Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Vino

Marzemino d'Isera

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Il Marzemino rappresenta il vino più tipico della Vallagarina dove ha trovato l’habitat ideale sugli scuri terreni basaltici di Isera. La zona classica in cui il vitigno raggiunge la massima espressione qualitativa è sicuramente quella di Isera. Qui infatti i terreni, derivati dalla degradazione di tufi e rocce basaltiche, conferiscono alle uve, e quindi al vino che ne deriva, una struttura e un bouquet del tutto eccezionali. I grappoli del Marzemino si presentano di medie dimensioni con le caratteristiche “ali”, gli acini sono medio-piccoli di color nero bluastro con buccia molto resistente e pruinosa. Pur generoso in termini qualitativi il Marzemino non lo è altrettanto in fase produttiva; gelate e venti primaverili vanno ad aggiungersi alla già scarsa fertilità varietale, non garantendo così al viticoltore grandi quantitativi di produzione. Per questo il Marzemino rappresenta un vero “gioiello” della Cantina, ideale per accompagnare e rendere esclusivi alcuni momenti.

Il suo colore è inconfondibile, un rubino deciso che contrasta con il suo profumo sorprendentemente delicato; il suo gusto è invece pieno ed armonico per un vero piacere del palato. Ideale per accompagnare primi piatti con sughi di funghi, carni bianche e rosse, salumi o insaccati serviti caldi o freddi, è un vino che evoca tutti i profumi e le fragranze del Trentino, una terra davvero unica e generosa. E se è vero che il Marzemino è oggi uno dei vini più apprezzati e richiesti sul mercato, è altrettanto vero che la sua fama ha origini ben più antiche. Nel “Don Giovanni” Mozart ha innalzato al Marzemino, quintessenza dei piaceri della tavola, un monumento musicale. Alla corte imperiale di Vienna questo vino era considerato tra i più pregiati, stando anche alle lodi riservategli da chi come Don Giovanni, nonché il suo creatore Wolfgang Amadeus Mozart, facevano del piacere un’arte di vita. E già nel XV° secolo vi è testimonianza in Vallagarina della presenza delMarzemino. Il Marzemino d’Isera è davvero l’opera di un’arte di vinificazione dalla così ricca tradizione centenaria, da consentire anche oggi agli amanti del buon vino – come a suo tempo a Don Giovanni – di brindare esclamando: “Eccellente Marzemino!”.

Le uve destinate alla produzione del vino a denominazione di origine controllata “Trentino” Marzemino debbono essere prodotte nei territori amministrativi dei comuni di: Ala, Aldeno, Avio, Besenello, Calliano, Isera, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Rovereto, Villa Lagarina, Volano ovvero in tutta la Vallagarina, cioè la porzione di Valle dell’Adige che si estende dal confine sud della provincia di Trento sino al limite sud di Trento. La denominazione di origine controllata “Trentino” Marzemino accompagnata dall’appellativo “Superiore” e con la specificazione della sottozona “ Isera” o “ d’Isera”, è riservata al vino ottenuto dall’uva Marzemino prodotta in vigneti ubicati in una zona ristretta che comprende parte del Comune di Mori, il Comune di Isera, il Comune di Nogaredo e parte del comune di Villa Lagarina. La produzione massima di uva per ettaro in coltura specializzata destinata a Trentino Superiore Marzemino d’Isera non deve superare i limiti di seguito indicati e deve inoltre assicurare il titolo alcolometrico volumico minimo naturale appresso indicato:

“Trentino” Superiore Marzemino d’Isera.
Prduzione max uva per ettaro (tonn.)9
Titolo alcolom. Volum.minimo naturale (%Vol)11,5
Produzione max vino pr ettaro (hl)63
Il Trentino Superiore Marzemino d’Isera è immesso al consumo non prima del 1° settembre successivo alla vendemmia.

Vini creati dalla passione dell’uomo e dalla generosità del territorio
Isera, Trento, febbraio 2008. Ha appena compiuto cent’anni. Era infatti il 1907, il Trentino ancora sottostava all’Impero Asburgico, quando si costituiva ad Isera l’omonima Cantina Sociale. Nata per volontà dei viticoltori della zona, la Cantina d’Isera raccoglieva già allora le uve pregiate delle colline basaltiche di Isera, prime fra tutte quelle di Marzemino, che diventò presto il portabandiera della Cantina. Oggi oltre 200 soci, su una superficie di 230 ettari, conferiscono ad ogni vendemmia mediamente 25.000 quintali di uve scelte e pregiate. I vigneti si distribuiscono nella zona centrale della Vallagarina a una quota compresa tra 200 e 700 mt sulle colline più alte che circondano la valle. Fin dalla sua costituzione tutti i soci si sono sempre attenuti a una massima, che ancora oggi viene osservata fermamente: “Il buon vino nasce in campagna”. Così,sotto la guida di esperti enologi, Cantina d’Isera provvede quindi alla vinificazione delle ottime uve fornite dai soci, bilanciando sapientemente i vantaggi delle nuove tecnologie e la saggezza delle antiche tradizioni.

Le varietà di vite coltivate sono quelle tipiche del territorio trentino, dallo Chardonnay, al Pinot Grigio, al Muller Thurgau, per le varietà a frutto bianco,mentre le varietà a frutto rosso sono rappresentate in primis dal Marzemino, dal Merlot, dal Cabernet, dal Teroldego, dal Rebo. I vigneti sono allevati principalmente a Pergola Trentina, ma i nuovi impianti sono realizzati con forme di allevamento a filare con densità di impianto nel’ordine delle 4500-5000 piante ad ettaro. Nella coltivazione della vite particolare attenzione viene riservata all’uso di presidi fitosanitari di basso impatto ambientale e garanti la salubrità del prodotto secondo protocolli di intervento rigorosi e controllati. La raccolta delle uve è operataa mano secondo calendari di vendemmia che mirano a valorizzare la qualità delle uve in relazione al livello di maturazione e alla zona di origine. Il monito “La qualità non accetta compromessi” rappresenta poi per Cantina d’Isera un imperativo, un impegno nei confronti del consumatore e la garanzia di poter assaporare, apprezzare e amare ivini creati dalla passione dell’uomo e dalla generosità della collina di Isera.

Per questo in Cantina d’Isera vige un controllo rigoroso e selettivo su tutta la filiera produttiva: dalla scelta dei nuovi impianti sino al controllo sistematico dell’intero ciclo vegetativo. Cantina d’Isera copre l’intera filiera vitivinicola impartendo indicazioni e controllando direttamente, tramite i propri tecnici, le produzioni viticole dei soci, sino alla commercializzazione del prodotto. Il risultato di questo impegno è una produzione viticola sana e di alta qualità, rimasta inalterata nel corso degli anni: oggi Cantina d’Isera commercializza direttamente circa 600.000 bottiglie ripartite tra i principali vitigni coltivati in zona. In occasione del centenario della Cantina d’Isera ha inaugurato un accogliente punto vendita all’interno della Cantina stessa, simbolo dell’attenzione riservata ai clienti, amanti del buon bere e del territorio trentino. In un ambiente moderno, dove lo sguardo spazia sui vigneti e sulla valle, si può godere del piacere di assaggiare un vino leggendone la storia, confrontandosi con appassionati e cultori del vino.

Letto 7511 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti