Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Doc e Docg

Doc e Docg

Doc e Docg: Salaparuta Doc

di Sergio Ronchi

MappaArticolo georeferenziato

Il territorio di produzione della DOC Salaparuta è quello del comune di Salaparuta in provincia di Trapani. Il comune è situato nelle colline che dominano la Valle del Belice, a destra dell’omonimo fiume ed al centro dell’area archeologica di Segesta e Selinunte. E’ stata riconosciuta la DOC con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 20/02/2006. In tutto sono 1600 ettari di vigneto per circa 500 produttori iscritti all’Albo. La densità di impianto dovrà essere di 2.600 ceppi / ha per impianti già esistenti e di 4.000 ceppi /ha per gli impianti nuovi a bacca nera e di 3.500 ceppi / ha per gli impianti nuovi a bacca bianca.

Tipologie previste dal disciplinare:

  • Bianco, da uve Catarratto minimo 60% e per la rimanente parte possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Siciliana con esclusione del Trebbiano toscano. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 12%.
     
  • Rosso, Nero d'Avola minimo per il 65%, per la rimanente parte possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Siciliana. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 12,5%.
     
  • Rosso Riserva, Nero d'Avola: minimo per il 65%, per la rimanente parte possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Siciliana. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 14%.
     
  • Novello, Nero d'Avola: minimo 50%, Merlot minimo 20% e per la rimanente parte possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Siciliana. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5%.
     
  • Inzolia, Inzolia minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca bianca. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5%.
     
  • Grillo, Grillo minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca bianca. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 12%.
     
  • Chardonnay, Chardonnay minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca bianca. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 13%.
     
  • Catarratto, Catarratto minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca bianca. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 12%.
     
  • Nero d’Avola, Nero d’Avola minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 13%.
     
  • Nero d’Avola Riserva, Nero d’Avola minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 14%.
     
  • Merlot, Merlot minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 13%.
     
  • Merlot Riserva, Merlot minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 14%.
     
  • Syrah, Syrah minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 13%.
     
  • Syrah Riserva, Syrah minimo 85% e per la restante percentuale le uve di altri vitigni a bacca rossa. Titolo alcolometrico volumico totale minimo 14%.

Letto 4682 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Sergio Ronchi

Sergio Ronchi


 e-mail

Appassionato di vino da molto tempo, ho organizzato vari eventi di presentazione prodotti utilizzando varie location a Milano, Padova, Bergamo e Roma....

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti