Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Olio

Betti Azienda Agricola

MappaDove siamo

Betti Azienda Agricola
Via Boschetti e Campano 66 Quarrata (PT)
spacer
Telefono Telefono: 0573.717169
spacer
Indirizzo web Web: www.fattoriabetti.it
spacer
Indirizzo Email E-mail: info@fattoriabetti.it
Comprare vini, birre e cose buone online con gli amici Comprare vini, birre e cose buone online in gruppo
La tenuta è un’azienda agricola di medie dimensioni nata agli inizi del ‘900. Si estende su circa 60 ha di proprietà di cui 15 a vigneto, 3.5 ad oliveto posta su un terreno a medio impasto ad una altitudine di 150-200 metri s.l.m., alle pendici delle colline del Montalbano.
La cantina in stile liberty, nata all’inizio del 1900 per ricevere l’uva prodotta dai vigneti impiantati nelle colline circostanti, viene ancora chiamata “Cantinone” per la mole a forma rettangolare, inusuale per l’epoca. Sin dalla fine del 1800 l'azienda è stata tramandata di padre in figlio fino agli attuali discendenti, Paolo ed i suoi figli Guido e Gherardo, che hanno dato il via ad una vasta opera di ristrutturazione (ancora in corso) e di rilancio.
I vecchi vigneti esistenti (alcuni risalenti agli anni della grande guerra) sono stati via via riorganizzati agronomicamente per produrre uve di migliore qualità. Alcune delle vigne sono state recuperate con rimpiazzi ed innesti più giovani, altre sono state sostituite interamente. I vigneti sono stati realizzati con cloni e sistemi di allevamento più idonei alle caratteristiche dei terreni della zona privilegiando ovviamente il vitigno principe del Chianti cioè il sangiovese.

Dal 2003 sono state adottate nuove attrezzature per la vinificazione, la conservazione e l'affinamento del vino. L'adozione di barriques francesi si è affiancata alla presenza di 15 botti di rovere da 50 hl già presenti in cantina, per un migliore invecchiamento di una parte del vino prodotto e per esaltarne determinati profumi. La commercializzazione della produzione vinicola avviene direttamente in azienda, con ritiro del prodotto sia da parte di industrie varie tramite carri cisterna che, in giorni stabiliti, da parte di privati (vino da tavola). I prodotti imbottigliati invece si possono trovare nelle migliori enoteche e ristoranti.

L'esposizione è a sud-ovest. L'uva, in prevalenza sangiovese, cabernet, trebbiano e canaiolo nero, viene raccolta a mano; dopo la fermentazione in vasche di cemento vetrificate, il vino viene fatto maturare in botti di rovere da 50 hl o in barriques, poi, successivamente affinato in bottiglia per un periodo che va da due a sei mesi. L' oliveta con 1000 piante delle tipiche cultivar toscane come Frantoio, Moraiolo, Leccino e Pendolino è posta su un terreno a medio impasto ad una altitudine di 150-200 metri s.l.m.. Le olive raccolte manualmente vengono lavorate direttamente nel frantoio aziendale entro 6 ore dalla raccolta con frangitura a martelli, spremitura a freddo, estrazione tramite decanter e decantazione naturale senza filtraggio.


Considerazioni di TigullioVino

Dicembre 2005
E' la prima volta che assaggiamo i vini di quest'azienda della zona del Montalbano. I due vini proposti, molto diversi tra loro, incarnano due filosofie diametralmente opposte. Il Chianti Montalbano è un vino di beva semplice e piacevole, tradizionale se vuoi e di approccio schietto e sincero. Il Prunaio è invece un vino particolarmente pretenzioso a partire dal packaging della bottiglia, decisamente molto curato, cui però al momento non fa riscontro un adeguato equilibrio. C'è una buona materia di base ma occorre lavorare molto sull'integrazione del legno al momento decisamente soverchiante il frutto.

Agosto 2009
Dal Pistoiese buone notizie. Da una giovane azienda, tre vini: un bianco di buona freschezza e sapidità nato tra l’unione del chardonnay col trebbiano, un tipico Chianti Montalbano d’invitante beva (e prezzo) ed un interessante Prunideo. Un IGT che segue da vicino i Supertuscans.
Letto 15633 voltePermalink

Degustazioni vino

Degustazioni olio