Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Un altoatesino molto italiano, di Enzo Zappalà

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Vino

Un altoatesino molto italiano

di Enzo Zappalà

E’ probabilmente un luogo comune, ma quando si va in Alto Adige c’è sempre un po’ di sospetto: siamo in Italia oppure siamo all’estero? Sicuramente, il problema della lingua esiste e talvolta si fa una certa difficoltà a leggere le scritte nei paesi o comunicare con certe persone, magari anziane. Forse vi è anche una certa differenza di comportamento sociale che può mettere a disagio i meno disponibili. Personalmente, forse perché ho viaggiato per lavoro in varie parti del mondo, non ho grossi problemi e mi trovo molto bene in provincia di Bolzano. Negli alberghi, nei Bed and Breakfast, nei ristoranti, ho sempre trovato disponibilità e gentilezza. E mi piace anche lo spirito di partecipazione e di convivialità che si respira durante le feste.

Una fra tutte, quella del vino che si tiene a Caldaro all’inizio di settembre. Non vi sono i soliti degustatori più o meno seriosi, ma molta gente comune che si diverte, che assaggia, che commenta. Un intero paese è in festa e i turisti (pochissimi “italiani” non altoatesini, purtroppo) sono immersi in un ambiente caloroso e socievole. Sono molti anni che ci vado e ho avuto il piacere di sentire dire il mio nome tra i partecipanti più affezionati, anche se in una lingua per me incomprensibile, dal presidente dell’Associazione Produttori di Caldaro.

Non solo questo però. A Caldaro ho trovato dei veri amici: la famiglia di Josef Solva. Ogni volta che passo da quelle parti non posso mancare di andarla a trovare nella deliziosa frazione di San Nicolò, dove hanno bellissimi appartamenti da affittare e una prestigiosa cantina, Weingut Niklas. Panorama bellissimo, villetta linda e pulita, vigneti rigogliosi e un vino da … favola. Mamma mia che vino!

E’ un piacere abbracciare la signora Johanna e il “grande” Josef. Lui conosce molto bene il Piemonte per i viaggi di lavoro e ha una forza comunicativa eccezionale. Ultimamente si dedica soprattutto alla grappa e ha lasciato il vino nelle mani del figlio Dieter. Accidenti quanto è simpatico Dieter! Se non fosse per l’accento che tradisce l’origine nordica, il suo carattere spiritoso, ironico, estroverso, farebbe pensare a un napoletano. Un saluto alla splendida moglie, ai tre magnifici bimbi che ormai riescono anche a capire quando li saluti in italiano, e poi Dieter ti spinge in cantina, nel suo regno.

Pulizia, ordine e una barricaia altamente suggestiva, dove riposano molti dei suoi tesori. Ma non sentirete mai legno invadente nei suoi vini, Dieter sa benissimo come dosarlo. E poi il suo obiettivo sono i vini minerali, salini, taglienti che devono durare nel tempo e aprirsi un po’ alla volta. Il suo pinot bianco, sia quello base che il Klaser, è un punto di riferimento per chiunque. Una delizia che dopo qualche anno (anche dieci) comincia a esprimersi al meglio. Analogo discorso vale per il kerner, eccezionale mix di tensione minerale e di aromaticità mai sopra le righe. Senza dimenticare certo il sauvignon, varietale ma discreto, con un finale di bocca che mischia il limone al sale, soprattutto da giovane. E poi sua maestà il Mondevinum, taglio di pinot bianco, sauvignon e chardonnay. Forse è quello più vicino a un certo stile internazionale. Ma è solo un’impressione momentanea. Lasciatelo invecchiare senza farvi prendere dalla smania di aprirlo e vedrete che sorprese! Non sono certo da meno i suoi rossi (anche se per un piemontese “nebbiolizzato” come me passano in secondo piano), soprattutto quello splendido, semplice, fruttatissimo lago di Caldaro che è un “must” per accompagnare i cibi freschi dell’estate.

Non è facile sopravvivere alle degustazioni nella cantina di Dieter. Non ti fa assaggiare solo i vari vini in evoluzione, ma tutti gli esempi delle singole vasche. E devi dare il tuo parere, anche quando simula, mischiando i tre vitigni, quello che diventerà il Mondevinum. Tra un assaggio e l’altro cercherà di prenderti “in castagna”, inserendo magari un vino già in bottiglia e guardando se te ne accorgi oppure no. Mai, comunque, per darsi arie o per metterti tensione. No, solo e soltanto per scherzare e ridere insieme. Per lui il vino è perfezione di vigna e cantina, ma anche e soprattutto un gesto di passione e di amicizia.

Uscirai un po’ ubriaco, ma frastornato dai profumi e dagli aromi di quelli che personalmente considero tra i più grandi bianchi dell’Alto Adige. Forse non saranno molto facili, concedendo ben poco alle mode, alla grassezza, ai sentori esotici. Sono vini schietti, rigorosi, complessi che necessitano tempo e concentrazione. Ma quando ne diventi amico, come è capitato con Dieter e la sua famiglia, non puoi più lasciarli.

Dopo essere uscito dalla cantina, Dieter magari ti lascia perché deve scappare per qualche appuntamento (non fa molte cerimonie e dice le cose come stanno, da vero amico) e, se hai fortuna, ti lascia nelle possenti mani di papà Josef. Il tuo destino è segnato. Ti porta nella vecchia cantina, piena di bottiglie polverose. Ti taglia il loro fantastico speck fatto in casa e comincia ad aprire pinot neri di parecchi anni prima (oggi non lo fanno più), ma anche vecchi bianchi casalinghi e di produttori austriaci e tedeschi.

Quando alla fine guadagni l’uscita è meglio non salire in macchina e aspettare parecchio, o magari andare nel centro di Caldaro usando le proprie gambe. Avrai anche tempo di ripensare al vino degustato e a quel calore altoatesino così tanto italiano.

Weingut Niklas
via delle Fontane 31A
39052 Caldaro (BZ)
tel. & fax +39 0471 963432
www.niklaserhof.it 
wine@niklaserhof.it


Letto 6692 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Enzo Zappalà

Enzo Zappalà

 Sito web
 e-mail

Astrofisico per 40 anni, ho da sempre coltivato la passione per il vino e per il mondo che lo circonda. Vedo di traverso la seriosità che...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti