Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Marketing

I vincitori del "Premio all'innovazione viticola ed enologica"

di Redazione di TigullioVino.it

Quattro aziende vincono la prima edizione del “Premio all'innovazione viticola ed enologica” organizzato da Unione Italiana Vini in occasione di Simei-Enovitis 2011. FOSS, ERO, TMCI Padovan e Gruppo Bertolaso riceveranno il riconoscimento nel corso della cerimonia d’inaugurazione il 22 novembre in Fiera Milano.

Sono quattro le aziende che si sono aggiudicate la prima edizione del “Premio all'innovazione viticola ed enologica”, l’iniziativa voluta da Unione Italiana Vini e che vedrà il suo culmine in occasione dell’inaugurazione del prossimo Simei-Enovitis, quando i responsabili di ERO, Gruppo Bertolaso, Foss e TMCI Padovan riceveranno dal presidente Lucio Mastroberardino l’ambito attestato di riconoscimento. Un riconoscimento speciale, perché a conferire il premio non sono stati solo i ricercatori e docenti universitari, come è consuetudine in iniziative analoghe, ma soprattutto le aziende aderenti a UIV che tramite i loro responsabili tecnici hanno scelto di far parte del Comitato scientifico e che dopo aver esaminato tutti i 36 progetti presentati, hanno certificato l’utilità applicativa delle innovazioni dal punto di vista dell’innovazione tecnica, dell’efficienza, della sostenibilità, della praticità nell’utilizzazione e della capacità di avere un’applicazione industriale in grado di determinare un vantaggio competitivo per le imprese che ne beneficeranno.

Ai quattro vincitori assoluti, si affiancano poi 12 segnalazioni di merito, conferite dal Comitato ai progetti che hanno apportato significative innovazioni parziali.
“Credo che questa prima edizione del premio sia andata al di là delle migliori aspettative – dice il presidente Mastroberardino – abbiamo ricevuto ben 36 progetti che stanno a significare che la filiera della tecnologia applicata in vigna e cantina è in continuo movimento”.

Le tecnologie premiate
Entrando nel dettaglio delle tecnologie premiate, la tedesca ERO ha presentato il Cane Pruner Viteco, macchina che automatizza l’asportazione dal vigneto dei vecchi tralci per allevamento a Guyot e ad archetto semplici, con la triturazione del legno nella stessa fase di lavoro, mentre il Gruppo Bertolaso ha sottoposto alla valutazione del comitato il Sistema integrato automatico di trattamento delle bottiglie per il riempimento. La Foss è stata premiata per la tecnologia Winescan SO2, sistema analitico automatico che consente la determinazione dell’anidride solforosa libera e totale nel vino in tempi rapidissimi, mentre TMCI Padovan si è guadagnata il podio grazie a Dynamos, filtro tangenziale dinamico rotativo per filtrazione dei sedimenti di mosto e di vino senza coadiuvanti.

La soddisfazione dei vincitori
Grande naturalmente la soddisfazione delle aziende premiate, che hanno innanzitutto riconosciuto la valenza dell’iniziativa, come spiega Paolo Libralato, sales manager area wine di Foss: “Si sentiva l'esigenza di un premio di questo genere per una manifestazione così densa di espositori, in modo da evidenziare, al di là delle capacità e forze pubblicitarie che le singole aziende possono mettere in campo, le reali novità e punti di innovazione”.

“La storia della nostra azienda è direttamente collegata con la storia del Simei – afferma Luigino Bertolaso, presidente dell’omonimo Gruppo -. L’istituzione del premio è senz’altro uno stimolo per ogni azienda a proporre quanto di più tecnologicamente innovativo abbia al proprio interno”. Per Milena Favero, marketing manager di TMCI Padovan, “il premio costituisce un’iniziativa sicuramente lodevole in quanto permette alle aziende di mettere in luce le reali novità sulle quali hanno investito tempo, risorse e sforzi. Specialmente in questi momenti, ricevere riconoscimenti di questa portata inorgoglisce e fa guardare positivamente al futuro”.

“Siamo molto lieti di essere i primi a ricevere il premio all’innovazione – dice infine Michael Erbach, amministratore della tedesca ERO - ciò dimostra come il potenziale di questa macchina venga apprezzato anche a livello internazionale e ci incoraggia a continuare a concentrarci su nuovi sviluppi e a migliorare i nostri prodotti”.

Simei-Enovitis, rispettivamente il Salone internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento e il Salone Internazionale delle Tecniche per la Viticoltura l’Olivicoltura sono in programma da martedì 22 novembre a sabato 26 novembre 2011 nei padiglioni 9-11-13-15 della prestigiosa Fiera Rho di Milano su una superficie di oltre 35.000 mq. in aumento del 13% rispetto la precedente edizione del 2009. Per questa edizione vi sono 647 aziende espositrici, provenienti da 24 diverse nazioni e sono attesi oltre 50.000 visitatori dei quali il 20% esteri


Per informazioni:
Tel: (+39) 02 72222825/26/28
Paolo Galimberti
Mobile: +39 3423307209
E-mail: p.galimberti@agenziamedialab.com


Fonte news: Ufficio stampa Unione Italiana Vini

Letto 3518 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti