Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Olio

Poggio al Vento

MappaDove siamo

Poggio al Vento
Località Poggio al Vento 7 Castiglione d'orcia (SI)
spacer
Telefono Telefono: 0577.897384
spacer
Indirizzo web Web: www.poggioalvento.net
spacer
Indirizzo Email E-mail: info@poggioalvento.net
Verifica disponibilità su Vinix Verifica disponibilità su Vinix Social Commerce
Poggio al Vento è una azienda agrituristica a conduzione familiare. Lido, Marisa e Roberto Mascelloni offrono dal 1994 ospitalità in 5 appartamenti da due persone ciascuno accoglienti e dotati di un ampio giardino panoramico sulla vallata del fiume Orcia con una vista che spazia a 180 gradi. La famiglia vi accoglierà anche per degustazione dei prodotti agricoli, vini D.O.C. Orcia rossi, olio extravergine di oliva e miele, da noi prodotti e raccolti manualmente. Poggio al vento, di proprietà della famiglia Mascelloni dal 1961, è stata sempre un azienda agricola a conduzione familiare. Agli esordi la produzione era prevalentemente dedicata per l’autoconsumo e solo una piccola parte dei prodotti come vino, olio, cereali e animali da macello, veniva usata per il commercio. Agli inizi degli anni settanta iniziò la produzione di cereali e di vini, con l’impianto di un ettaro di vigneto oltre a quello esistente, e la commercializzazione di vino in damigiane, "grandi bottiglie" di vetro da 54 litri.

In seguito ad una gelata che rovinò irrimediabilmente tutte le nostre piante di olivo, decidemmo di impiantarne delle nuove dando inizio all'imbottigliamento e alla commercializzazione del nostro olio in bottiglie da 0,750 litri e lattine da 3 e 5 litri.
Nel 1994 abbiamo inaugurato i primi 3 appartamenti, (giglio tulipano e geranio) e in considerazione dell'accoglienza ne abbiamo realizzati altri 2 (oleandro e mimosa) completando i giardini esterni.  La commercializzazione dei nostri vini e l'impegno con l’agriturismo richiedeva sempre maggiori spostamenti e più praticità, così decidemmo di mettere in bottiglia il primo vino, un sangiovese, il giorno di San Valentino del 2000, ottenendo la denominazione di origine controllata "Orcia" contribuendo al miglioramento della qualità con l'utilizzo di barriques per l'invecchiamento.

Nel 2002, in seguito ad un errore di coltivazione, un vigneto di mezzo ettaro produsse solo una tonnellata di uva, e pensammo quindi di realizzare un vino di qualità superiore a base di sangiovese aggiungendo il 15% di cabernet sauvignon che chiamammo ARCERE. Visto il buon esito decidemmo di trasporre gli insegnamenti del "caso" anche alla produzione di olio, raccogliendo solo olive della varietà "Frantoio" nei primi giorni di novembre raggiungendo ottimi risultati qualitativi.
Letto 7343 voltePermalink

Degustazioni olio

Pubblicità Campionature Olio Risorse Interagisci Ultimi Commenti