Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Vino

Le menzioni geografiche aggiuntive del Barbaresco e del Barolo

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Dopo anni di indagini impegnative il Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero, in collaborazione con i Comuni della zona di produzione, la Provincia di Cuneo e l’Enoteca Regionale del Barolo, ha recepito le segnalazioni dei produttori e ha proposto la delimitazione dei confini delle menzioni geografiche aggiuntive del Barolo. Il Comitato Vitivinicolo Regionale ha espresso parere favorevole in merito all’elenco delle menzioni proposto e ora provvederà a trasmetterlo al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Dopo l’approvazione del Comitato Nazionale per la Tutela e la Valorizzazione delle Denominazioni di Origine e delle Indicazioni Geografiche Tipiche dei Vini interno al Ministero, la pubblicazione del decreto ministeriale renderà pienamente legittimo l’utilizzo di questi nomi geografici in etichetta, così come è già avvenuto per il Barbaresco nel febbraio del 2007.

Il Presidente del Consorzio, Enol. Claudio Rosso, sottolinea la rilevanza del risultato ottenuto: “Delimitare le menzioni geografiche aggiuntive del Barolo è stato un compito assai arduo, raggiunto con fatica: è stata necessaria una forte volontà e determinazione per giungere a un accordo che tenesse conto delle tante e diverse esigenze espresse dai produttori. Siamo orgogliosi di avere conseguito l’obiettivo che ci eravamo prefissati, lo riteniamo un successo importante, che gioverà sia i produttori, sia i consumatori”. Le menzioni geografiche aggiuntive sono aree delimitate all’interno delle zone di produzione. Tanti appassionati conoscono quelle più famose, ma in realtà tutto il territorio di produzione dei due vini è mappato con nomi precisi. A differenza dei cru francesi, le menzioni geografiche aggiuntive non connotano vini di qualità superiore, bensì indicano l’origine più precisa dei vini prodotti e commercializzati.

L’introduzione delle menzioni geografiche aggiuntive nei Disciplinari di produzione consente di definire sempre meglio la piramide qualitativa, di esaltare il legame tra prodotto e territorio, di segmentare meglio il mercato e di avere la massima chiarezza in etichetta a vantaggio del consumatore. In questi mesi il Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero con il sopporto tecnico della OIKOS engineering s.r.l. di Alba ha realizzato un innovativo “Sistema Informativo Territoriale” su piattaforma internet (GIS-WEB) contenente, oltre alle mappe digitali delle menzioni geografiche aggiuntive del Barolo e del Barbaresco, anche supporti cartografici territoriali, quali la Carta Tecnica Regionale, le Mappe Catastali Numeriche e alcune tematizzazioni effettuate a partire dal Modello Matematico del Terreno (TIN), come la carta delle esposizioni e quella delle pendenze. Il Sistema offrirà la possibilità non solo di pubblicare tali informazioni su internet, ma anche di visualizzarle su livelli sovrapponibili e attivabili, per permettere agli utenti un’approfondita analisi di tipo territoriale.

Per quanto concerne le menzioni del Barbaresco, ricordiamo che sulla base della cartografia tecnica realizzata dal Consorzio grazie al contributo del Distretto dei Vini Langhe Roero e Monferrato e della Provincia di Cuneo, l’Enoteca Regionale del Barbaresco ha realizzato nel 2008, con la collaborazione del giornalista Alessandro Masnaghetti, le tre Carte Tematiche del Barbaresco per i paesi di Barbaresco, Neive, Treiso e San Rocco Seno d’Elvio, nella versione italiana e in quella inglese. Il Consorzio presenterà al pubblico il lavoro svolto sulle menzioni geografiche aggiuntive in più occasioni, a cominciare da Vinum nei giorni 1-2-3 maggio e dalla Presentazione della nuova annata del Barolo, organizzata dall’Enoteca Regionale a Barolo domenica 31 maggio.

Nell’ambito di Vinum l’iniziativa si svolgerà con il seguente programma:

- Venerdì 1° maggio, ore 11.00, Sala Storica del Teatro Sociale. Incontro sulle menzioni geografiche aggiuntive del Barbaresco e del Barolo, con la partecipazione del Vice-Presidente del Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero, Giovanni Minetti, e di alcuni giornalisti del settore. Nel corso dell’incontro sarà presentato l’innovativo “Sistema Informativo Territoriale” su piattaforma internet (GIS-WEB).

- Venerdì 1° - sabato 2 - domenica 3 maggio, dalle ore 11 alle ore 19, Foyer del Teatro Sociale. Degustazione di Barbaresco e Barolo con menzioni geografiche aggiuntive offerti dalle aziende.


Fonte news: Consorzio Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero

Letto 4643 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti