Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Dissapore tra Gambero Rosso e Slowfood ? No, la separazione è consensuale, di Filippo Ronco

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > News > Marketing

Dissapore tra Gambero Rosso e Slowfood ? No, la separazione è consensuale

di Filippo Ronco

Il presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia, e il presidente di Slow Food Italia, Roberto Burdese, hanno consensualmente deciso - recita il comunicato stampa - a nome delle rispettive case editrici di concludere la collaborazione per la realizzazione della guida “Vini d’Italia”, che durava da oltre 20 anni (sono esattamente 22 le edizioni pubblicate, a partire dalla prima uscita nel novembre 1987). La guida continuerà ad essere pubblicata da Gambero Rosso, proprietario della testata, mentre Slow Food Italia si dedicherà a nuove iniziative dedicate al vino tra cui anche una nuova guida che vedrà però la luce nel 2010 (ne sentivamo decisamente il bisogno ! ndr)."

La decisione - prosegue il comunicato - è stata presa in pieno accordo con i due curatori della guida, Daniele Cernilli, direttore di Gambero Rosso, e Pierluigi Piumatti, Presidente di Slow Food Editore. Nel sancire la conclusione della coedizione di Vini d’Italia, Cuccia e Burdese precisano che ciò non preclude in alcun modo la possibilità di realizzare nuove e differenti forme di collaborazione tra Slow Food Italia e Gambero Rosso per il futuro anche se il comunicato stampa non si sofferma sui motivi che hanno portato le due case editrici a interrompere una collaborazione di così lunga durata.

E' un altro forte segnale dello sgretolamento delle posizioni acquisite e del riassetto dei vecchi punti di riferimento che trova corrispondenza anche in un ribilanciamento di poteri e pesi nel lento ma inesorabile passaggio a nuovi schemi di editoria e comunicazione. Riassetto che vede sempre più l'online quale terreno di confronto obbligato. La novità del momento infatti - certo, le priorità dipendono dai punti di vista - è rappresentata dall'imminente apertura di Dissapore network, il progetto nel quale finalmente vedremo Massimo Bernardi investire su sé stesso e smetterla di sprecare il suo talento al soldo di altri editori.


Fonte news: TigullioVino.it

Letto 6397 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Filippo Ronco

Filippo Ronco

 Sito web
 e-mail

Laureato alla Facoltà di Giurisprudenza di Genova nel 2003, ho fatto pratica legale in uno studio per circa 2 anni ma non ho mai provato a dare...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti