Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Ministro Galan: chiudo Buonitalia così risparmio 1,5 milioni di euro, di Redazione di TigullioVino.it

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Marketing

Ministro Galan: chiudo Buonitalia così risparmio 1,5 milioni di euro

di Redazione di TigullioVino.it

L’operazione di smantellamento è ufficialmente avviata. Ciò che Zaia ministro fece - o meglio, in questo caso, valorizzò al massimo - il suo successore Galan (nella fotografia) disfa, invocando la politica del rigore e la razionalizzazione della spesa pubblica. Tutte intenzioni meritorie, beninteso, se non che si intuisce un certo compiacimento, da parte di Galan, nel dichiarare superflua una società - Buonitalia spa, braccio operativo del ministero dell’Agricoltura per la promozione internazionale dei prodotti italiani - alla cui guida è insediato da due anni un uomo voluto da Zaia: il manager trevigiano Walter Brunello. Trevigiano come l’attuale governatore.

Gli strascichi del contrastato avvicendamento alla guida della Regione sono tutt’altro che smaltiti e ci mancava soltanto che i due si scambiassero le rispettive poltrone, prendendo l’uno il posto dell’altro sull’asse Venezia-Roma. Ciascuno ha messo le mani sull’eredità lasciata dall’altro, e sono stati subito cazzotti. Ieri Luca Zaia, sia pure senza calcare i toni, ha quasi sfidato Galan: «Se ha deciso di chiudere Buonitalia non servono gli annunci - è stato la sua reazione alle notizie provenienti da Roma - lo faccia perché lo può fare subito. Il ministro ha le prerogative e la facoltà per decidere in piena libertà. Non voglio entrare assolutamente - ha aggiunto Zaia - nel merito della governance e delle decisioni del ministro. Se ha deciso così la chiuda pure subito».

Detto, fatto. Dando seguito a quella che, fino a ieri, sembrava una generica intenzione, Galan ha impugnato la forbice e ha tagliato l’ossigeno a Buonitalia. Argomentando così: «La proposta di chiudere Buonitalia deriva dalla necessità di evitare duplicazioni di funzioni: presso il ministero - spiega Galan - ci sono già una direzione generale e due divisioni che si occupano di promozione e valorizzazione anche all’estero dei prodotti agroalimentari italiani ». C’è di più. Il neo ministro dell’Agricoltura ne fa anche una questione di inevitabili risparmi: «L’ipotesi di chiudere questa società è innanzitutto conseguente a quanto si sta decidendo da parte del nostro governo in materia economica e finanziaria, ma è anche frutto di una riflessione approfondita sull’attuale struttura del ministero. Buonitalia ha conosciuto negli ultimi anni - fa due conti Galan - un bilancio complessivo di circa 90 milioni di euro e la sua chiusura comporterebbe, tra l’altro, un risparmio annuo di almeno un milione e mezzo di euro. A tanto ammontano le sole spese generali».

Un de profundis in piena regola per la società che fu creata dall’allora ministro Gianni Alemanno e che oggi è guidata dal trevigiano Brunello. Vedi come cambiano le cose in un paio d’anni. Quando Brunello, all’epoca dirigente regionale per la promozione turistica, venne chiamato da Zaia a guidare Buonitalia, chi fu il primo a complimentarsi con lui? Proprio Galan. Con queste parole: «I primati del Veneto sono stati raggiunti anche grazie alla professionalità e all’entusiasmo con cui molti dirigenti regionali seguono i progetti e gli obiettivi amministrativi loro affidati ».


Fonte news: Corriere del Veneto - Estratto dell’articolo a firma Alessandro Zuin

Letto 3991 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti