Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

caffarri, comunicazione, frattaglie, influenza suina, internet, l espresso, panorama, piccolomini, spam, swine flu, televendite, vinitaly, vino

Home > Autori > Vino > Frattaglie

Frattaglie

La paura fa oink

di Fiorenzo Sartore

Adesso che la pandemìa è esplosa, che la febbre suina decima la popolazione dell'emisfero occidentale, potremmo finalmente chiederci tutti: ma dove? Ma chi? Questa settimana Panorama e L'espresso sono usciti, come raramente succede, con la stessa copertina, tutte e due dedicate alla swine flu, e tutte e due debitamente terrorizzanti. Ora, notiziola: a me, questo culto della paura, ha stancato. L'impazzimento globale per l'ennesima bufala da pandemìa, dopo il flop dell'aviaria, avrebbe dovuto trovarci un po' più attenti. E invece niente, pure i due settimanaloni mainstream per eccellenza si accodano a questa lagna. Facciamo, allora, quel che ci riesce meglio: forniamo qualche prospettiva inedita. Questo articolo di Valerio Evangelisti consente qualche puntualizzazione utile: in Messico, dice, "sono chiusi da tre giorni i siti archeologici, i musei, i cinema e i teatri, le scuole e le università, molti uffici pubblici, molti complessi industriali. A Città del Messico un sindaco ambizioso, Marcelo Ebrard, in perenne competizione con il presidente del distretto e con il governatore dello stato, ha voluto mostrarsi più papista...
Letto 7268 volteLeggi tutto[1] commenti

Spammami con amore

di Fiorenzo Sartore

Alzi la mano chi non ha ricevuto quelle due-tremila mail di inviti al Vinitaly, questa settimana. E' un dato di fatto, in questo periodo le caselle inbox dell'enomondo internettiano sono appetite da ogni espositore alla fiera veronese, che ci tiene a dire: ehi, ci sono anch'io. E va benissimo; sia chiaro, ho smesso da tempo di considerare spam questo tipo di messaggi, davvero. Anche se si tratta di posta non sollecitata, contenente proposte commerciali et similia (quindi catalogabile come spam) io non provo nessuna contrarietà, ormai. Il fatto è che, perversamente, trovo qualche elemento di utilità in termini di comunicazione pure in questo confuso afflusso di bit. Innanzitutto: sinceramente, molti messaggi sono interessanti; mi segnalano aziende e prodotti che in qualche modo sono fuori dal mio raggio di conoscenza, quindi attivano la mia curiosità; e comunque, voglio sottolinearlo, non è certo il caso di esagerare con lo snobismo: in definitiva ho a che fare con qualcuno che mi invita "a casa sua" per assaggiare quel che produce, rivolgendo nei miei confronti un tipo di attenzione che posso ben catalogare come "gentile"....
Letto 5142 volteLeggi tutto[4] commenti

Esistono gli alieni

di Fiorenzo Sartore

Cominciamo con un bell'esercizio di lettura: vi tocca andare a leggere questo post di Appunti Digòla (eh sì, con l'accento) poi si torna qui. Fatto? Bravi. Più che il breve post, attrae la successione dei commenti, lunghissimi ed assatanati; l'opionione di Stefano Caffarri sulla Lachrima Christi di tal Conte Ottavio Piccolomini d'Aragona ha sollevato un'orgia di commenti irati, ad opera, immagino, di fan assolutamente disinteressati. Del resto, mai e poi mai un'azienda si abbasserebbe ad inventare identità fittizie per rintuzzare un bloggarolo a suon di commenti tipo “posso assicurarvi che il vino della Piccolomini è di indiscussa qualità” oppure “li compro da anni sono il top come qualità e gusto”. Ma non è questo l'aspetto che mi interessa ora. Non sono le dinamiche delle conversazioni in rete (quanto mi piace dirlo?), stavolta, ad essere al centro dell'attenzione. A me colpisce, semmai, l'essenza del fantasmatico Ottavio. Io sono il genere di enofilo abituato a guardare in faccia chi produce. Gli stringo la mano, sento la sua voce, percorro le sue vigne. Ho qualche piccola idiosincrasia nei...
Letto 11855 volteLeggi tutto[11] commenti

Cattive notizie

di Fiorenzo Sartore

Se una notte d'inverno un viaggiatore, anzi, un internauta passasse di qui, potrebbe pure chiedersi che roba è, tutto questo. Se un navigatore della rete, abbandonato per cinque minuti YouPorn, s'aggirasse per Tigulliovino.it (brand new!), probabilmente gradirebbe capire che vi succede. Se stasera sono qui (caro il mio lettore) è perché ti voglio bene, e ti vorrei quindi rendere edotto degli accadimenti di cui sopra. Sei qui perché, quasi certamente, sei interessato al vago mondo cibo-e-vino che per moltissimi di noi è passione, hobby, ed anche mestiere. Hai inteso, ormai da tempo, che i meccanismi comunicativi legati ai molti media che ci hanno allevato, stanno mostrando qualche segno di stanchezza. Hai sentito dire, oppure hai già verificato, che il magmatico chiacchiericcio denominato "conversazione", che ha luogo proprio in posti come Tigulliovino.it, rappresenta una notevole risorsa per la conoscenza legata a questo àmbito. Una conoscenza meno mediata dalle convenienze, a volte spietatamente sincera, certamente più irrituale e fresca, sia nei termini che nei contenuti. Però, ci sono cattive notizie,...
Letto 7169 volteLeggi tutto[5] commenti

Fiorenzo Sartore

Fiorenzo Sartore

 Sito web
 e-mail

Il bel tipo che vedete quassù fa l'enotecaro dal 1991; prima faceva molte altre robe connesse col mondo dei locali pubblici; prima ancora ha...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss di questa rubrica

Pubblicità Ultimi Commenti