Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Travel > Viaggi enogastronomici

Viaggi enogastronomici

Il Garda del Lugana a Genova con GoWine

di Luigi Bellucci

MappaArticolo georeferenziato

Sta diventando una simpatica abitudine quella di GoWine che ogni tanto propone vini di nicchia nella sala Colombo dell’Hotel President alla Foce di Genova, a cento metri dalla Stazione Brignole e a cinquecento dal mare e dalla sua Fiera. Una presentazione stringata e una trentina di produttori, piccoli, medi e grandi con il loro Lugana, vino sapido, molto minerale ma anche ricco di emozioni balsamiche e di estrema finezza.

Martedì 11 Maggio 2010.

Lugana … fermi e bollicine


Per festeggiare il decimo anno il Presidente Massimo Corrado e la sua collaboratrice Silvia Pezzuto hanno voluto adunare a Genova una massiccia rappresentanza dei vini del Lago di Garda, i Lugana, un classico bianco del Lombardo Veneto.
Siamo sempre nella sala Colombo al primo piano dell’Hotel President. I produttori allineati alle pareti sono ventotto, già pronti dalle sei di sera a offrire assaggi e descrizioni dei loro “pupilli” al pubblico di appassionati, esperti, giornalisti e curiosi che si avvicina prima timoroso e poi deciso e interessato ai banchi di assaggio.
Alle sette una piccola introduzione del Presidente Corrado e del Direttore e del Vice Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, Carlo Veronese e Fabio Contato, che sostituisce il Presidente Francesco Montresor, impossibilitato a venire.
Alle loro spalle un filmato senza sonoro, per consentire la presentazione senza disturbi, mostra il territorio suggestivo attorno al lago di Garda e alcuni piatti della cucina lombardo veneta mentre un tranquillo gourmet assaggia il piatto bevendoci sopra un sorso di Lugana fermo seduto a un tavolo proprio davanti al lago calmo e pieno di luce.
Il territorio del Lugana tra Lombardia e Veneto copre circa 900 ettari con una produzione che si aggira attorno ai 70.000 ettolitri annui.
La più bella soddisfazione, dice Carlo, è vedere che ogni anno, almeno da cinque anni a questa parte, tutto il vino prodotto è stato venduto, a prezzi remunerativi per chi lo fa e con soddisfazione dei clienti e dei ristoratori che attorno al lago lo hanno sempre in carta.
Oggi possiamo degustare i vini qui esposti, che coprono circa i due terzi delle etichette aderenti al Consorzio. Insieme ai vini possiamo assaggiare anche un campione del salame e dei biscotti di Pozzolengo oltre a un morso di Grana Padano, anch’esso tipico del territorio.
Il Lugana si fa almeno al 90% con uva Turbiana, l’uva autoctona che da sempre cresce in questi terreni prevalentemente argillosi e morenici, spesso di origine vulcanica.
Sono terre difficili da lavorare. Un tempo grano ed erba medica erano i prodotti di punta, poi pian piano sono stati dismessi per dare sempre più spazio alla vite, che garantisce un ottimo prodotto e maggiori guadagni. L’ultimo anno si vendeva l’uva per il Lugana a 130 Euro a quintale, oltre cinque volte il prezzo medio dell’uva da vino nel resto d’Italia.
È un vino che può essere bevuto ad ogni età, come diceva l’inarrivabile Gino Veronelli, “da giovane ne apprezzi la freschezza, da maturo la complessità e oltre i dieci anni la composta autorevolezza”.
Alla fine della breve presentazione mi aggiro tra i banchi di assaggio per verificare il livello generale dei vini in degustazione.
Sono tre le tipologie di Lugana proposte sui banchi: Lugana doc, Lugana Superiore e Lugana Spumante. Sono ventotto i produttori, otto dalla provincia di Verona (con ben sei da Peschiera del Garda) e venti da quella di Brescia (qui prevale Pozzolengo con cinque aziende e poi Desenzano, San Martino della Battaglia e Sirmione, ciascuno con tre aziende).
Devo dire che ho trovato eccellente il livello di almeno un terzo dei presenti e gli altri dal buono al molto buono. Nessun prodotto mediocre, grande pulizia al naso e spessore in bocca per una beva piena e piacevole.
Mi piace segnalare i tre vini che ho trovato più gradevoli, pronti e complessi: il Vigneto Mandolara 2009 dell’azienda Le Morette di Valerio Zenato, il Lugana 2009 di Don Lorenzo della Grillaia, il Lugana Riserva 2007 di Provenza.

Questo l’elenco dei produttori presenti, suddivisi per località e provincia:
Azienda                       Località                         Provincia
Ancilla Lugana        Dossobuono                  Verona
Avanzi                       Manerba del Garda        Brescia
Bosco                        Pozzolengo                     Brescia
Bulgarini Bruno        Pozzolengo                     Brescia
Cà Lojera                 Peschiera del Garda      Verona
Caorsa                       Affi                                     Verona
Cascina Le Preseglie      San Martino della Battaglia         Brescia
Cascina Maddalena       Sirmione                   Brescia
Citari                        Desenzano del Garda       Brescia
Civielle                      Moniga del Garda            Brescia
Corte Sermana        Peschiera del Garda      Verona
Don Lorenzo della Grillaia     Sirmione            Brescia
Feliciana                     Pozzolengo                      Brescia
Fraccaroli                   Peschiera del Garda       Verona
Frezza                          Peschiera del Garda       Verona
Ghiraldi Nunzio         Lugana di Sirmione          Brescia
Le Morette – Valerio Zenato    Peschiera del Garda        Verona
Marangona                 Pozzolengo                         Brescia
Monte Cicogna           Moniga del Garda              Brescia
Olivini                          Desenzano del Garda        Brescia
Ottella                          Peschiera del Garda            Verona
Pasini – San Giovanni Raffa di       Puegnago       Brescia
Pasetto Emilio             Sirmione                               Brescia
Perla del Garda                  Lonato                            Brescia
Pilandro                 San Martino della Battaglia        Brescia
Provenza                 Desenzano del Garda                Brescia
Selva Capuzza        San Martino della Battaglia      Brescia
Tenuta Roveglia.             Pozzolengo                         Brescia


Foto Credit: dal sito www.consorziolugana.it

Letto 8104 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Bellucci

Luigi Bellucci


 e-mail

Sono nato in una torre malatestiana del 1350 sulle primissime colline del Montefeltro romagnolo. Forse per questo mi ha sempre...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti