Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Vino

Antichi vitigni riminesi

di Vincenzo Donatiello

MappaArticolo georeferenziato

Il panorama ampelografico riminese è ricco di varietà autoctone quasi scomparse o in via di recupero. Vediamone alcune nel dettaglio.


Vitigni a bacca bianca

Bottaio – Identificabile con l’Empibotte marchigiano; è un vitigno molto produttivo, rustico e di modeste potenzialità enologiche. Particolarmente diffuso in Valconca.

Canino – Varietà un tempo molto coltivata, era anche utilizzata come uva da tavola; ritenuto inadatto a produzioni enologiche di qualità.

Cargarello – Questo tempo era diffuso in Valconca, con coltivazione ad alberello; non si hanno riscontri enologici al riguardo.

Ciurlese – Vitigno coltivato principalmente al confine con le Marche, dal quale si ottengono vini dal colore molto carico, destinati agli uvaggi.

Famoso – Anch’esso coltivato nella Valconca ed al confine con le Marche, è un vitigno vigoroso, rustico, di media produttività e resistente alle patologie della vite. Alcune microvinificazioni hanno dato risultati interessanti, con una qualità molto alta.

Scroccona – Vitigno rustico, mediamente produttivo e con buona serbevolezza, destinato al consumo da tavola.

Varano – Diffuso anche in Toscana, Marche e nel forlivese, i maggiori rinvenimenti nel riminese interessano particolarmente il comune di Verucchio. Prevalentemente utilizzato per gli uvaggi.

Verdetto – vitigno tipicamente riminese, dal colore verde (anche a maturazione completa), di produttività buona e costante.

Vernaccia – Varietà produttiva e vigorosa, che risente, però, di una certa sensibilità agli attacchi di oidio.

Vernaccina – Vitigno a maturazione precoce, rustico e con buona produttività; in passato era utilizzato principalmente per gli uvaggi, negli ultimi anni è stato oggetto di interessanti vinificazioni in purezza.


Vitigni a bacca rossa


Marzabino – assimilabile al vitigno Balsamina del forlivese, ha maturazione precoce ed i vini ottenuti si presentano profumati e particolarmente carichi di colore.

Verucchiese – coltivato nell’areale del comune di Verucchio, è un vitigno produttivo, con maturazione precoce e leggermente sensibile al marciume. La sua somiglianza con i Sangiovese a foglia pentalobata, fanno pensare l’appartenenza alla stessa famiglia.

Letto 5760 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Vincenzo Donatiello

Vincenzo Donatiello


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti