Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Travel

Il Piceno è un territorio sorprendente, nel cuore della Regione Marche

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Nel territorio della provincia di Ascoli Piceno, si fondono paesaggi estremamente diversificati tra loro: il litorale lascia spazio alle dolci colline ricche di colture che diventano pian piano monti ricchi di boschi. Sarà per questa ragione che il Piceno è abitato fin dall’età del ferro e prende il nome da una tribù di origine etrusca, i Piceni appunto, che colonizzarono la regione fino a quando, nel III secolo a.C., divenne territorio romano. Con il passare dei secoli gli insediamenti romani hanno lasciato spazio alle cittadelle medievali e poi alle città rinascimentali delle Signorie, ma il fascino di questa regione rimane invariato se, come testimoniano i dati delle presenze turistiche per il 2007, la provincia di Ascoli Piceno ha il miglior risultato di tutta la Regione Marche.

Del resto, l’offerta turitica del territorio è estremamente ampia e variegata e permette a ciascuno di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze e al budget di spesa: dal turismo balneare del litorale a quello di tipo ecologico-naturalistico (trekking nel parco dei Sibillini, escursioni in mountain bike e in barca), a quello enogastronomico delle cittadine e dei vari agriturismi che offrono anche la possibilità di partecipare a laboratori e percorsi sulla cucina tipica locale, passando per quello culturale (rassegne di musica e teatro si tengono nelle varie cittadine della provincia durante tutto l’arco dell’anno) e storico-artistico (specialmente nel capoluogo Ascoli Piceno), il Piceno è una terra dalle mille risorse, capace di mostrare tutte le sfumature della bellezza.
Una ricchezza di cui i turisti, italiani e stranieri, sono ben consapevoli, se scelgono di soggiornarvi per periodi anche piuttosto lunghi: un traguardo, questo, che regala grande soddisfazione a quanti, enti e aziende, sono impegnati nella valorizzazione del territorio.

La città di Ascoli Piceno è l’ideale per un percorso in trekking urbano lungo le vie del centro storico, dove si potranno ammirare chiese e monumenti alla velocità del passo umano. E dormire nei numerosi alberghi di charme della città. I gastronauti che volessero scoprire la magnificenza della cucina picena hanno l’imbarazzo della scelta a partire da quella della costa che va da San Benedetto fino a Porto Sant’Elpidio, dove sulle tavole delle numerose trattorie e ristoranti trionfa ovviamente il pesce, è davvero il caso di dire in tutte le salse. Ma il vero piatto della tradizione marinara è il brodetto, una sorta di zuppa composta da numerosi specie di pesci con tante versioni, ogni paese e ogni città ha infatti il suo brodetto tipico e le varie ricette presentano spesso sensibili differenze, anche se ci si sposta solo di qualche chilometro. Il tempo ha notevolmente raffinato la ricetta, tant’è che oggi in molti ristoranti si servono brodetti con vari tipi di crostacei, scampi in particolare.

Ma non si può fare a meno della base tradizionale, quella che conferisce sapore al brodetto e che continua ad essere fatta di pesci umili. In generale si può dire che i piatti della cucina marinara odierna sono il risultato dell’incontro tra tradizione e modernità, dove il brodetto, le grigliate di pesce azzurro e vere e proprie rarità come la trippa di rospo convivono in maniera davvero egregia con le nuove ricette. Dunque potrebbe essere piacevole gustare la cucina tipica marinara intrisa di tracce innovative ed estrose dello chef, alla Caserma Guelfa a San Benedetto del Tronto un’osteria che sorge in ex dogana del ‘500, un edificio storico con mattoni a vista e volte abotte. Per le cene sul mare invece recarsi da Pepe Nero a Cupra Marittima specializzato in carni, oppure da Lu Focaio di cucina tradizionale a Torre di Palme potrebbe rivelarsi un’indimenticabile esperienza dei sensi, avendo la romantica suggestione di trovarsi su una panoramica terrazza vista mare. Se invece si sceglie un itinerario naturalistico-gastronomico è possibile optare per le numerose proposte di Movimondo Operator.

Letto 5110 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti