Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

Da Villa in Franciacorta rivive l’autentico “Spiedo di Natale”

DoveFrazione Villa, Monticelli brusati (BS) - Azienda Agricola Villa

Quandoil 16 dicembre 2017

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

A Monticelli Brusati (BS) è servito il piatto della tradizione bresciana abbinato ai suoi prestigiosi vini

 

Torna anche per il 2017 il tradizionale appuntamento natalizio organizzato da Alessandro Bianchi, fondatore di Villa Franciacorta, che apre le porte della sua storica cantina ai tanti amici affezionati e sceglie il piatto più rappresentativo della tradizione gastronomica bresciana: sua maestà “Lo Spiedo”. Tradizione ormai ventennale, questa giornata organizzata dalla famiglia Bianchi, vuole essere unoccasione conviviale per brindare al Natale, condividendo il bottino di caccia di Alessandro Bianchi, esperto cacciatore che, nel più alto rispetto della tradizione venatoria, utilizza unicamente il fucile, senza ricorrere a richiami di alcun tipo o a mezzi illeciti, ma rispettando ciò che la natura offre, con i suoi tempi.

Sabato 16 dicembre rivive così nell’antico borgo l’importante tradizione dello Spiedo Bresciano, emblema della vera cucina del territorio. A curare l’intera preparazione dello Spiedo sono Emilio Zanola e la moglie Lorena della Trattoria Castello di Serle (Bs), famosi per essere fra i migliori esponenti nella preparazione di questo storico piatto, proposto secondo la tradizione seguendo il disciplinare di Denominazione comunale (De.co), approvato nel 2010.

Lo Spiedo è un’arte, un sistema di cottura della carne antichissimo che richiede regole ferree: spennellare la carne con grasso, per evitare che bruci e si secchi, e girare di continuo l’asta sul fuoco per avere una cottura uniforme, il tutto per almeno sei ore.

L’idea di meccanizzare lo spiedo fu affrontata persino da Leonardo da Vinci. Oggi, di fatto, gli spiedi ruotano in senso circolare e contemporaneamente su se stessi, un po’ come il movimento dei pianeti nell’universo, per ore, senza alcuna interruzione, al fine di garantire una corretta e omogenea cottura delle carni.

La preparazione dello spiedo dura circa sei ore. Si inizia con la carne del maiale con i tagli che devono essere di uguali dimensioni: lombo, coppa e costine; i primi due una volta tagliati vengono arrotolati con foglie di salvia. Il sapore unico dello Spiedo è dato però dagli uccellini, per lo più allodole, intervallati alle carni, che in questa occasione sono cacciati dal padrone di casa Alessandro Bianchi che ama condividere lo Spiedo di Natale nella propria dimora con gli amici di sempre. La polenta accompagna d’obbligo il piatto, arricchita dall’intingolo ottenuto durante la cottura dello Spiedo.

In questa giornata a coronare il gustoso pranzo sono i vini prodotti dalla cantina Villa Franciacorta. Oggi è la figlia di Alessandro, Roberta Bianchi, insieme al marito Paolo Pizziol a portare avanti l’attività imprenditoriale di famiglia, che punta da sempre alla valorizzazione della propria terra, al fine di consentire la realizzazione di prodotti eccellenti che siano l’autentica espressione di un terroir unico e inimitabile.

In abbinamento allo Spiedo sono proposte in degustazione alcune grandi etichette prodotte dall’azienda di Monticelli Brusati e, in particolare, il Cru Franciacorta Cuvette 2007, il Brut Millesimato realizzato in edizione limitata in occasione di Expo 2015, una vera Riserva speciale, collezione di famiglia, che in questa occasione gli amici hanno la possibilità di degustare. Un Franciacorta che, oltre alla lunga permanenza sui lieviti ha maturato una particolare evoluzione anche in bottiglia dopo la sboccatura, a dimostrazione della lunga tenuta del prodotto, grazie all’ottima acidità e quindi freschezza che caratterizza i vini di casa Villa. In abbinamento è inoltre servito il Querqus 2013, il Merlot Sebino IGT (18 mesi di barrique e 18 di affinamento in bottiglia), dal profumo intenso e dal corpo suadente e vellutato, che rappresenta a pieno titolo le potenzialità “rossiste” (insieme al Curtefranca Gradoni) di un grande terroir di origine marina, consacrato alle bollicine d’eccellenza.

La corretta proposta dell’autentico Spiedo alla Bresciana, fra le mura dell’Antico Borgo medievale, rappresenta ulteriore conferma del forte e solido legame fra Villa Franciacorta e il proprio territorio: legame strettissimo, che si è rivelato una volta di più come uno strumento di comunicazione efficace e vincente.

”
Una giornata memorabile, all’insegna del corretto rispetto delle tradizioni del territorio”

Azienda Agricola VILLA

Frazione Villa 25040 Monticelli Brusati (Bs) Italia


Ph: +39 030.65.23.29 - Fax: +39 030.68.52.305 Website: www.villafranciacorta.it - E-Mail: info@villafranciacorta.it

 

Letto 175 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti