Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Eventi > Vino

Tavole stellate per un vino senza confini

DoveVia Emilia Ovest 622, Modena (MO) - Ristorante Strada Facendo di Modena

Quandodal 17 maggio 2012 al 20 maggio 2012

di Comunicazione - Enoteca Regionale Emilia Romagna

MappaArticolo georeferenziato

Si è conclusa domenica Mondo Lambrusco, che ha portato il Lambrusco in 42 ristoranti del mondo.
Ma per i ritardatari c’è ancora una possibilità per scoprire il rosso emiliano abbinato a piatti d’autore
Quando il Lambrusco arriva su tavole stellate la serata prende uno sprint da formula uno. Lo ha dimostrato il successo di Mondo Lambrusco, l’iniziativa voluta da Enoteca Regionale Emilia Romagna, Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi e Consorzio per la Promozione dei Marchi Storici dei Vini Reggiani per promuovere il rosso emiliano nel mondo. Per tutta la settimana dal 14 al 20 maggio il Lambrusco di 10 cantine emiliane ha fatto conoscere la sua qualità e piacevolezza in 42 dei locali italiani più frequentati dai palati fini del pianeta. Il Lambrusco di alta gamma è così arrivato in 13 paesi e in oltre 6.000 calici, facendo scoprire al mondo la faccia nobile di questo vino che non si vergogna di essere allegro, leggero e “di compagnia”.

Tante le ricette da acquolina in bocca che il mondo ha potuto abbinare al Lambrusco nella settimana conclusasi il 20 maggio (tutte le ricette sono sul sito www.mondolambrusco.com). Solo per fare qualche esempio, il foie gras ai sapori tipici del Lambrusco di Francesco Spampinato (Sky Lounge Cafè, Ekaterinburg - Russia), il “concentrato di modenesità” di Luca Marchini (Ristorante L’Erba del Re, Modena) o la terrina di bolliti di Gianni d’Amato (Il Rigoletto, Reggiolo – RE). “Per l’Enoteca Regionale l’iniziativa è stata ricca di momenti diversi, a partire dal grande lancio all’International Culinary Center di New York fino all’evento del 17 maggio al Museo Casa Enzo Ferrari di Modena, passando per un’intera settimana di promozione nei ristoranti.” dichiara Gian Alfonso Roda, Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna. “Alla casa natale di Enzo Ferrari abbiamo unito l’Emilia al mondo con un rombante brindisi in diretta Skype. Se il Lambrusco non ha ancora raggiunto la consacrazione della rossa emiliana questa iniziativa è stata davvero un motore potente che, alimentato dalla qualità del prodotto, sta portando nuovamente questo vino a vedere riconosciuto il prestigio internazionale che merita.” Ed è stato proprio un motore Ferrari 430 offerto da Al Massimo Food and Fun, con bottiglie di Lambrusco a fungere da pistoni, a dare il benvenuto ai 40 ospiti della spumeggiante serata modenese.

Anche tra gli stellati di casa nostra la soddisfazione è unanime. I menu a tema di Valentino Marcattilii del San Domenico di Imola, di Alberto Bettini di Trattoria da Amerigo di Savigno e di Emilio Barbieri del ristorante Strada Facendo di Modena sono andati per la maggiore per tutta la settimana, al punto che, per i ritardatari, presso il locale modenese il menu Mondo Lambrusco rimane disponibile fino al 27 maggio.

LE CANTINE PARTECIPANTI A MONDO LAMBRUSCO
Cantina di Sorbara (MO)
Cantina Puianello (RE)
Cantine Ceci (PR)
Cantine Lombardini (RE)
Casali Viticultori (RE)
Cavicchioli (MO)
Donelli Vini (RE)
Medici Ermete (RE)
Opera 02 (MO)
Rinaldini Az. Agr. Il Moro (RE)


Per informazioni:
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNA
Tel: +39 0542 678089
E-mail: marta.geri@enotecaemiliaromagna.it
Web: www.mondolambrusco.com

Letto 2890 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Comunicazione - Enoteca Regionale Emilia Romagna

 Sito web
 e-mail

Enoteca Regionale Emilia Romagna è un'associazione che opera dal 1970 per la promozione e valorizzazione del patrimonio vinicolo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti