Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Travel > Viaggi enogastronomici

Viaggi enogastronomici

Dall'Astoria di Genova Vini e Piatti

di Luigi Bellucci

MappaArticolo georeferenziato

Un appuntamento con la cucina tradizionale, non solo ligure, accompagnata da vini biologici e non dalle regioni del Nord e dal Sud francese del Languedoc – Roussillon. L’occasione è offerta dalla presentazione della guida ArtHospitality 2010 della Unione Italiana Ristoratori dedicata quest’anno a ristoranti e alberghi dell’Arte. Bei piatti, bei vini e … bella gente! In primis Emilie e Milena della Maison francese. Una caratteristica della Guida è che ogni locale è presentato in tre lingue (italiano, inglese e tedesco) e per ogni locale è descritto un piatto tipico, con relativa ricetta, ingredienti, modo di preparazione e vino consigliato in accompagnamento. Insomma una guida utile, concisa e da portare comodamente nella tasca del soprabito o della giacca. Come ciliegina sulla torta se prendete il menù degustazione vi verrà consegnata la Tavoletta d’Autore abbinata al Ristorante. Sono 77 i grandi artisti che hanno collaborato con nomi che vanno da De Chirico a Fiume, da Schifano a Di Paola.

Lunedì 18 gennaio 2010.

Che spettacolo!

Arrivo dopo l’una all’Hotel Astoria, davanti alla stazione Principe. La giornata è serena, l’aria è frizzante e salgo veloce al settimo piano dell’albergo. Dal salone dove una dozzina di tavolate, ciascuna con la sua particolarità, aspettano che i presenti assaggino le loro specialità, si ha una vista mozzafiato sul porto, sui tetti di Genova illuminati dal sole, con l’ardesia che sembra argento e sulle cime dei monti verso il ponente savonese, tutte coronate di bianco in questo primo mese d’inverno genovese, fresco ma solare.
Resto incantato a guardare oltre le vetrate e poi mi accorgo che anche in sala c’è da restare incantati, per certi piatti, per certi formaggi profumati, per qualche Ripasso o Sauvignon e per alcune fanciulle veramente carine e gentili.
Al centro della sala, tra la gente e le tavole da assaggio, cinque o sei piccoli tavolini rotondi con i piatti puliti e le posate tutte in fila coperte dal tovagliolo bianco che ne fa spuntare solo la prima parte del manico. I bicchieri sono sul tavolo dei vini, alla destra di chi entra.
Due salette vicine consentono di sedersi durante il buffet per una chiacchierata con gli amici o per sistemare qualche carta o gustare in religioso silenzio il minestrone alla genovese o le lasagnette alla ligure o altre specialità dei ristoratori che espongono i loro piatti più tipici.
Tra le pietanze in esposizione, tutte preparate con materie prime fornite dalle aziende sponsor (vedi sotto) mi piace ricordare:
l’autentica focaccia di Recco con formaggio del Ristorante Vitturin di Recco,
le particolari trofiette di castagne del Ristorante Novecento di Genova
il baccalà mantecato in olio di oliva extravergine e polenta, preparato alla moda della Trattoria Laguna di Cavallino a Venezia
il cappon magro come lo fa Giorgio Bove all’Osteria della Castagna a Genova Quarto
le lasagnette liguri proposte dal Ristorante La Pineta di Genova
il minestrone alla genovese, ben denso e cremoso del Ristorante Galletto al Mattone di Piazza Alimonia, alla Foce di Genova
la torta di zucca del Ristorante La Torre di Casale Monferrato in quel di Alessandria
e infine la tofeja (una squisita zuppa di fagioli) del Ristorante Arciere di Scarmagno, Torino.
In abbinamento con i piatti venivano serviti vini provenienti da diverse aziende: Gruppo Coltiva, Santa Margherita Vini, Azienda Agricola Franco Furlan, Azienda Vinicola Domenico Ramoino, Cecchi, Azienda Vinicola Scarpa, Tenuta Rubbia dei F.lli Muratori, Valdo Spumanti, Sud de France vini.
Una giornata piacevole dedicata alla presentazione della Guida Art Hospitality 2010, dell’Unione Italiana Ristoratori. La Guida rappresenta tutta l’Italia e quattro locali per il Resto del Mondo, anche se le regioni con più locali sono il Veneto e la Liguria.
In tabella per ogni regione / Stato è indicato fra parentesi il numero dei locali (trattorie / ristoranti / alberghi) descritti, ciascuno con la sua ricetta:

Valle d’Aosta (3)
Piemonte (10)
Liguria (18)
Lombardia (8)
Trentino Alto Adige (3)
Veneto (20)
Friuli Venezia Giulia (5)
Emilia Romagna (9)
Toscana (1)
Marche (1)
Lazio (1)
Campania (1)
Calabria (3)
Sicilia (3)
USA – New York (1)
Lussemburgo (1)
Svizzera – Canton Ticino (2)

Ricordiamo infine gli sponsor della manifestazione, che hanno fornito le materie prime: CONAD Sapori & Dintorni, Azienda Agricola Oro dei Solari, Acetaia Dodi, Branca Distillerie, Dutch Fish Marketing Board, Rummo Pastificio, Zanussi Professional, Tenuta Veneria, Premiato Salumificio Cabella, Commissione Norvegese per l’Esportazione del Pesce.
Per ogni altra informazione sui particolari della manifestazione e le personalità presenti si rimanda al bell’articolo U.I.R. Arte & Gastronomia, dell’amico Virgilio Pronzati.

FotoCredit: dal sito www.arthospitality.it

Letto 9111 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Bellucci

Luigi Bellucci


 e-mail

Sono nato in una torre malatestiana del 1350 sulle primissime colline del Montefeltro romagnolo. Forse per questo mi ha sempre...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti