Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Wine Trotter

Wine Trotter

Sua Maestà il Sangiovese

di Kate Maciejewska Serra

MappaArticolo georeferenziato

Come ogni anno durante la manifestazione ALLA CORTE DEL VINO di San Casciano Val di Pesa sono state organizzate alcune degustazioni tra le quali Vi segnalo quella dedicata alla “Sua Maestà il Sangiovese”. La degustazione condotta da Alessandro Scorsone e Franco Bernabei ha incluso 10 vini italiani nati esclusivamente da uva Sangiovese nella stessa annata 2004.

In ordine di servizio:

1.“Paterno” 2004 di TRAPPOLINI (Lazio)
2.“Riserva del Fondatore” 2004 del CASTELLO DELLE REGINE (Umbria)
3.”Calistri” 2004 di CASTELLO DI CORBARA (Umbria)
4.“Flaccianello della Pieve” 2004 di FONTODI (Toscana)
5.“Testamatta” 2004 di BIBI GRAETZ (Toscana)
6.“Vigneto Rancia” 2004 di FELSINA (Toscana)
7.“Vigneto Bucerchiale Riserva” 2004 di SELVAPIANA (Toscana)
8.“Bossona Riserva” 2004 di DEI (Toscana)
9.“Brunello di Montalcino” 2004 di LA TORGATA (Toscana)
10.“Avi” 2004 di SAN PETRIGNANO (Emilia Romagna)

La degustazione è stata costruita con una chiave ben definita; vale a dire la presentazione dei vini nati dal Sangiovese in purezza nelle diverse regioni italiane. Nonostante questo nobile concetto, la selezione dei singoli vini, di per se abbastanza interessanti, è risultata piuttosto caotica e “disarmonica”. Da ricordare invece i preziosi interventi di Franco Bernabei, uno dei padri della moderna enologia italiana, che commentava i vini nati sotto la sua guida.

Ha ricordato ad esempio l’azienda SELVAPIANA del territorio Chianti Rufina, che è stato negli anni settanta il suo primo incarico da libero professionista, che segue tuttora, fedele al suo concetto di continuità e lontano dalle mode lanciate negli anni. Il loro equilibrato Sangiovese “Vigneto Bucerchiale Riserva” 2004, corposo ma nello stesso tempo elegante è stato il mio vino numero uno dell’intera degustazione sul quale tornavo con gran piacere insieme con un altro grande Sangiovese “Flaccianello della Pieve” 2004 di FONTODI.

Sono stata deliziata anche dell’elegantissimo e molto armonico vino “Bossona Riserva” 2004 della cantina DEI di Montepulciano nato dal Prugnolo Gentile, il locale clone di Sangiovese, creato dalla mano di Nicolò d’Afflitto. Questo enologo, presente nella degustazione insieme alla proprietaria dell’azienda Caterina Dei, ha sottolineato il concetto base della sua filosofia cioè la ricerca di non creare il vino imponendo il proprio stile personale ma basandosi sul terroir locale e sullo stile e la volontà del proprietario. Questo prezioso concetto è perfettamente riuscito proprio nel caso della “Bossona”, che come ha confermato Caterina Dei, rispecchia fedelmente la personalità della proprietaria e di questo vigneto, elegante e nobile come sanno essere anche i migliori vini di Montepulciano, ben lontani dall’opulento ed “impegnativo” Brunello.

La vera sorpresa è stata per me l'assaggio del vino della Comunità di San Patrignano dall’Emilia Romagna. Questo bel progetto, nel quale sono impegnati i ragazzi salvati dalla droga, ha fatto nascere una vera è propria associazione, che in questa terra descritta da alcuni “Bolgheri dell’Adriatico” grazie al suo particolare microclima, valorizza proprio il vitigno Sangiovese. Il loro “Avi” 2004 “ha sconfitto” per la sua piacevolezza anche il Brunello della TORGATA al suo fianco durante la nostra degustazione.

La piccola delusione è stato per me l’assaggio dell’altro grande Sangiovese toscano “Vigneto Rancia” 2004 di FELSINA, che risultava un po’ “sotto tono” rispetto ad altri Sangiovese presentati da Corsini. E’ da sottolineare, che si tratta di un vino, che con il suo tannino meno aggressivo, derivante dal particolare terroir di questa zona di confine tra Chianti Classico e Colli Senesi (un loro famoso Supertuscan “Fontalloro” è proprio un IGT Colli Senesi), ha bisogno di ulteriori anni di riposo per essere pienamente apprezzato.

Letto 6922 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Kate Maciejewska Serra

Kate Maciejewska Serra


 e-mail

Salve a tutti, permettete,che mi presenti nel modo piuttosto tradizionale. Sono nata a Poznan' in Polonia nel 1970. Nel ormai lontanissimo passato ho...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti