Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
L'Orciolo d'oro, resoconto, di Redazione di TigullioVino.it

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Olio

L'Orciolo d'oro, resoconto

di Redazione di TigullioVino.it

Per un Mondiale che inizia, quello del pallone, uno che si è appena concluso, quello degli oli extravergini di oliva. L'Enohobby club ha organizzato a Gradara, al confine tra Marche e Romagna, nel castello di Paolo e Francesca cantato anche da Dante nella Divina commedia, il campionato del mondo degli oli, nell'ambito degli storici concorsi “L’Orciolo d'oro”, in collaborazione con Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Provincia e Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro, Azienda Speciale Terre di Rossini e Raffaello, Regione Marche e dell’Associazione Città dell’Olio. I migliori extravergini di Nuova Zelanda, Spagna, Sud Africa, Croazia, Slovenia, Cile, Argentina e di altri paesi si sono confrontati cercando di conquistare il palato della severa giuria di esperti assaggiatori diretti da Giulio Scatolini e il cui presidente onorario è il professor Giuseppe Fontanazza, già direttore del Cnr di Perugia e tra i massimi esperti di oli in Italia, che ha assistito a questo singolare confronto diviso per emisferi.

Già, perché nell'amisfero nord del mondo la raccolta avviene in tempi diversi rispetto a quello sud, con differenze organolettiche non da poco che andavano salvaguardate, visto che l'olio è un cibo che tende a deperire col tempo. Nel raggruppamento dell'emisfero nord, categoria fruttato intenso, dominio della Spagna con l'olio Rincon De La Subbetica e con il Claudium di Aroden di Carcabuey di Cordoba; terzo classificato, un olio croato: il Meleto dei f.lli Belci di Dignano (Pola). Spagna dominatrice anche nella categoria fruttato medio col Masia El Altet Premium di Ibi (Alicante) e nella categoria fruttato leggero con l'olio “Olicatessen” di Dels Toms (Lleida). “Oli di grande persistenza gusto-olfattiva”, commenta la presidente dei concorsi Marta Cartoceti.

Nel raggruppamento sud del mondo, categoria “fruttato intenso”, ha vinto il Cile piazzando due suoi oli ai primi due posti: Las Piedras Picual della fattoria Green Path di Vicatura e il “1492 Picual dei Olivares de Quepu” di Pencahue, mentre terzo si è classificato il Sudafrica, che sta ospitando i Mondiali di calcio, con il Blend1 Morgenster di Smersset West. Nella categoria fruttato medio successo dell'Argentina con il Familia Zuccardi Arauco di Mendoza, mentre nella categoria fruttato leggero si è imposto ancora il Cile con l'Aura Premium blend edicion di Santiago. “In questo caso abbiamo assaggiato il sole del sud e la tecnologia italiana, visto che in tutti i principali impianti del globo ci sono macchine italiane, all'avanguardia nella produzione di oli”, commenta Marta Cartoceti.

E l'Italia? Ha gareggiato a parte e precedentemente con qualche sorpresa: tra i tantissimi oli siciliani premiati si sono distinti anche quelli romagnoli (secondo premio Colline di Romagna Frantoio Paganelli Santarcangelo di Romagna), i lombardi (il Brolo dop del Garda e il San Felice di San Felice del Benaco in provincia di Brescia), i marchigiani (terzo premio per l'azienda Guerreri nel fruttato leggero con il Capsula oro e secondo per l'olio Laudato di Gabrielloni di Recanati nel fruttato leggero), i toscani (Il Mandorlo Trespiano, Firenze), i laziali (primi Maggiara e Tenuta Piscoianni di Sonnino), i pugliesi (Puglia Alimentare, Martina Franca), i campani ( Madonna dell’Olivo Serre Salerno)…. – la classifica completa sul sito www.enohobby.it

Il nostro paese infatti detiene il primato mondiale di bontà e qualità dell'olio extravergine di oliva e se avesse partecipato al “Mondiale” avrebbe sbaragliato la concorrenza internazionale. Esattamente quello che tutti si augurano accada anche in Sudafrica, nel campionato del pallone.…..


Per informazioni:
E-mail: m.cartoceti@alice.it
Mobile: 339.1456050


Fonte news: Enohobby Club

Letto 4169 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area olio

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti