative, deve mangiare fuori casa, una ristorazione veloce, sana, cucinata al momento, con ingredienti selezionati in uno spazio curato, moderno e sempre aperto, dalla mattina alla sera e durante tutto l’arco dell’anno.

La partenza è il locale in via Tortona, zona di uffici, showroom e di una clientela capace di coglierne la sfida. E così è stato.

Un locale cool ma non troppo impegnativo che dalla prima colazione alla cena offre proposte casual e veloci in grado di soddisfare tutti.

Il punto di forza del menù GSTF sono le wok, i club sandwich, i centrifugati di frutta e verdura e le uova durante il brunch, prima fra tutte le Benedict al salmone.

Tutti i piatti sono offerti nella declinazione vegetariana, proteica e omega3 per andare incontro ai gusti più diversi degli ospiti God Save The Food.

Nei locali di Brera e Piave si sono inoltre aggiunte le pizze e le focaccine a base di impasti indiretti, lunga lievitazione e condimenti di prima scelta.

 

Letto 372 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti