Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Travel

Conferenza Internazionale dell'enoturismo 2012

DoveV.le Ruggero D'Andreotto 19, Perugia (PG) - Hotel Giò Wine & Jazz Area di Perugia

Quandodal 30 gennaio 2012 al 02 febbraio 2013

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Sarà Perugia l’epicentro internazionale del turismo del vino. Dal 30 gennaio al 2 febbraio 2012 infatti centinaia di operatori dell’enoturismo provenienti da 45 Paesi si incontreranno in Umbria per la Conferenza Internazionale sul turismo del vino. L’annuncio è stato dato oggi in una conferenza stampa dalla presidente del Movimento Turismo del Vino (main sponsor dell’evento), Chiara Lungarotti, dall’assessore regionale all’Agricoltura e Politiche agroalimentari, Fernanda Cecchini, dal presidente del Movimento Turismo del Vino Umbria, Ernesto Sportoletti e dal presidente dell’Ente organizzatore ‘Wine Pleasures’, Anthony Swift.

Il principale focus itinerante su un settore che oggi vale fino a 5 miliardi di euro l’anno, dopo Spagna e Portogallo, farà tappa per la prima volta in Italia e ospiterà oltre 300 professionisti del vino e dei viaggi provenienti da tutto il mondo. Nella conferenza - in programma all’Hotel Giò Wine & Jazz Area di Perugia – primo piano con 40 relazioni su enoturismo, case history da tutto il mondo e possibilità offerte dai social media, vero traino per uno dei pochi comparti turistici in crescita continua.

”L’evento farà da volano a un’economia che ha ancora ampi margini di crescita in Umbria come in tante altre aree enologiche del Paese. Oltre alla conferenza – ha detto la presidente Chiara Lungarotti – sono previsti educational per giornalisti e operatori anche nelle Marche, in Toscana e in Campania. Il Movimento Turismo del Vino – ha aggiunto – con le sue mille cantine italiane selezionate per qualità dell’accoglienza e qualità delle produzioni, ha ritenuto fondamentale essere partner di un evento di grande importanza sia per l’offerta che per la domanda di vacanze”.

Il Territorio umbro – con 190 aziende vitivinicole di cui 62 socie del Movimento Turismo del Vino regionale – ha costituito per l’occasione un “Tavolo di lavoro” che vede la partecipazione della Camera di Commercio Umbria, del Centro Estero Umbria, della Regione (assessorato all’Agricoltura) e del Coordinamento delle Strade del Vino, ognuno con progetti di collaborazione nell’evento dedicati e strutturati. Questo per supportare le Presidenze del Movimento Turismo del Vino nazionale e regionali, official supporter and partner dell’evento.

“Anche la Regione Umbria - ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura e Politiche agroalimentari, Fernanda Cecchini – collaborerà attivamente all’iniziativa. Questo tavolo focalizzato sulla conferenza, sarà un valido strumento per promuovere al meglio i nostri territori e la nostra enogastronomia”. Ed è proprio lo stretto rapporto tra destinazioni e prodotti la carta vincente di un settore che è pronto a scommettere su un’ulteriore crescita. Da un’indagine del Censis, infatti, nonostante il trend positivo dell’ultimo decennio, il turismo enogastronomico ha sviluppato appena il 20% del suo potenziale. Sono almeno 3 milioni i turisti che scelgono percorsi legati al vino e all’enogastronomia, con una spesa media di 193 euro al giorno, ben oltre la media generale di spesa della vacanze in Italia.

Per l’organizzatore di ‘Wine Pleasures’, Anthony Swift, che ha anticipato alcuni dati frutto di una ricerca di mercato presso 500 cantine in tutto il mondo “il 69% degli intervistati ritiene che l’enoturismo sia una leva fondamentale per l’affermazione di un brand territoriale, mentre – tra i benefici – è forte quello dei ricavi prodotti (62%) e dalla possibilità di creare posti di lavoro e nuove figure professionali (36%)”.

L’evento è composto da cinque sessioni plenarie sul turismo del vino con l’obiettivo di stimolare discussioni pratiche su un’ampia gamma di aspetti legati al settore e al turismo eno-gastronomico. Ogni giornata prevede un ‘post convegno’ con degustazioni dedicate; tra queste, l’Italy Grand Tasting a cura del ‘Master of Wine’, Jane Hunt. L’ultima giornata è dedicata al Workshop sul Turismo del Vino: una piattaforma per comprare e vendere pacchetti enoturistici, prodotti del turismo eno-gastronomico e servizi correlati.


Per informazioni:
Web: www.movimentoturismovino.it 
Web: www.iwinetc.com

Letto 4121 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti