Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Vino

Viniveri 2012 - Vini secondo natura

DoveVia Guglielmo Oberdan, Cerea (VR) - Areaexp "La Fabbrica" a Cerea

Quandodal 24 marzo 2012 al 26 marzo 2012

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

120 vignaioli e produttori agroalimentari provenienti da tutt’Italia, ma anche da Francia, Slovenia, Croazia, Austria, Spagna e dalla Georgia. 120 storie individuali accomunate dall’amore per il proprio territorio e dal lavoro in vigna nel rispetto degli equilibri naturali e della terra d’origine.

E’ ViniVeri 2012-Vini secondo Natura, manifestazione annuale, giunta alla sua nona edizione, organizzata dal Consorzio Viniveri che unisce i produttori di vini naturali e che si svolgerà quest’anno nei giorni 24, 25 e 26 marzo 2012, dalle 10 alle 18, sempre nella cornice dell’Areaexp “La Fabbrica” nel cuore della cittadina di Cerea, a pochi chilometri da Verona. L’evento ha il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e del Comune di Cerea. Novità di quest’anno il convegno “Il vino naturale tra presente e futuro”, che concluderà la prima giornata della manifestazione. Sabato 24 marzo, alle ore 17,30 nella Sala Convegni dell’Areaexp “La Fabbrica”, saranno presenti per la prima volta le più importanti associazioni e aggregazioni di produttori di vino naturale italiane ed europee per confrontarsi con l’intento di avviare un tavolo permanente di dibattito e condivisione di buone pratiche, attraverso lo scambio di esperienze, per giungere alla definizione di una Agenda della Vigna e della Cantina e contribuire a generare politiche innovative.

Intervengono, fra gli altri, Stefano Bellotti (presidente di Renaissance Italia), Laureano Serres (presidente dei Productores de Vinos Naturales spagnoli), Thierry Germain (portavoce dei produttori naturali della Loira), Sylvie Augereau (giornalista francese di vino e redattrice della guida "100% Raisin. Les 200 vins nature”), Jonathan Nossiter (regista del documentario “Mondovino”). L’incontro-dibattito vuole essere, come dichiara Giampiero Bea, presidente del Consorzio Viniveri: “un punto di partenza per dare legittimazione anche istituzionale – interverrà a conclusione del convegno il direttore generale dei servizi amministrativi del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Stefano Vaccari – al lavoro e impegno di quanti hanno abbracciato questa filosofia produttiva e gettare le basi, al di là delle differenze, per la definizione di un protocollo condiviso di produzione attraverso proposte da sottoporre alla partecipazione delle istituzioni Nazionali ed Internazionali”.

Nei tre giorni di ViniVeri 2012 il centro di Cerea si trasformerà in una vera e propria piazza dove poter assaggiare e scoprire vini generati – non fatti - da piccoli produttori che operano senza l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina, secondo un protocollo definito “naturale”. Vini che non contengono addizioni di sostanze estranee alla frutta d’origine ed al terroir che le ha generate, né fatti attraverso processi dominanti.
Uno sguardo d’insieme, una possibilità di incontro e conoscenza con chi, unito da una comune filosofia, si è aggregato nel rispetto di una “Regola” (vedi allegato), quella del Consorzio Viniveri, che ricerca nella produzione del vino il miglior equilibrio tra l’azione dell’uomo e i cicli della natura.

Vini unici come chi li produce e il terroir da cui provengono, che condensano l’essenza di un luogo specifico, l’espressione originale della cultura del territorio, del vitigno d’origine, di un determinato anno: dalle bollicine altoatesine ai nobili piemontesi e toscani, dai sorprendenti vini friulani ai potenti umbri, marchigiani e abruzzesi fino agli intriganti etnei e panteschi. Un inno alla diversità e alla passione che a volte arriva ad essere estrema, quasi eroica, come il vigneto di Ansonico coltivato sui terrazzamenti a picco sul mare dell’Isola del Giglio o che perpetua la secolare tradizione monastica come il vino prodotto dalle 70 suore di clausura del Monastero Trappiste di Vitorchiano (VT). Ampia la partecipazione europea a Vini Veri 2012, con oltre 20 produttori francesi (Borgogna, Bordeaux, Champagne, Jura, Languedoc, Loira, Midi-Pyrénées, Roussilion), 5 sloveni e rappresentanti da Croazia, Austria, Spagna. Per la prima volta sono inoltre presenti due produttori della Georgia con i loro vini vinificati nel Qvevri, le anfore di terracotta interrate.

Antico metodo di produzione, usate da millenni dalle popolazioni locali per fermentare ed affinare il vino, le Qvevri sono state rilanciate in Italia da alcuni produttori e sono ora riscoperte da molti produttori di punta in tutta Europa, e non solo. Oltre ai vini ci sarà spazio anche per produzioni agroalimentari artigianali come i formaggi dell’alta Langa, del Parco della Lessina e della Valle Scannese (appena premiato dal Gambero Rosso tra i migliori formaggi d’Italia), la pasta all’uovo delle Langhe, la roveja e lo zafferano della Valnerina, l’olio extra vergine d’oliva, la cioccolata e i dolci modicani.

L’elenco dei 120 produttori è consultabile sulla pagina: http://www.viniveri.net/vinovinovino/partecipanti-edizione-2012. Il ticket giornaliero di ViniVeri 2012, è di 20 € ed include il calice ed il libretto di degustazione. L’Areaexp “La Fabbrica”, nel cuore della cittadina di Cerea, è facilmente raggiungibile dalla vicina Verona: la stazione ferroviaria di Cerea, distante appena 300 metri dall’Areaexp, offre numerosi collegamenti ferroviari diretti in entrata e in uscita dalla stazione di Verona Porta Nuova nell’arco della giornata. Raggiungerla in automobile da Verona è ancora più semplice; è sufficiente immettersi nella strada provinciale 434 “Transpolesana” Verona-Rovigo ed uscire a Cerea; l’area espositiva è dotata di un ampio parcheggio gratuito.


Informazioni:

Web: www.viniveri.net

Letto 3312 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti