Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Vino in garage

Vino in garage

#gwc, i finalisti della seconda edizione

di Luca Risso

MappaArticolo georeferenziato

Eccoci arrivati quasi alla fine della seconda edizione del Garage Wines Contest, ovvero del primo concorso internazionale per vini prodotti artigianalmente, in piccole cantine da vignaioli dilettanti. Anche questa volta sono soddisfattissimo di tutti voi che avete partecipato. Le etichette che avete spedito sono state complessivamente 23 provenienti un po' da tutta Italia e dagli Stati Uniti. Non è poco, ma sono sicuro che anche questa volta avrebbero potuto essere molte di più e che molti di voi abbiano avuto paura del confronto. Peccato! Naturalmente vi aspetto il prossimo anno!

Ho notato un notevole miglioramento qualitativo rispetto allo scorso anno, quindi non se ne abbiano a male gli esclusi, perché di campioni cattivi davvero non ce n'erano. A differenza dello scorso anno abbiamo voluto allargare la base dei qualificati per dare a un maggior numero di persone la possibilità di partecipare alla finale. Abbiamo quindi scelto 12 bottiglie (anziché 10) a cui aggiungere altri due vini selezionati negli Stati Uniti.

Lasciatemi quindi citare quelli che sono risultati i 12 migliori candidati per la finale del 12 Giugno a Villa Spinola (esclusi due campioni Americani che saranno selezionati in loco e portati direttamente alla finale) tra i quali la commissione sceglierà il vincitore (o i vincitori). Si tratta di prodotti con una media qualitativa elevata, che spaziano dal vino bianco fermo, al metodo classico, al grande rosso di struttura.

A differenza dello scorso anno la selezione non è affatto liguriacentrica, essendoci campioni della Toscana, dal Veneto, del Piemonte, dell'Emilia Romagna, del Lazio, della Campania, della Calabria e come detto perfino degli Stati Uniti.

  • Gianluca Putzolu, Valentina Davide (Bucine AR). Sangiovese, Montepulciano 2009
  • Alberto Ferretto (Capriata d’Orba AL). Cortese di Gavi 2010
  • Emilio Simone (Rossano CS). Gaglioppo 2010
  • Biagio Todaro (Torrenova ME). Malvasia, Inzolia 2010
  • Enrico Perego (Casarza Ligure GE). Cabernet 2010
  • Pietro Repetto (Genova). Cortese 2008/2011 sboccatura
  • Gianpaolo Giacobbo (Bassano del Grappa VI). Prosecco 2009
  • Moris Franzoni (Calsalgrande RE). Sgavetta 2010
  • Domenico Caiazzo (Angri SA). Aglianico, Piedirosso 2010
  • Angelo Carozzo (Castiglione Chiavarese GE). Bianchetta, Vermentino, Malvasia, Sauvignon 2010
  • Marziano Polidori (Pomezia RM). Montepulciano 2009
  • Massimo Taricco (Torino). Barbera d’Asti 2010
  • Angelo Mignosa (Pisa). Chardonnay, Trebbiano 2010

Partecipazione e cena

Tutti i finalisti (ma in generale tutti i partecipanti al contest) sono invitati a partecipare personalmente alla finale e magari a fermarsi a cena per continuare a discutere piacevolmente a tavola. Ricordate in questo caso di prenotare entro il 31 maggio da qui: http://vinixunplugged.eventbrite.com

Ricordatevi le 6 bottiglie per la degustazione finale e per l’eventuale partecipazione del giorno seguente a TerroirVino. Vi consiglio o di spedirle al sottoscritto al solito indirizzo, oppure di portale personalmente a Villa Spinola domenica possibilmente prima dell’inizio della finale (ore 16:30) in modo che ci sia il tempo per farle ossigenare un po’ e di raffreddare i vini bianchi. L’ideale sarebbe al mattino verso le 9:00, quando ci sarò anche io per dare le disposizioni del caso. Ricordate per sicurezza di scrivere bello grosso ed evidente sulla scatola PER GWC.

Ecco infine la lista definitiva dei commissari degustatori. Anche a loro ricordo, se desiderano partecipare alla cena dopo la degustazione, di prenotare entro il 25 maggio allo stesso link: http://vinixunplugged.eventbrite.com

  • Damiano Raschellà Ciurma Porthos
  • Jacopo Cossater Appassionato & Blogger
  • Luca Ferraro Agricoltore
  • Fabrizio Gallino Appassionato & Blogger
  • Mario Pojer Produttore
  • Linda nano Appassionata & Giornalista
  • Nicoletta Dicova Wine Marketing e Giornalista
  • Giovanni Tassara Enotecaro
  • Marino Giordani Docente Enogastronomia e Analisi sensoriale
  • Enrico Sala Organizzatore eventi enogastronomici
  • Paolo Ghislandi Produttore

Arrividerci a tutti il 12 giugno a Villa Spinola!

Letto 9955 voltePermalink[18] commenti

18 Commenti

Inserito da Luca Ferraro

il 16 maggio 2011 alle 13:25
#1
Fiero ci sia un colfóndo in finale.
come ti ho detto più volte spero che non ci siano più voti ma consigli pratici su come migliorare il lavoro l'anno successivo.
I punteggi sono OUT. :)
Luca

Inserito da Luca Risso

il 16 maggio 2011 alle 13:30
#2
@Luca
I voti saranno indispensabili, ma sto pensando a sistemi che vadano nella direzione che suggerisci tu.
:-)
Luk

Inserito da Angelo Mignosa

il 16 maggio 2011 alle 18:29
#3
Luk,

spero verrà rilasciata una scheda tecnica di valutazione per tutti, finalisti e non, con evidenza dei limiti e difetti, (e se possibile qualche suggerimento )
Sarebbe il miglior premio ed è il vero motivo che spinge a partecipare al GWC
ciao

Inserito da Luca Risso

il 16 maggio 2011 alle 19:55
#4
@Angelo
Ciao Angelo, ti ho inviato una mail su yahoo, ma ci risentiamo per approfondire.
Luk

Inserito da Gianni Lovato

il 17 maggio 2011 alle 22:43
#5
Io farò il tifo per tutti, anche se alla lontana, questa volta. (ma ammetto un debole per Pietro Repetto e Gianpaolo Giacobbo)

Posso fare un suggerimento? Perché non mettere anche una "cassetta dei suggerimenti" (digitale od analoga) per ciascun partecipante? In questa potrebbero essere introdotte idee, consigli, commenti; preferibilmente non anonimi, ma ad esclusivo uso privato dei partecipanti.
Faccio così per dire.
In ogni caso: in bocca al lupo e complimenti a tutti:

Inserito da Luca Risso

il 18 maggio 2011 alle 06:50
#6
@Gianni
Peccato tu non venga, ci saranno tuoi concittadini quest'anno.
Mi piace l'idea della cassetta con i suggerimenti per chi non può venire.
Luk

Inserito da Giampi Giacobbo

il 18 maggio 2011 alle 09:01
#7
Ciao a tutti, purtroppo ho una brutta notizia. Ho male interpretato il regolamento pensando che come garagisti, fossero ammessi al concorso anche gli imbottigliatori. Purtroppo non sono produttore di vino, lascio questa nobile arte a chi lo sa fare io mi limito ad essere un appassionato osservatore e a scegliere le vasche che più mi intrigano. Preferisco quindi fare un passo un dietro per lasciare spazio a chi merita più di me la candidatura al premio. Rimane il piacere di un momento, del fatto che il vino scelto da me e da Giancarlo Lucchin, il mio amico garagista, sia riuscito ad emozionarvi. Ringrazio tutti per l'affetto dimostrato, moltissimi tra FB e mail, complimenti comunque a Luk e a tutti gli organizzatori di questa manifestazione. In bocca al lupo ciao Giampi.
garage wine 4ever!!!! :-)))))))

Inserito da Filippo Ronco

il 18 maggio 2011 alle 09:30
#8
Gianpaolo, se Giancarlo Lucchin che produce il vino e che insieme a te collabora alla sua realizzazione è realmente un garagista, cioè un produttore dilettante, senza partita iva, senza scopo di lucro, allora forse Luca può riconsiderare la cosa. Vedete un po'. Quel "colfondo" non era niente male in ogni caso, a livello di molti bravi produttori professionisti, complimenti.

Ciao, Fil

Inserito da Giampi Giacobbo

il 18 maggio 2011 alle 10:58
#9
No purtroppo anche lui non produce vino. Il Prosecco è frutto di anni di ricerca e degustazioni nel territorio poi si sa io con il Prosecco sono molto esigente....
ciao a tutti
Il Grillo

Inserito da Luca Risso

il 18 maggio 2011 alle 11:35
#10
@Giampi
Pazienza, ma complimenti per la selezione che mi è sembrata effettivamente notevole!
Luk

Inserito da Filippo Ronco

il 18 maggio 2011 alle 11:44
#11
A questo punto sono curioso di conoscere il nome del ripescato.
Fil.

Inserito da Luca Risso

il 18 maggio 2011 alle 12:36
#12
Dopo breve meditazione ho inserito:

-Angelo Mignosa (Pisa). Chardonnay, Trebbiano 2010

Benvenuto Angelo!

Luk

Inserito da Giampi Giacobbo

il 18 maggio 2011 alle 13:01
#13
Un Angelo al posto mio .... che meraviglia! :-)
vai fatti onore!
Ciao
G.

Inserito da Angelo Mignosa

il 18 maggio 2011 alle 13:33
#14
Ma grazie, che soddisfazione ! Con tutta la modestia necessaria spero di
onorare degnamente la partecipazione alla finale
Ciao

Inserito da Michele

il 18 maggio 2011 alle 23:09
#15
Salve a tutti.
Mi permetto un attimo di interrompervi per farvi a tutti una piccola domanda.
Ho notato tra i vini partecipanti molti rossi, oltre che bianchi, dell'annata 2010.
Tutti sicuramente buoni e pronti, per essere diventati finalisti.
Possibile che nessuno di voi sia incappato in qualche piccolo imprevisto di percorso, che poi lo ha portato a fare piccole correzioni al proprio vino?
Io sono due anni di fila che devo fare i conti con dei valori di acidita' totale(e di conseguenza asprezza) un po' sopra le righe, non avendo, come credo tutti voi , la possibilita' di controllare al meglio le temperature durante tutti i passaggi.
Io per ora col mio sangiovese mi sono limitato a una chiarifica con albume, ma ancora siamo lontani dall'avere un vino pronto da bere e non spigoloso.
A tal proposito vorrei chiedere se nessuno ha dovuto fare i conti con qualche piccolo difettuccio e come ne e' venuto a capo. Quali correzioni, se ci sono state?
Approccio naturale(come da filosofia garagista) o piccole azioni correttive con prodotti enologici?
Grazie
Michele

Inserito da Luca Risso

il 19 maggio 2011 alle 06:43
#16
@Michele
Mi piacerebbe sentirlo il tuo vino per giudicare bene.
Per quanto riguarda l'acidità, personalmente penso che sia un difetto che c'entra poco con eventuali errori in cantina, in particolare con la temperatura. Se ti riferisci alla malolattica, essa può aiutare a ridurre un po' l'asprezza, ma non fa miracoli in genere.
Se ricordo bene tu comperasti l'uva da un produttore. Sarebbe interessante confrontare i tuoi parametri con quelli dei suoi vini, o chiedere a lui come si è comportato in cantina.
Qual è il pH del tuo vino ora?
Luk

Inserito da Michele

il 19 maggio 2011 alle 22:40
#17
Ciao Luca.
Ti faro' assaggiare un campione del mio vino molto volentieri, magari ti spedisco una bottiglia, ci tengo ad avere una valutazione imparziale.
Avevo gia' pensato di confrontare i miei valori con quelli dei vini del Conventino.
Dei rossi che sono andati in bottiglia annata 2010,solo il rosso base, (un uvaggio di sangiovese merlot alicante)e il cardoviola (sangiovese aleatico e lacrima).
Entrambi con grado alcolico piu' basso e un'asprezza un po' piu' marcata della scorsa annata.. ed entrambi con un'acidita' totale attorno i 5.5
Loro mi hanno detto che prima di imbottigliare fanno la stabilizzazione tartarica tenendo il vino qualche tempo a pochi gradi sotto lo zero e cosi' facendo si abbassa sensibilmente l'acidita' totale (ecco perche' parlavo di temperature..)
Non so sinceramente quali altri trattamenti facciano al vino.
Comunque c'e' da dire anche che i grappoli di sangiovese che mi sono raccolto provenivano dalla vigna riservata alla riserva da invecchiamento in barrique.

Lo scopo del mio intervento era chiedere ai partecipanti del Contest se erano dovuti ricorrere a qualsiasi tipo di correzione (disacidificazione, ecc..)e se si quale.
Michele

Inserito da Luca Risso

il 20 maggio 2011 alle 06:30
#18
Io non so cosa abbiano fatto nel dettaglio tutti i partecipanti. A uno ho consigliato io stesso di disacidificare un po'.
Vedo che in quei rossi non c'è solo sangiovese, ma anche (e si capisce perché li chiamano così, anche se per me a torto)alcuni vitigni "migliorativi".
Sarei contento di assaggiare il tuo vino, ma penso che abbia solo bisogno di tempo, tanto tempo.
Se proprio però non ti garba, non è difficile o "immorale" disacidificare con un po' di tartarato neutro di potassio.

Luk

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luca Risso

Luca Risso

 Sito web
 e-mail

Il mio interesse per il vino è cosa relativamente recente. Risalgono a ottobre 2001 i miei primi due post per chiedere informazioni sul...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti