Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Travel

Il Ponte dei Sapori

DoveMonteu roero (CN) - Monteu Roero

Quandoil 30 agosto 2009

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Il “Ponte dei sapori” è una metafora del Roero turistico: è il trait d’union, quasi un cordone ombelicale, che unisce le due “anime” paesaggistiche ed economiche del Roero. Da un lato le tonalità dell’ocra, i sabbiosi versanti del Tanaro, ricchi di vigneti, di frutteti e di pregiate coltivazioni orticole primaverili; oltre le rocche, le “terre rosse” con gli umori del bosco, dei castagneti e del penepiano che introduce alla pianura torinese. E’ un percorso che supera arditamente le dirupate, mutevoli rocche per unire e rafforzare quel senso di coesione che è sempre stato l’unico vero motivo di forza del Roero. E’ uno sguardo privilegiato sulle stupende rocche: ovvero sulla storia e sull’anima più vera e più profonda del Roero.

Ogni paese delle rocche ha, dunque, metaforicamente il suo ponte dei sapori: un luogo simbolico su cui si incontrano la civiltà del vino con la civiltà del pane, la collina con il “Piemonte” dei documenti medioevali. Il più fascinoso ponte sospeso sulle rocche è senza dubbio quello di Montaldo Roero, oggi turisticamente conosciuto come “Ponte dei sapori” grazie alla manifestazione enogastronomica ideata dall’Enoteca Regionale del Roero e affermatasi negli anni come uno dei più originali e suggestivi momenti turistici dell’Albese.
Ma, come si diceva, ogni paese delle rocche ha il suo ponte o il suo risicato istmo sulle rocche.

Pertanto, la manifestazione “Il ponte dei sapori” a partire da quest’anno, nello spirito delle iniziative dell’Enoteca Regionale del Roero, diventa “di territorio”, andando a segnalare, a valorizzare, a percorrere un altro “ponte” del Roero: quello di Monteu Roero. E, nella scelta di Monteu Roero, c’è un motivo. Vuole la leggenda che nel castello di Monteu Roero abbia trovato protezione l’imperatore Federico Barbarossa. Una leggenda? Forse. Ma suffragata da attendibili riscontri storici: durante l’inverno 1158 … i fedeli conti Biandrate …Monteu Roero si presenta pertanto come il luogo più significativo per ospitare gli amici tedeschi del Palatinato, zona con la quale l’Enoteca Regionale del Roero ha avviato un organico e costruttivo accordo di collaborazione turistica.

Ed eccoci al senso dell’iniziativa “Il ponte dei sapori”, che vede le due anime del Roero raccontate in amichevole convivialità a base di piatti e prodotti tipici.
I piatti della tradizione contadina del Roero, rivisitati con rispetto e professionalità, saranno i protagonisti di una notte che ha anche il significato di un ultimo momento di convivialità prima delle ansie lavorative legate alla vendemmia. I primi dorati grappoli di Arneis e di Favorita decoreranno i tavoli. Le primissime “castagne della Madonna”, cultivar tipica del Roero, si presenteranno come una tradizionale occasione di convivialità.  Sui tavoli non mancherà poi il “sansup”, stupendo incontro della civiltà del vino con la civiltà del pane.

Le musiche delicate del pianobar si alterneranno a quelle gioiosamente popolari di fisarmonica, clarino e chitarra e accompagneranno la “merenda sinòira” rivisitata dalle mani degli chef “stellati” Davide Palluda (ristorante “All’Enoteca” di Canale) e Massimo Camia (ristorante Locanda del Borgo Antico di Barolo) e al supporto organizzativo del catering “Il Melograno” di Andrea Aimonetto (Cherasco).
Il “Saumagen”, piatto della tradizione del Palatinato, sarà reinterpretato da Davide Palluda e Massimo Camia e presentato in una versione albese. Il “Roero Arneis docg 2008” e il “Roero docg 2006” dei produttori viticoli di Monteu Roero accompagneranno il menù e si accompagneranno al prestigioso Riesling Muller Catoir, ospite della serata in relazione all’accordo di collaborazione turistica avviato fra il Roero e il Palatinato.

Per chi preferirà modi di convivialità più informali, per quanti non troveranno posto ai tavoli e per i solitamente tanti che arriveranno sul posto senza prenotazione, il “ponte dei sapori” si arricchisce da quest’anno della “vineria”, che troverà spazio sulla bella ed antica piazza del comune arredata a salotto enoico. Curata da Davide Palluda e Massimo Camia, la “Vineria del ponte dei sapori” proporrà piatti semplici a base di prodotti selezionati (formaggi Arbiora, focaccia integrale Marino…), abbinati ai vini del Roero e del Palatinato, serviti dagli stessi produttori viticoli.

Ma la giornata avrà il suo prologo nel pomeriggio, con un interessante momento culturale. Sotto la secolare “castagna veja” alle ore 16 l’architetto Paolo Pejrone presenterà il suo ultimo libro: Gli orti felici (Mondadori, 2008). Quindi ci si trasferirà sul ponte sulle rocche o sulla piazza per chiudere la giornata in un clima di semplice calda convivialità, declinata su un intrigante menù a base di prodotti tipici.

Programma:

- ore 16.00 Castagna veja – Loc.tà San Grato – Cascina Avai
Incontro con Paolo Pejrone in occasione dell’uscita del suo ultimo libro: Gli orti felici, Mondadori, 2009. Insieme all’Autore intervengono: Luciano Bertello, Giovanni Tesio (servizio di navetta gratuito da … oppure 10 minuti di comoda passeggiata)

- ore 18.30 P.zza del Comune
Aperitivo in musica offerto dall’Enoteca Regionale del Roero

- ore 19.30 Ponte sulle rocche
“Il ponte dei sapori”: merenda sinòira sul caratteristico ponte sulle rocche, preparata dagli chef “stellati” Massimo Camia (Locanda del Borgo Antico di Barolo) e Davide Palluda (All’Enoteca di Canale). Brindisi alla vendemmia con il “Roero Arneis docg 2008” e il “Roero docg 2006” dei produttori viticoli di Monteu Roero e il Riesling Muller Catoir. Sottolineature musicali di Roberto Cerrato e dei Suonatori di strada. Intervalli musicali con i Trelilu/Paolo Frola.

P.zza del Comune
Vineria del “Ponte dei sapori”: piccola merenda sinoira curata da Massimo Camia e Davide Palluda, con proposte sfiziose in abbinamento a carta vini con proposte a bicchiere di “Roero Arneis docg 2008”, “Roero docg 2006” e “Riesling” del Palatinato.

- ore 19.30 ore 22.00 P.zza del Comune
Castagnata con le “Castagne della Madonna”.
Spettacolo con i Trelilu/Paolo Frola.


Per informazioni:

Ufficio Turistico del Roero 
Enoteca Regionale del Roero
Tel: 0173 – 978228

Letto 5535 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti