Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

20 anni di biologico per Cantine Volpi

DoveMontpellier - Millésime Bio Montpellier

Quandodal 27 gennaio 2020 al 29 gennaio 2020

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

CANTINE VOLPI al Millésime Bio Montpellier - 27/29 Gennaio 2020

Dal debutto al Millésime Bio di Montpellier nel 2000 con la linea biologica “ERA”, negli anni pluripremiata, al 2020 con la presentazione in anteprima dell’annata 2018 della Barbera Superiore DOC Cascina La Zerba, coltivata nei 10 ettari della Cascina La Zerba a Volpedo totalmente convertiti al biologico

E’ la ventesima volta di Cantine Volpi al Millésime Bio di Montpellier, la più importante Fiera Internazionale del vino biologico. Un appuntamento irrinunciabile per Cantine Volpi che continua a credere e investire nel biologico con i vini della linea bio “ERA” che risultano ai primi posti, con prestigiosi riconoscimenti “GOLD”, nei principali concorsi internazionali come BioWeinPreis, Berliner Wein Trophy, lo stesso Millésime Bio, Gilbert & Gaillard.

Un traguardo che ci rende particolarmente felici - commenta Carlo Volpi titolare delle Cantine Volpi di Tortona - ed orgogliosi di essere stati una tra le prime aziende vitivinicole italiane ad aver creduto, già alla fine degli anni ’90, nelle potenzialità̀ di sviluppo del mercato del vino biologico di qualità”. Allora in Italia non esisteva ancora un mercato del vino biologico: “era un ambiente molto chiuso e settario - prosegue Volpi - e in un certo modo noi fummo dirompenti, perché tra i primi a proporre vini con uve in conversione biologica, ampliando di fatto il mercato”. Carlo Volpi infatti decise di soddisfare un cliente inglese che richiedeva una selezione dei migliori vini italiani prodotti biologicamente. Nacque così la prima linea sperimentale di vini biologici, presentata al Millésime Bio di Montpellier nel 2000. Da allora, da vero precursore, Carlo Volpi dà avvio alla gamma di vini biologici di Cantine Volpi, creando l’etichetta ERA, dal nome greco della Dea della Natura, Diana.

LA LINEA “ERA”

A vent’anni dalla prima presentazione a Montpellier, la linea bio di Cantine Volpi è cresciuta fino a raggiungere una gamma di 10 vini che rappresentano le principali regioni d’Italia con vigneti a coltura bio.

Altamente riconoscibile grazie al recente restyling grafico in grado di comunicare efficacemente il valore aggiunto di una produzione bio di qualità̀ attenta alla tutela e alla salvaguardia del territorio, la linea ERA con 2 mln di bottiglie attualmente costituisce il 70% della produzione totale di Cantine Volpi ed è esportata in 30 mercati esteri, con ai primi posti Nord Europa, Canada, USA e Giappone.

LA ZERBA” BIO  Colli Tortonesi Doc Barbera Superiore

Una evoluzione continua che sfocia oggi nella presentazione in anteprima mondiale al Millésime Bio 2020 della Barbera Superiore DOC 2018 “Cascina La Zerba di Volpedo, frutto del quarto anno di produzione bio certificata ICEA.

Ad oggi l’unica impresa vitivinicola di Volpedo che Carlo Volpi, coronando il sogno del padre, ha acquisito nel 2003 in condizioni di abbandono e trascuratezza e ha curato e recuperato ottenendo, due anni dopo, la prima vigna di Barbera, ora totalmente biologica.

RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI 2019

Linea Biologica ERA, Cantine Volpi

Internationaler BIOWEINPREIS 2019

·      Terre Siciliane Igt INZOLIA 2018 bio (Gold 95 punti)

·      Sicilia Doc NERO D’AVOLA 2018 bio (Gold 94 punti)

·      Sicilia Doc GRILLO 2018 bio (Gold 93 punti)

.      Marche Igt SANGIOVESE Boirà 2018 bio (Gold 92 punti)

 

Berliner Wein Trophy 2019

·      Terre Siciliane IGT SYRAH 2018 bio (Gold)

·      Delle Venezie DOC PINOT GRIGIO 2018 bio(Gold)

·      MONTEPULCIANO d'ABRUZZO Doc 2018 bio (Gold)

 

Mundus Vini 2019

·      Sicilia Doc NERO D’AVOLA 2018 bio (Gold)

 

Letto 317 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio