Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Pierce disease, di Anna Zorloni

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Malattie della Vite

Malattie della Vite

Pierce disease

di Anna Zorloni

Si tratta di una grave malattia della vite che minaccia il settore vitivinicolo principalmente in California.
Viene provocata da Xylella fastidiosa, un batterio trasmesso attraverso le punture che la cicalina Homalodisca vitripennis (nota come “glassy-winged sharpshooters”) effettua alimentandosi sulla pianta.
E’ stata segnalata per la prima volta attorno al 1880 in vigneti situati nel sud della California, vicino a Anaheim; venne per questo motivo inizialmente chiamata “Anaheim disease”. In seguito venne studiata approfonditamente da Newton Barris Pierce; da allora prese il nome “Pierce disease”.
Attualmente, oltre che in California (particolarmente in Napa valley) e Florida (zona sud degli Stati Uniti), è presente in Centro e Sud America (Messico, Costa Rica, Venezuela, …), dove provoca la morte di molte piante.
Xylella fastidiosa agisce occludendo i vasi xilematici della pianta colpita, bloccando di conseguenza la conduzione di acqua lungo la pianta.
I primi sintomi della malattia, consistenti in disidratazione ed ingiallimenti fogliari, sono visibili a estate inoltrata; segue la caduta anticipata delle foglie e una condizione di sofferenza generale della pianta. Gli stessi sintomi si ripresentano gli anni successivi; la pianta solitamente muore nel giro di 1-5 anni.
Al giorno d’oggi, non sono ancora stati individuati rimedi nei confronti della malattia di Pierce, né sono conosciute varietà di vite resistenti o tolleranti.
Si interviene in maniera preventiva attuando la lotta insetticida contro le cicaline vettrici di Xylella fastidiosa. A questo scopo sono in corso studi e ricerche (relative all’efficienza vettrice, alle piante ospiti, agli spostamenti all’interno del vigneto, …) volte ad individuare il metodo di lotta più efficace.

Letto 9966 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Anna Zorloni

Anna Zorloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti