Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Olio

Di Giovanna Azienda Agricola Biologica

MappaDove siamo

Di Giovanna Azienda Agricola Biologica
Contrada San Giacomo 1 Sambuca di sicilia (AG)
spacer
Telefono Telefono: 0925.1955675
spacer
Indirizzo web Web: www.di-giovanna.com
spacer
Indirizzo Email E-mail: melissa@di-giovanna.com
Comprare vini, birre e cose buone online con gli amici Comprare vini, birre e cose buone online in gruppo
L'amore per le vigne è un fatto di famiglia, tramandato da generazioni con immutata passione e profondo orgoglio.I primi vigneti furono piantati nel 1860 dal trisavolo Don Totò. Il vino veniva affinato in grandi botti di rovere assemblate all'interno del vecchio baglio in pietra di Fiuminello. Le cultivar di oggi, scelte dopo un'accurata sperimentazione e selezione clonale avviata dal papà Aurelio insieme alla moglie Barbara nel 1985 con particolare attenzione alle caratteristiche pedoclimatiche delle cinque tenute di famiglia, sono Grillo, Grecanico, Inzolia, Cataratto, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Viognier, Nero d'Avola, Nerello Mascalese, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Syrah. Le tenute di collina Miccina (9 ettari), Gerbino (12 ettari) e Paradiso (15 ettari) si trovano a 350-450 metri s.l.m. in territorio di Contesssa Entellina (PA). In montagna, territorio di Sambuca di Sicilia (AG), a 750-800 metri s.l.m. ci sono le vigne di San Giacomo (4 ettari) e Fiuminello (11 ettari).

Figli trentenni di papà siciliano (Aurelio) e mamma tedesca (Barbara), Gunther e Klaus sono i nuovi protagonisti dell'Azienda DI GIOVANNA. Aiutati da enologo di fama internazionale, seguono direttamente tutto il ciclo produttivo dalla vigna alla cantina. Gunther e Klaus allevano i vigneti in regime biologico, seguendo un metodo di viticoltura finalizzato alla massima qualità: la potatura a cordone speronato (6-10 gemme per ceppo) e il diradamento dei grappoli limitano la produzione per vite tra 1,8 e 2,2 kilogrammi. La raccolta a mano e il trasporto in cassetta assicurano l'integrità delle uve fino all'isola di pigiatura nella nuova cantina.

Le tenute di collina Miccina (9 ettari), Gerbino (12 ettari) e Paradiso (15 ettari) si trovano a 350-450 metri s.l.m. in territorio di Contessa Entellina (PA). In montagna, territorio di Sambuca di Sicilia (AG), a 750-800 metri s.l.m. ci sono le vigne di San Giacomo (4 ettari) e Fiuminello (11 ettari). Gunther e Klaus allevano i vigneti in regime biologico, seguendo un metodo di viticoltura finalizzato alla massima qualità: la potatura a cordone speronato (6-10 gemme per ceppo) e il diradamento dei grappoli limitano la produzione per vite tra 1,8 e 2,2 kilogrammi per ceppo.


Considerazioni di TigullioVino

Novembre 2011
La Sicilia del vino si evolve continuamente. Anche se ricca di vitigni autoctoni, spesso con successo, i produttori delle varie zone ne hanno vinificato le uve con quelle dei migliori d’oltralpe. Diversa concezione per l’azienda Di Giovanna. Tutti i vini prodotti sono ottenuti da un solo vitigno. Dei cinque validi vini, 2 bianchi, 1 rosato e 2 rossi, alcune considerazioni. Il Grillo ha intensi profumi e pienezza, con sapidità e mineralità un po’ sopra le righe. Di maggior equilibrio ed ampiezza, il Viognier. Nella norma il Rosato. Tipico e ben fatto il Nero d’Avola, ancor meglio il Nerello Mascalese, senz’altro più armonico. Ma non solo. Gran parte dei vini hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Agosto 2013
L’ultima degustazione risale al 2011. A distanza di circa un anno e mezzo, con l’attuale degustazione (agosto 2013), qualcosa è cambiato. Non sulla qualità che rimane stabile, ma sulla tipologia dei vini. Prima esclusivamente prodotti con vitigni autoctoni, oggi in parte, assieme, a quelli d’oltralpe. Da quelli di casa il Grillo e il Rosato da Nero d’Avola. Il primo esprime al meglio l’essenza del vitigno e del terroir. Il secondo, fragrante e fruttato, invita a ribersi. Dai matrimoni con Grillo e Sauvignon e Nero d’Avola e Syrah, sono nati rispettivamente gli Helios Bianco e Rosso. Dal bianco un vino interessante, composito, ma non ancora armonico per evidente gioventù. Il rosso, con un anno in più, pur giovane anch’esso e col Nero che domina, convince e appaga.

Letto 121 voltePermalink

Degustazioni vino

Degustazioni olio