Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Vino in garage

Vino in garage

E' qui la festa? Gran finale di GWC!

di Luca Risso

MappaArticolo georeferenziato

Eccoci arrivati quasi alla fine del Garage Wines Contest, ovvero del primo concorso nazionale per vini prodotti artigianalmente, in piccole cantine da vignaioli dilettanti.
Sono molto soddisfatto di tutti voi che avete partecipato. Il vostro sforzo mi ha commosso e impressionato. Avete avuto coraggio e orgoglio e avete dimostrato di sapervi mettere in gioco, perché davvero di gioco si tratta! Le etichette che avete spedito e che sono state assaggiate da vari degustatori sono state complessivamente 21 provenienti un po’ da tutta Italia. Non è poco, ma sono sicuro che avrebbero potuto essere molte di più e che molti di voi abbiano avuto un po’ paura del confronto. Peccato!  Naturalmente vi aspetto il prossimo anno!

Lasciatemi ora citare quelli che tra i 21 sono risultati i 10 migliori candidati per la finale del 6 Giugno a Villa Spinola, e tra i quali la commissione sceglierà il vincitore (o i vincitori). Si tratta di prodotti con una media qualitativa elevata, che spaziano dal vino bianco macerato, al metodo classico, al grande rosso di struttura. Certamente la selezione è un po’ liguriacentrica, ma non mancano campioni della Toscana, dell’Abruzzo e della Calabria. Non mi voglio nascondere dietro un dito, c’è anche il mio merlot, non l’ho assaggiato e selezionato io e non lo considero la bottiglia migliore:

  1. Gianluca Putzolu, Valentina Davide (Bucine AR). Sangiovese, Montepulciano 2008
  2. Riccardo Ferrante (Casalbordino CH). Montepulciano 2009
  3. Emilio Simone (Rossano CS). Sangiovese, Cabernet, Gaglioppo 2009
  4. Alberto Bregante (Castiglione Chiavarese GE). Bianchetta, Vermentino 2009
  5. Enrico Perego (Casarza Ligure GE). Cabernet 2009
  6. Pietro Repetto (Genova). Cortese 2007/2010 (sboccatura)
  7. Ruggero Bandelloni (Genova). Dolcetto 2009
  8. Luca Risso (Genova). Merlot 2009
  9. Angelo Carozzo (Castiglione Chiavarese GE). Ciliegiolo, Dolcetto, Bonarda, Cabernet 2009
  10. Angelo Carozzo (Castiglione Chiavarese GE). Bianchetta, Vermentino, Malvasia, Sauvignon 2009


Partecipazione e cena

Tutti voi finalisti siete invitati a partecipare personalmente alla finale e se vorrete fermarvi a cena ricordate di prenotare entro il 31 maggio da qui: http://vinixunplugged.eventbrite.com

Per conoscere in dettaglio il menù della cena a Villa Spinola


Ricordatevi le 6 bottiglie (almeno) per la degustazione finale e per la partecipazione del giorno seguente a TerroirVino in caso di vittoria. Vi consiglio o di spedirle al sottoscritto al solito indirizzo, oppure di portale personalmente a Villa Spinola domenica possibilmente prima dell’inizio della finale (ore 20:00) in modo che ci sia il tempo per farle riposare un po’ e di raffreddare i vini bianchi. L’ideale sarebbe al mattino verso le 9:00, quando ci sarò anche io per dare le disposizioni del caso. Ricordate per sicurezza di scrivere bello grosso ed evidente sulla scatola PER GWC.

Lasciatemi ora citare Emilio Simone, che mi ha scritto questo vero e proprio saggio di splendido Orgoglio Garagista:

<<PERSONALMENTE PENSO CHE il mondo del vino non e' completo se da questo viene esclusa la nostra categoria. Quindi non si può parlare di vino a 360° se non vengono tenuti in considerazione alcuni prodotti che possono essere messi in competizione con le eccellenze nazionali seppur prodotti in quantità limitate da garagisti sparsi in tutto il territorio.

La figura del garagista e' ancora vista con molta superficialità; penso che questo sia dovuta al fatto che mentre tutte le aziende vinicole producono un certo tipo di vino con determinate caratteristiche, non tutti i garagisti sono in grado di produrre un buon vino.
Ma dal garagista, cosi come può uscire fuori un prodotto simile all’aceto puro, può allo stesso modo scaturire un vino dalle qualità eccellenti (che non e' il mio intendiamoci) se egli mette in campo passione, conoscenza, ed esperienza. Si potrebbe parlare in questo caso di garagista professionista, e a questa figura dare lo spazio e l'importanza che veramente si merita
.>>


Ecco infine la lista definitiva dei commissari degustatori. Anche a loro ricordo, se desiderano partecipare alla sucecssiva cena, di  prenotare entro il 31 maggio da qui: http://vinixunplugged.eventbrite.com

  • Carolina Luna Gatti (Produttore)
  • Fabrizio Gallino (Appassionato/Blogger)
  • Fiorenzo Sartore (Enotecaro/blogger)
  • Franco Solari (Ristoratore)
  • Jacopo Cossater (Appassionato/Blogger)
  • Ivano De Nevi (Produttore)
  • Luca Ferraro (Produttore)
  • Luigi Belucci (Assaggiatore CCIAA)
  • Paolo Ghislandi (Produttore)
  • Riccardo Francalancia (Enologo)

Arrividerci a tutti il 6 giugno a Villa Spinola!

Letto 10750 voltePermalink[2] commenti

2 Commenti

Inserito da Paolo Carlo Ghislandi

il 24 maggio 2010 alle 11:17
#1
Bellissimo questo "Orgoglio Garagista" !

Confesso che non vedo l'ora, mi aspetto molta tipicità e caratterialità in questi vini essendo stati prodotti in maniera individualistica e per il consumo personale.

Se possibile io vorrei anche aver modo di visionare le chiusure utilizzate, come sai per me il tappo è un irrinunciabile indicatore di attenzione al vino..

Ciao
Paolo

Inserito da Luca Risso

il 24 maggio 2010 alle 11:59
#2
@Paolo
Certo Paolo, tutto "a vista"!
:-)
Luk

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luca Risso

Luca Risso

 Sito web
 e-mail

Il mio interesse per il vino è cosa relativamente recente. Risalgono a ottobre 2001 i miei primi due post per chiedere informazioni sul...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti