Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Vini a confronto

Vini a confronto

Fiano Fina 2007 Vs / Cometa Planeta 2007

di Luigi Salvo

MappaArticolo georeferenziato

La Sicilia è storicamente una regione produttrice di vini bianchi, la maggior parte dei quali è prodotta nella parte occidentale dell’isola nei terreni delle province di Trapani, Palermo ed Agrigento, le condizioni pedoclimatiche ed i vari vitigni autoctoni ed alloctoni danno vita, se vinificati correttamente, a vini che nel bicchiere da giovani esprimono piacevolmente tutto il varietale del vitigno con la forza del frutto ed in taluni casi, con qualche anno sulle spalle, inebrianti sentori di complessità. Proprio per il suo potenziale vitivinicolo d’elevato spessore la Sicilia per alcuni può ancora essere una piacevolissima sorpresa, in un’epoca in cui regna l’omologazione dei prodotti, il piacere di bere un bianco isolano d’alto livello che non sia semplice ma che appaghi con sensazioni particolari, intriganti e complesse è possibile ottenerlo ad esempio con una bottiglia di Fiano.
I terreni d’elezione di questo vitigno, è noto, sono sicuramente quelli campani in particolare le colline avellinesi d’origine vulcanica intorno ai 500 mt. s.l.m., ma in Sicilia il Fiano ha trovato un ottimo habitat riuscendo ad esprimere personalità e carattere, dando piacevolezze aristocratiche ma nel frattempo selvagge con espressioni di nerbo acido difficilmente riscontrabili nei vini bianchi prodotti a basse latitudini.
La scommessa del Fiano in Sicilia ha dato in alcuni casi oltre che risultati immediati ottime potenzialità d’invecchiamento, questa cultivar introdotta e valorizzata in Sicilia dai Planeta, si ritrova in purezza in poche bottiglie.

Ho testato e messo a confronto due Fiano 2007

Fiano 2007
Fina
Contrada Bausa, 90125 Marsala (Tp) Tel: 0923733070
Alcol : 13%vol. - Bottiglia : 0,75 l - Vitigno: Fiano 100%
Data degustazione : 10/2009 Prezzo medio in enoteca € 8
Bruno Fina enologo pieno di passione per il suo lavoro produce questo Fiano in territorio di Marsala in provincia di Trapani, le uve sono pigiate in modo soffice, il mosto è fermentato in acciaio con rigoroso controllo della temperatura, ed il vino ottenuto è affinato esclusivamente in acciaio. Versandolo nel bicchiere è dal cristallino colore dorato, di discreta consistenza. Al naso esprime aromi intensi, puliti, dal profilo esotico, con erbe aromatiche e nette sensazioni minerali. In bocca di buon corpo, si mostra di semplice trama gustativa, di piacevole calore e morbidezza, chiude con finale di media persistenza e di scorrevole sapidità. Peculiare.

Voto di TigullioVino.it (da 1 a 5 chiocciole) : @@@@

Cometa 2007
Planeta
Contrada Dispensa- 92013 Menfi (Ag) Tel: 091327965
Alcol : 13,5%vol. - Bottiglia : 0,75 l – Vitigno: Fiano 100%
Data degustazione : 10/2009 Prezzo medio in enoteca € 22
Il Cometa è il classico esempio che dimostra come un vitigno lontano dal suo contesto migliore possa dare ottimi risultati. La sua connotazione è certamente caratterizzata dal calore che colpisce i vigneti di Sambuca di Sicilia dal quale proviene, i loro nomi sono Dispensa e Gurra si trovano a circa 100 metri s.l.m., il primo ha terreno di media profondità, mediamente calcareo con argille miste gialle e grigio-scure, di una tessitura moderatamente fine, il secondo, ha terreno calcareo e molto argilloso che esalta ancor più le qualità aromatiche specifiche del Fiano. Le uve arrivate in cantina sono diraspate pigiate con pressatura soffice e sedimentazione statica a bassa temperatura; avviene inoculo sul limpido mediante lieviti selezionati e fermentazione in acciaio.
Nel bicchiere è cristallino e dallo splendido colore dorato luminoso con ancora riflessi paglierini, ruota sulle pareti del bicchiere di gran consistenza, mostrando ricchezza d’alcool e d’estratto glicerico. Al naso mostra sentori diversi da quelli del Fiano campano, esprimendosi con forza ascensionale rilascia intense sensazioni olfattive campestri spaziando da un’erbosità fienile verso i predominanti sentori agrumati e tropicali, lieve note mielate e minerali. In bocca è di materia densa e di bel calore con una sapidità che lascia spazio a ritorni di frutta a polpa gialla ancora fresca. Appagante.

Voto di TigullioVino.it (da 1 a 5 chiocciole) : @@@@@

Letto 10451 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Salvo

Luigi Salvo

 Sito web
 e-mail

Luigi Salvo nasce a Palermo il 16 Gennaio 1964, dopo gli studi scientifici e di medicina, agli inizi degli anni '90 durante il tirocinio in ospedale,...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti