Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

Le capitali del Pinot Nero italiano sono Egna e Montagna, in Alto Adige

DoveEgna (BZ) - Sala Culturale "Haus Hunterland"

Quandodal 10 maggio 2014 al 12 maggio 2014

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Le Giornate del Pinot nero sono alla XVIª edizione, un appuntamento da non perdere.

Fra sabato 10 a lunedì 12 maggio in programma una verticale di Pinot nero Sanct Valentin, un seminario sulla Borgogna e la degustazione di oltre 100 Pinot nero da 4 continenti

 

Sabato 10 maggio la sedicesima edizione delle Giornate del Pinot Nero si inaugura in maniera davvero speciale con una degustazione verticale di otto annate di Pinot nero Sanct Valentin della Cantina sociale San Michele Appiano. A rendere ancora più esclusivo l’appuntamento sarà la conduzione da parte dell’artefice di questo Pinot nero,Hans Terzer, enologo principe dell’Alto Adige e grande conoscitore di questo vitigno così capriccioso.
(In lingua italiana e tedesca, solo su prenotazione, euro 35,00).


Domenica 11 e Lunedì 12 maggio spazio e attenzione ai banchi d’assaggio dedicati al pubblico di appassionati, operatori, amanti del Pinot nero. Oltre 100 saranno i Pinot nero (annata 2011) da poter degustare, confrontare, ri-degustare, nell’atmosfera rilassata della Sala Culturale “Haus Hunterland” posizionata nel centro storico di Egna (BZ) e con comodi parcheggi adiacenti.
80 saranno i Pinot nero italiani provenienti da varie regioni, mentre più di 30 saranno le etichette straniere. Ben quattro i continenti rappresentati quest’anno. L’Europa vede ancora una volta la Francia predominante con i vini di sette domaine, ma anche Austria, Belgio, Germania, Paesi Bassi. Si potranno assaggiare Pinot nero da Nuova Zelanda, Sud Africa, Argentina, Cile e per gli USA da California e Oregon.
Le otto ore di apertura dei banchi d’assaggio, dalle 14 alle 22, e la spaziosa sala consentiranno di dedicarsi con concentrazione alle degustazioni. La vicinanza del suggestivo centro storico di Egna permetterà di intervallare l’impegno con piacevoli incursioni fra i portici del paese, per poter poi riprendere con rinnovato coinvolgimento l’assaggio.  

 

Come ogni anno il Comitato Organizzatore dell’evento propone dei momenti di approfondimento sul “regale vitigno”; perché comprendere le caratteristiche, le specificità, conoscere la storia di un vino, significa diffondere cultura e soprattutto accrescere la nostra sensibilità nei confronti del lavoro del vignaiolo, così delicato e allo stesso tempo rischioso.

 

La mattina di Domenica 11 maggio, sarà dedicata alla regione ospite del 2014, il BADEN. Uno dei territori emergenti negli ultimi anni per la produzione di Pinot nero. La degustazione dei vini di sei cantine sarà condotta da Edgar Auer, enologo consulente che opera nella regione tedesca.
(In lingua italiana e tedesca, solo su prenotazione, euro 25,00).

Lunedì 12 maggio un altro appuntamento di altissimo livello, che gli intenditori non mancheranno di apprezzare, il Seminario tecnico “Esperienze nella vinificazione di Pinot nero in Borgogna” tenuto dal noto enologo Pierre Millemann, consulente di alcune fra le più importanti realtà vitivinicole di Borgogna e d’Italia.
(In lingua italiana e tedesca, solo su prenotazione, euro 30,00).

 

Nel corso di entrambe le giornate di degustazione il pubblico potrà assistere, in una sala riservata, alla proiezione del VIDEO di Mauro Fermariello (www.winestories.it) dedicato al Pinot nero altoatesino.

 

Le Giornate del Pinot nero sono l’unica manifestazione capace di raccogliere e proporre in degustazione al pubblico una panoramica così ampia di Pinot nero da tutta Italia. Non solo, da tredici anni i vini vengono messi in competizione per stabilire quale sia il MIiglior Pinot Nero Italiano. Un vero evento nell’evento, è il  Concorso Nazionale del Pinot Nero,
Gli 80 Pinot nero in gara quest’anno verranno valutati da una severa Commissione d’Assaggio composta da
38 degustatori scelti fra enologi, operatori e stampa del settore vitivinicolo, suddivisi in 19 tavoli. Le sessioni di assaggio, rigorosamente alla cieca, si svolgeranno giovedì 3 e venerdì 4 aprile. Sono due giornate di notevole impegno e concentrazione per i prescelti. Le operazioni saranno coordinate da Ulrich Pedri del  Centro Sperimentale Laimburg, la struttura che ha ideato il metodo di degustazione seguito: ogni gruppo darà un giudizio per ogni vino degustato, i 19 giudizi verranno elaborati da un computer, e i vini con un punteggio superiore agli 80 punti (al massimo 15 vini) verranno ri-degustati il giorno successivo per stabilire il vincitore di questa edizione.

Info in breve:

Date: sabato 10, domenica 11 e lunedì 12 maggio 2014

Luogo: banchi d’assaggio - sala culturale “Haus Unterland” - Largo Ballhaus 2, 39044 Egna (BZ)

             altri appuntamenti - sala culturale “J. Fischer” – via S.Bartolomeo 15, 39040 Montagna (BZ)

Orario banchi d’assaggio: domenica 11 e lunedì 12 maggio 2014, dalle ore 14 alle 22

Biglietto ingresso: € 20,00
Le prenotazioni vanno effettuale con una mail a info@blauburgunder.it e saranno confermate dal pagamento della quota di partecipazione.

 

Programma dettagliato qui: http://www.blauburgunder.it/programma.php

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 2710 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti