Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Vini a confronto

Vini a confronto

Friuli Isonzo Doc Friulano Bianco in Bruna 2007 - Blason (GO) Vs/ Friuli Isonzo Doc Friulano 2007 - Tenuta Luisa (GO)

di Luigi Salvo

MappaArticolo georeferenziato

Lo scorso fine maggio, sono stato giudice al Concorso Enologico internazionale Selezione del Sindaco, che quest'anno si è svolto in Friuli, ed ho avuto l'opportunità di andare in giro in visita per interessanti cantine, ed approfondire una realtà vinicola regionale molto interessante.
Dell'uva bianca Tocai Friulano si è discusso molto in questi ultimi anni, certamente più per la vertenza riguardante il suo nome, che per le caratteristiche di pregio dei vini che da essa si producono. Il Friulano, che è un vitigno autoctono della zona del Collio Goriziano, è coltivato in Friuli Venezia Giulia da tantissimo tempo, e secondo una documentazione storica, la contessa Aurora Formentini sposa al conte Batthyány portò nel 1632 delle talee di Tocai Friulano in Ungheria come parte della sua dote. E' evidente l'enorme differenza tra i vini ottenuti dal vitigno Tocai friulano, che sono secchi, mentre i Tokaji ungheresi, provenienti dall'omonima regione, sono dolci e dal gran tenore alcolico e residuo zuccherino, questi vini non si ottengono da uve di Tocai Friulano, ma dalla varietà Furmint, dall'Harslevelu, e dal Muscat blanc à petit grains.

Al termine della diatriba, la Corte Europea, ha stabilito che dal 31 marzo 2007 il vitigno non può più chiamarsi con il nome Tocai, lasciato invece esclusivamente ai vini dell'Ungheria, e da allora è identificato solamente con il nome "Friulano".
Presente fuori dell'Italia, questa varietà è più comunemente nota come Sauvignon Vert o Sauvignonasse. In Italia il vitigno è coltivato prevalentemente in Friuli Venezia Giulia, ma è possibile ritrovarlo in piccole percentuali anche in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.

Negli ultimi quindici anni, i miglioramenti qualitativi dei vini prodotti da quest'uva, sono stati veramente notevoli, si è passati da produzioni di grandi quantità, con vini da tavola, per la maggior parte di mediocre lignaggio, che esprimevano caratteristiche di evidente dozzinalità, alla gran qualità in bottiglia, che ha portato il Friulano, a donare vini eleganti, fini, e di notevole struttura.. Attraverso il miglioramento delle tecnologie di vinificazione, con l'utilizzo della macerazione a freddo, si è passati da vini, che avevano un intenso colore paglierino carico con evidenti note dorate, a vini dal paglierino più scarico, con riflessi verdolini, nei quali i sentori olfattivi sono intensamente espressi, caratterizzati dal tipico sentore di mandorla del vitigno, e dagli aromi floreali di ginestra e biancospino, fruttati di mela, pera e susina, e particolari note erbacee. Con l'evoluzione, spesso compaiono sentori di frutta tropicale, ananas e banana, ed un gradevole sentore di miele. I vini prodotti con Friulano sono caratterizzati dal buon spessore, hanno una spalla acida ben presente e gradazioni alcoliche di buon livello.

Ho messo a confronto due Friuli Isonzo Friulano 2007:


Friuli Isonzo Doc Friulano Bianco in Bruna 2007

Blason
Via Roma 32 - 34072 Gradisca d'Isonzo (GO) Tel: 048192414 Fax: 048192414
Alcol : 13,5%vol. - Bottiglia : 0,75 l - Vitigno: Friulano 100%
Data degustazione : 05/2008 Prezzo medio in enoteca € 12

L'azienda di Giovanni Blason estesa per sedici ettari vitati, è situata a Gradisca d'Isonzo, e comprende un'antica dimora del XVII secolo. Le uve del Friulano sono allevate in tre ettari con 3800-4400 ceppi/ha, su terreno di ghiaia alluvionale altamente ferrettizato, pigiate in modo soffice, il mosto è fermentato in acciaio con rigoroso controllo della temperatura, ed il vino ottenuto è affinato esclusivamente in acciaio. Versandolo nel bicchiere si mostra cristallino e dal bel colore paglierino carico, di consistenza estrattiva. I profumi che sprigiona sono di buona intensità, è caratterizzato da sentori di camomilla, variegata frutta e note di mandorle e sentori erbacei. In bocca di struttura, mostra calore, adeguata quadro acido, sapidità sicuramente più presente, con finale frutto/minerale di media lunghezza. Piacevole

Voto di TigullioVino.it (da 1 a 5 chiocciole) : @@@@


Friuli Isonzo Doc Friulano 2007

Tenuta Luisa
Via Cormòs 19 - 34070 san Mariano del Friuli (GO) Tel: 048169680 Fax: 048169607
Alcol : 14,5%vol. - Bottiglia : 0,75 l - Vitigno : Friulano 100%
Data degustazione : 05/2008 Prezzo medio in enoteca € 12

Eddi Luisa mi accoglie in cantina con gentilezza e passione, mostrando la splendida struttura aziendale, curata in ogni minimo particolare, come i suoi vini.
Le uve che compongono questo Friulano, sono allevate a Guyot, con densità di 4.500 piante/ha, pigiate in modo soffice, il mosto ottenuto è fatto fermentare in acciaio a temperatura controllata, il vino è affinato esclusivamente in acciaio per sette mesi e per due in bottiglia.. Nel bicchiere è cristallino e dallo splendido colore paglierino luminoso, ruota sulle pareti del bicchiere di consistenza, mostrando ricchezza d'alcool e d'estratto. Al naso le intense sensazioni olfattive d'eleganza e finezza, spaziano dai sentori di fiori di campo, pera e mela golden, pregevoli note amandorlate e ritorni minerali. In bocca è denso e di gran calore, con la freschezza equilibrata dalla trama di velluto, la giusta sapidità fa da apripista alla lunga chiusura di ritorni fruttati. Esprime pienamente le nobili caratteristiche del vitigno, godibile.

Voto di TigullioVino.it (da 1 a 5 chiocciole) : @@@@@

Letto 5382 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Salvo

Luigi Salvo

 Sito web
 e-mail

Luigi Salvo nasce a Palermo il 16 Gennaio 1964, dopo gli studi scientifici e di medicina, agli inizi degli anni '90 durante il tirocinio in ospedale,...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti