Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Vino

Convegno internazionale sul "Calcolo delle emissioni di gas serra"

DoveVerona (VR) - Centro Congressi Arena - Sala Rossini - di Verona Fiere a Verona

Quandoil 09 aprile 2010

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Convegno internazionale: Calcolo delle emissioni di gas serra nuova leva di marketing per la filiera vitivinicola strumento concreto per la riduzione dell’impatto ambientale, l’ottimizzazione del processo produttivo, il miglioramento dell’immagine aziendale e territoriale e per le ricadute commerciali positive.

 Il cambiamento climatico è una vera e propria emergenza per il Pianeta. Un’emergenza da affrontare limitando tutte le emissioni di gas serra prodotte dalle attività umane. Non sfuggono a questo imperativo le produzioni agroalimentari tra cui quelle viticolo enologiche. Il mondo vitivinicolo internazionale sta dimostrando una particolare sensibilità al tema, testimoniata dalla messa a punto di sistemi per valutare l’«impronta carbonica» della filiera e dalla loro adozione a livello territoriale e aziendale. Per fare dei nomi, ecco qualche zona di produzione: Champagne, Bordeaux e Borgogna in Francia; Langhorne Creek Wine Grape Growers e McLaren Valley in Australia; e qualche brand: Constellation, Pernod Ricard, Laurent Perrier Gallo, Sonora Wine Company, LVMH ( Moet&Chandon, Dom Perignon, Ruinart, Veuve Cliquot, Hennessy).

Un’attenzione all’impatto ambientale che si traduce non solo in una razionalizzazione del processo produttivo ma si configura come vera e propria nuova leva di marketing. A dimostrarlo l’interesse di numerosi grandi gruppi di distribuzione e commercializzazione tra cui Tesco, Carrefour, Leclerc e Casinò, che hanno espresso l’intenzione di lanciare campagne di valorizzazione dei prodotti che possono dichiarare il loro livello di emissioni. Nel convegno – una «prima assoluta» per l’Italia sull’argomento - saranno illustrati l’importanza tecnica, economica e sociale della conoscenza dell’«impronta carbonica»,
i sistemi di valutazione messi a punto finora nel mondo anglosassone, in Francia e l’unica esperienza italiana, oltre che la posizione dell’Oiv sull’armonizzazione del
bilancio del carbonio. Inoltre, verrà presentata la case history dell’Associazione Grandi Cru dell’Umbria circa l’accesso a finanziamenti per la realizzazione di attività strategiche e utili allo sviluppo tecnico e di immagine di un territorio viticolo grazie alla valutazione dell’«impronta carbonica».

Programma

- Ore 10.15 - Saluti
Giovanni Mantovani • Direttore Generale di VeronaFiere
Antonio Boschetti • Direttore de L’Informatore Agrario

- Ore 10.30
Introduzione ai lavori
Clementina Palese • Giornalista de L’Informatore Agrario
Federico Castellucci • Direttore generale dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del
Vino - OIV

- Ore 10.40
L’esperienza francese: Bilan Carbone®
la quantificazione dei gas a effetto serra dal vino alla tavola
Sébastien Kerner • Institut Français de la Vigne et du Vin – IFV

- Ore 10.55
L’importanza del sistema mondiale condiviso per l’impronta carbonica
Tony Battaglene • in rappresentanza della Federation Internationale des Vins et Spiritueux –
FIVS
Ore 11.05
L’esperienza dell’Australia:
importanza tecnica, economica e sociale della conoscenza dell’impronta carbonica
Tony Battaglene • Winemakers’ Federation of Australia - WFA

- Ore 11.20
Fare viticoltura in modo consapevole:
la valutazione oggettiva delle attitudini aziendali
Pierluigi Donna • Sata Studio Agronomico

- Ore 11.30
L’esperienza italiana: Ita.Ca.®
il primo calcolatore italiano di emissioni di gas serra del settore vitivinicolo ottenuto da una
collaborazione internazionale
Marco Tonni • Sata Studio Agronomico

- Ore 11.40
Le caratteristiche dell’International Wine Carbon Calculator (IWCC),
gli aggiornamenti e le implementazioni in Ita.Ca.®
Marco De Simone, Renato Razzano • URS Italia - United Research Services Corporation

- Ore 11.50
Misurare la sostenibilità:
il rigore scientifico nei metodi condivisi
Leonardo Valenti • Dipartimento Produzione Vegetale –Di.Pro.Ve. Facoltà di Agraria -
Università Statale di Milano

- Ore 12.00
L’accesso a finanziamenti:
per attività strategiche utili allo sviluppo tecnico e di immagine di un territorio viticolo
Marco Caprai • Associazione Grandi Cru dell’Umbria

- Ore 12.10
L'armonizzazione in sede OIV del bilancio della CO2
Angelo Cichelli • Economia Ambientale, Università di Chieti-Pescara - Delegato MIPAAF
presso OIV Gruppo ad hoc «Bilancio CO2»

- Ore 12.20
Conclusioni

- Ore 12.30
Dibattito


Per informazioni:
Coordinamento organizzativo:
Clementina Palese (L’Informatore Agrario)
Segreteria organizzativa:
Giuliana Fasoli (L’Informatore Agrario)
Tel: +39.045.8057547
Fax: +39.045.597510
E-mail: segreteria@informatoreagrario.it

Letto 3564 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti