Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Eventi > Vino

Vini di Puglia nel mondo: produttori in partenza per uno straordinario Tour nei paesi Extra UE

DoveCanada, Usa, Svizzera

Quandodal 20 settembre 2010 al 23 ottobre 2010

di Lucia Amoruso

E' la nuova sfida mondiale lanciata dall'enologia pugliese, destinata a diventare un modello per l'intero settore agroalimentare: si chiama VinidiPuglia, straordinario progetto di valorizzazione ed esportazione del made in Puglia ideato e coordinato dall'omonima associazione temporanea composta da 24 imprese produttrici di vino.
Tre i Paesi extraeuropei coinvolti: Canada, USA, Svizzera, in ciascuno dei quali sarà proposto un format di eventi che comprende seminari, workshop, roadshow nei migliori ristoranti, enoteche e winebar delle diverse città con la presenza di buyer, giornalisti, opinion leader, tutti già contattati e accreditati da agenzie e uffici stampa operanti in loco, per un totale di circa 500 contatti previsti fra opinion leader, giornalisti, trade e buyer, 192 etichette in degustazione, 33 ristoranti in grado di accogliere 100 clienti per ogni serata in calendario.

Prima tappa in Canada, nella settimana dal 20 al 26 settembre, con eventi in programma nelle città di Ottawa, Montreal e Toronto. Si proseguirà negli Stati Uniti dal 27 settembre al 4 ottobre, con un intenso calendario di appuntamenti fra le città di New York, Los Angeles, San Francisco, Houston e Chicago. Ultima tappa a Zurigo, in Svizzera, dal 18 al 23 ottobre.

“Tra i principali motori che spingono la ripresa dell’export italiano c’è il vino – dichiara l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno - che nei primi mesi del 2010 ha registrato importanti percentuali di incremento, sia in volume che in valore. In particolare, i prodotti che hanno portato a casa incrementi più consistenti appartengono proprio a quelle “microaree” caratterizzate da quella ricchezza, economico-culturale, che si chiama vitigno autoctono. In questo quadro la Puglia, forte di quella “diversità territoriale” che è un vantaggio competitivo che possiamo spendere sui mercati internazionali, ha saputo ritagliarsi un protagonismo che va senza dubbio consolidato. VinidiPuglia, dunque, ci offre la possibilità di presentarci con l’inconfondibile “stile pugliese”, in cui la storia e il fascino del Mediterraneo si fondono con la modernità e il progresso. Quel Made in Puglia che si è fatto strada valorizzando la qualità e il legame con il territorio e la tradizione e che i mercati, soprattutto esteri, mostrano di apprezzare in maniera crescente. Ma è anche una ulteriore occasione per promuovere l’enoturismo, che ha già mostrato di contribuire a quel trend in crescita del turismo pugliese, registrato in controtendenza rispetto al dato italiano ed europeo, e che rappresenta una opportunità straordinaria di sviluppo sostenibile per il nostro territorio”.

Il progetto “VinidiPuglia” beneficia dei contributi del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali italiano - Disposizioni nazionali applicative del regolamento (CE) n. 479/08 del Consiglio - per la promozione di vini DOP, IGP e Spumanti di qualità sui mercati dei Paesi terzi. Imponente l'investimento complessivo, pari 1.561.952.50 euro, di cui ben il 30% a carico dei produttori, il 50% a carico del Ministero e il restante 20% della Regione Puglia. Dunque un significativo esempio di sinergia fra pubblico e privato uniti dal comune intento di rendere efficace e mirata ogni singola azione prevista, garantendo una positiva ricaduta sull'intero territorio.

“Siamo riusciti a costruire una squadra con aziende rappresentative dell’intero territorio produttivo della Puglia – dichiara Giuseppe Palumbo, presidente dell'ATI VinidiPuglia – unite dal comune obiettivo di estendere la conoscenza e la presenza dei vini della nostra regione in Paesi di grande interesse per il mercato vitivinicolo. Il nostro auspicio – conclude Palumbo – è che, grazie alla proficua sinergia fra forze produttive ed enti pubblici, e all'efficacia dell'organizzazione curata nei minimi dettagli, questo progetto abbia una ricaduta positiva su tutto il territorio”.

Tre dunque gli obiettivi principali: presentare il territorio attraverso notizie, immagini e suoni significativi (i seminari), creare il contatto commerciale con gli operatori esteri (workshop one to one), far conoscere e degustare il prodotto agli utenti finali attraverso un tour fra i più prestigiosi ristoranti dei tre Paesi.

Eccellenti i nomi degli ospiti previsti nei tre Paesi: fra i nomi più noti quello di Donatella Arpaia, importantissima opinion leader in grado di orientare i gusti gastronomici della città di New York e, attraverso il suo blog, anche degli Stati Uniti, che interverrà nella serata inaugurale incontrando tutti i produttori giunti dall'Italia. Da notare che, nel suo ristorante, il “Mia Dona”, Donatella propone cucina pugliese in onore della mamma, originaria di Toritto, piccolo centro alle porte di Bari.

A seconda dei territori, inoltre, sono previste anche iniziative particolari come la “Festa della Vendemmia” in Canada, con degustazioni di vino e preparazioni dal vivo di piatti pugliesi, mentre in Svizzera si terrà la settimana dei “Vini di Puglia in vetrina”, iniziativa grazie alla quale i vini di Puglia saranno protagonisti nei corner promozionali appositamente realizzati nei grandi magazzini di Zurigo specializzati nella vendita del food di qualità, fra i più eleganti e frequentati della città.

A rendere ancor più articolato ed efficace il progetto, anche due iniziative extra, interamente a carico di privati coinvolti in qualità di sponsor: la prima è il Premio giornalistico “Wines of Puglia”, prima edizione riservata ai giornalisti che interverranno ai vari appuntamenti in programma nei tre Paesi. Attraverso la pubblicazione di articoli o la messa in onda di servizi televisivi o radiofonici dedicati al comparto vitivinicolo pugliese, contribuendo alla conoscenza e alla valorizzazione della nostra regione, essi potranno aggiudicarsi un viaggio con soggiorno per due persone presso la Masseria Torre Coccaro (hotel 5 stelle lusso) di Fasano (Br).

La seconda riguarda la promozione dell'olio extravergine d'oliva, altro prodotto principe della gastronomia pugliese che merita di essere conosciuto e apprezzato anche al di fuori dei confini europei. Protagoniste l'Antica Masseria Caroli di Martina Franca (Ta), che sarà presente nei ristoranti di New York, Los Angeles e San Francisco; il Frantoio Galantino di Bisceglie (Bt), le cui bottiglie saranno sulle tavole dei ristoranti del Canada; Tormaresca, presente oltre che con il vino anche con l'olio in vari ristoranti sia negli USA che in Canada.

VinidiPuglia è dunque un progetto articolato e imponente, non l'ennesima vetrina di prodotti rivolta a un non ben identificato target di appassionati, bensì un modello di promozione che punta sull'impegno diretto dei produttori affiancati dalle istituzioni e da professionalità in grado di esprimere al meglio le potenzialità di questa regione.


Per informazioni:
Web: www.winesofpuglia.com

Letto 5341 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Lucia Amoruso

 Sito web
 e-mail

Tirsomedia e' una societa' di comunicazione enogastronomica che riserva un approccio sempre diverso e innovativo alle esigenze di marketing. Nasce...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti