Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

A Venezia con Mastercard e Pommery Champagne per un’esperienza che non ha prezzo

DoveVenezia (VE) - Hotel Danieli, Palazzo Ducale, Lido, terrazza della Biennale al Palazzo del Cinem

Quandodal 29 agosto 2018 al 08 settembre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Un invito riservato ai clienti fidelizzati

Mastercard, società proprietaria di oltre 25.000 istituti finanziari e leader nei pagamenti globali, assieme alla Maison Pommery di proprietà del Gruppo Vranken-Pommery Monopole, secondo produttore mondiale di Champagne a Reims, hanno regalato ad alcuni clienti top spender una esperienza a Venezia durante la settimana della 75^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Esperienza all’insegna della venezianità per antonomasia: soggiorno di due notti nello storico hotel Danieli in Riva degli Schiavoni, visita guidata a Palazzo Ducale, transfert fino al Lido dove gli ospiti hanno preso parte alla passerella sul red carpet, cui è seguito il cocktail sulla terrazza della Biennale al Palazzo del Cinema, l’accompagnamento in sala per la proiezione del film in calendario e il rientro nel bacino di San Marco per la cena di gala al Caffè Quadri. Il tutto è stato accompagnato - dal primo welcome drink all’ultimo brindisi - dal perlage degli Champagne della prestigiosa Maison Pommery, per una intensa celebrazione del buon gusto associato all’Arte de Bien Vivre, in un percorso di esperienza ed emozione.

UN CONCENTRATO DI VENEZIANITA’

Mastercard ha scelto Vranken Pommery per elevare l’esperienza a un livello qualitativo indimenticabile, considerato che il brand del famoso Champagne francese ha dimostrato negli anni di essere molto legato alla città di Venezia diventando main sponsor dell’evento di Carnevale più esclusivo e celebrato al mondo: Il Ballo del Doge di Antonia Sautter, ideatrice e direttore artistico di questo spettacolare happening internazionale.

“Sono affezionata a Venezia e a alla potente bellezza che questa città emana e trasmette al mondo attraverso l’arte, la cultura, la tradizione” – afferma Mimma Posca, CEO della filiale italiana di Vranken-Pommery, che per l’occasione indossava un kimono in velluto di seta appositamente realizzato e stampato a mano per lei dalla stilista e imprenditrice veneziana Antonia Sautter, a suggello di una collaborazione e stima reciproca.

 

UN POMERIGGIO CULMINATO SOTTO I RIFLETTORI
Mastercard e Vranken Pommery, sono stati gli artefici di questa Priceless Experience veneziana, registi di un copione inedito che ha reso i partecipanti, attori protagonisti come in un vero film.

A proposito della MAISON VRANKEN-POMMERY A REIMS

Dal 1836, la Maison Pommery è un universo prestigioso fatto di raffinatezza, eleganza e tradizione, ma anche di quel singolare tocco che ha fatto del suo Champagne un’opera d’arte, o più propriamente, un’opera dell’Arte di Vivere. Tutti gli assemblaggi della Maison sono pensati per dare allo Champagne leggerezza e raggiungere la perfetta armonia tra sapori ed emozioni.

Il Domaine Pommery si estende oggi su 50 ettari tra edifici e giardini che affascinano i visitatori, in particolare per l’architettura neo-gotica elisabettiana che contraddistingue gli edifici. Per volontà di Madame Pommery, il centro produttivo del Domaine è diventato un luogo splendido, visitato ogni anno da migliaia di persone. L’architettura, i vitigni coltivati a giardino e lo splendido paesaggio che li circonda: tutto nel Domaine prende vita dalla vivace bellezza che affonda le radici nella terra della Champagne.

La visita prosegue sottoterra, lungo i 18 chilometri di imponenti cantine ricavate da 120 antiche cave di gesso di origine gallo-romana: un ambizioso progetto realizzato in dieci anni di lavori dal 1868 al 1878.

La visita a questa “cattedrale sotterranea” è superba: vi si accede da una sontuosa scalinata di 116 gradini che porta a 30 metri sotto terra, aprendo ad uno degli spettacoli più imponenti delle Maison di Champagne.
Nel 1874, grazie alla visione ed intuizione di Madame Louise Pommery, il mondo intero conobbe il primo Brut Millesimato della storia dello Champagne: un gusto ed un dosaggio che hanno cambiato lo stile e l’approccio del vino più celebre al mondo. Se oggi si beve Champagne Brut, lo si deve alla Maison Pommery.

Letto 522 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti