Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

A Milano inizia il countdown per l’inaugurazione della storica pizzeria napoletana “Da Michele”

DoveVia Vittor Pisani ang. Piazza della Repubblica, 27, Milano (MI) - Pizzeria Da Michele

Quandoil 20 dicembre 2017

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Michele Condurro, nipote e figlio d’arte, questo artigiano inizia la sua nuova avventura a Milano in questi giorni. “La sua è una pizza grande - “a ruota di carro”, che esorbita il piatto - fine di pasta e con il cornicione non troppo alto, quella tipica del centro storico di Napoli, la zona nella quale questa famiglia di artigiani ha iniziato la sua storia nel lontano 1870, dando origine ad una lunga tradizione.

Un nome storico della pizza napoletana sbarca a Milano - in via Vittor Pisani, zona Repubblica e a pochi passi dalla Stazione Centrale - al posto del Ricci, il locale nato da un’idea del trio Joe Bastianich, Bélen Rodriguez e Luca Guelfi. Le voci di crisi del locale si sono concretizzate per cui dopo soli due anni di vita lascia il posto a Da Michele, la storica pizzeria napoletana comparsa per la prima volta nel 1870 nel quartiere di Forcella. In questo cambio della guardia tra ristoranti, il locale di via Pisani, a Milano, inaugura il 20 dicembre L'Antica pizzeria da Michele. Ci saranno 170 posti a sedere, che ne faranno la pizzeria più elegante del mondo.

Servirà un menù - in tipico stile partenopeo - con pochi piatti: quattro antipasti, quattro pizze, pizza fritta. Di sicuro non mancheranno la Margherita e la Marinara, le uniche due pizze che Da Michele serve nel locale storico di Forcella. Servirà anche un aperitivo in stile milanese. Il tutto accompagnato da birre artigianali e Nastro Azzurro, oltre ai vini da scegliere nell'apposita carta.

Da Michele, il tempio della pizza napoletana

Storia e passione

L’antica Pizzeria Da Michele, per Napoli è il punto di incontro tra tradizione e innovazione, esperienza e passione.
Una pizzeria in cui mangiando la migliore Margherita del mondo, vivrete il fascino di un presepe in frenetico movimento. Osserverete la soddisfazione sul volto di Julia Roberts, sul set di “Mangia Prega Ama”, immortalata sulle pareti della pizzeria, insieme ai volti di tante celebrità. Il nostro segreto? La semplicità e l’amore per la tradizione.

Solo Marinara e Margerita

La Marinara è la più antica e ha un condimento di pomodoro, origano, aglio, olio extra vergine d'oliva e solitamente basilico. Era chiamata “Marinara” non, come molti credono, perché contiene pesce (non è così) ma perché era il cibo che i pescatori mangiavano quando tornavano a casa dalle lunghe giornate di pesca nella Baia di Napoli. La Margherita è invece attribuita al panettiere Raffaele Esposito, che lavorava alla pizzeria Pietro... e basta che fu fondata nel 1880 ed opera ancora oggi sotto il nome di Pizzeria Brandi. Con solo due pizze sul menù a garanzia di qualità, ricerchiamo da più di cent'anni i sapori del passato. Garantiti dagli ingredienti delle eccellenze campane: dalla farina al fiordilatte all'olio, tutto nasce da imprenditori che dedicano il loro lavoro a un ambito ristretto, garantendo tecniche e sapori eccelsi.

Michele Condurro

L’uomo che ha incarnato più o meno consapevolmente, la filosofia della pizza napoletana, era di piccola statura e di umili origini. Aveva uno sguardo acuto e il sorriso malizioso, una persona particolare, particolare per il suo carattere, per la sua vita ma soprattutto per il modo in cui lavorava e considerava il proprio mestiere. Uno dei figli, il maestro pizzaiolo Antonio Condurro, lo ha definito un’ icona dell’ arte della pizza. Michele era semplicemente un’fanatico’ della pizza, come Luigi Condurro, un altro dei suoi 13 figli era solito definirlo. Questo era Michele Condurro, il famigerato maestro pizzaiolo, il capostipite della famiglia di pizzaioli che dal 1870 hanno fatto della pizza napoletana la cifra della propria vita.

Luigi, Antonio e Salvatore

Dalla pizzeria passarono, e ritornarono, più o meno tutti i figli di Michele, anche se poi a prenderla in mano furono Salvatore, Luigi e Antonio assicurando la continuità della tradizione. Insieme, i tre fratelli hanno portato avanti la tradizione insegnatagli dal padre, recependo al meglio i suoi insegnamenti approfondendone l’arte e  creando una continuità. I tre hanno mantenuto quei valori che Michele ha eretto a vessillo della vera pizza napoletana

Dal 1870 ad oggi

Nel 1870 la famiglia Condurro diede origine ad una lunga tradizione di maestri pizzaioli nel cuore del centro di Napoli. Michele Condurro, figlio di Salvatore, perfezionò l’arte familiare imparandone i segreti dai famosi maestri di Torre Annunziata esperti nella lavorazione della pasta e della cottura della pizza. Michele aprì la prima pizzeria nel 1906 laddove sorge la nuova palazzina dell’ospedale Ascalesi, la cui costruzione costrinse Michele a cambiare sede. Nel 1930 infatti, la pizzeria fu spostata nell’attuale locale di Via Cesare Sersale, definito da molti esperti e giornalisti “il tempio sacro della pizza” Da allora, cinque generazioni di maestri pizzaioli, con a capo i due amministratori Antonio Condurro e Michele Condurro, figlio e nipote del capostipite Michele, continuano l’attività del fondatore nel rispetto della tradizione e tenendo fede alle indicazioni di Michele, che volle la pizza napoletana solo nei gusti “Marinara” e “Margherita” senza l’aggiunta di “Papocchie”, che ne alterano il gusto e la genuinità le quali sono conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Il segreto di questo duraturo successo, sono l’utilizzo di ingredienti naturali e l’impiego dell’antico e collaudato metodo di lievitazione della pasta.

Mangiare la pizza è il momento della gioia, il momento del relax , sembra che il mondo si fermi e che la giornata prenda un'altra piega. Questa verità trova la sua apoteosi proprio nella pizza de L'Antica Pizzeria Da Michele, infatti da noi la tradizione è rispettata a tutti i costi, contro tutti e tutto quello che la addita come obsoleta. Qui si fa un tuffo nel passato, quando i lazzaroni con un pezzetto di pizza si sentivano i re della città. Vero è che se una cosa è perfetta e la pizza napoletana lo è, non c'è alcun motivo perchè debba essere cambiata e L'Antica Pizzeria da Michele lotta con tutte le sue forze per portare avanti questa idea che è diventata per la nostra famiglia un imperativo categorico da preservare a tutti i costi.

Pizza, amore e passione sembrano essere una triade fatale, e proprio all'interno della pizzeria, sono nate bellissime storie d'amore. A via Cesare Sersale, dove il tempo si è fermato, dove trovi ancora quel forno antico e tutto come era in passato. Basta vincere la paura dell'attesa, che tra l'altro fa pregustare anche meglio la pizza, e magari chissà... l'amore vi troverà.

Ci siamo! #20dicembre #Milano La vera pizza napoletana ora anche a Milano: Mercoledì 20 dicembre, grand opening!


Letto 432 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti