Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

A ‘L’Artigiano in Fiera va in scena’ il Villaggio Valtellina con il Progetto 100% Segale

DoveRho-Pero, Rho (MI) - Fiera Milano

Quandodal 02 dicembre 2017 al 10 dicembre 2017

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

A Fiera Milano Rho nello stand della Valtellina, con la sua area di oltre 500 mq all’interno del Padiglione 6 (tra A 119 e D 127), fino a domenica 10 dicembre, i visitatori del ‘Villaggio’ potranno immergersi direttamente nelle atmosfere della realtà territoriale valtellinese

Novità assoluta di quest’anno, la presenza di un Laboratorio per la produzione di ciambelle di ‘'Segale 100% Valtellina', per la prima volta a ‘L’Artigiano in fiera’.

Il progetto

Genuinità, salubrità, legame con il territorio, riscoperta e rivisitazione in chiave moderna di antichi sapori: sono le parole chiave del “Progetto Segale 100% Valtellina”, ideato e promosso dall’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio con l’Associazione Panificatori e Pasticceri attiva al suo interno, e da Coldiretti Sondrio. L’obiettivo dell’iniziativa è, da un lato, la reintroduzione e la valorizzazione di un’antica coltura, in passato ampiamente praticata anche sul territorio valtellinese; dall’altro, la produzione di un tipo di pane realizzato con farina di segale originaria esclusivamente della Valtellina, coltivata in modo naturale senza l’uso di fitofarmaci. Si tratta di un progetto ambizioso e di ampio respiro che per quest’anno coinvolge un solo produttore come l'Azienda Agricola Pelacchi Andreal, oltre a quindici panifici distribuiti in modo omogeneo su tutto il territorio della provincia di Sondrio, dalla Valchiavenna fino a Livigno, ma l'intento principale è quello di ampliarsi, estendendosi ad altri operatori, sia per quanto concerne i coltivatori, che per quanto riguarda i pianificatori, che vorranno aderirvi. L’auspicio è che questo primo seme merita radici, consentendo la nascita di una microeconomia sostenibile in grado di produrre reddito. Un valore aggiunto per la comunità e l’intero territorio.

Il prodotto

La segale (nelle forme dialettali valtellinesi più diffuse ségel o blà) è un cereale buono, salubre e digeribile, dalle molteplici proprietà nutrizionali: contiene: vitamina E, vitamine del gruppo B (soprattutto acido folico e niacina), sali minerali (calcio, ferro, magnesio e potassio), proteine ad alto valore biologico (aminoacidi essenziali come lisina e treonina), fibra (15%; in particolare pentosani) utile per regolare sia l’intestino sia il ciclo del colesterolo nel sangue. La segale, inoltre, dà una sensazione di sazietà ed è perciò un buon alleato per regolare l’appetito. In virtù del suo basso indice glicemico, questo cereale è altresì particolarmente adatto per le persone affette da diabete. Il consumo di segale in provincia di Sondrio fa parte della cultura e delle abitudini alimentari locali. Grazie al progetto “Segale 100% Valtellina” potremo riscoprire la bontà, la fragranza e le proprietà uniche di un alimento prodotto in loco, il pan de ségel a forma di ciambella o brecadél, che è il pane della tradizione valtellinese. In questa fase di sperimentazione, la produzione del pane ottenuto con farina di segale 100% Valtellina avverrà per un periodo limitato, ossia in tutti i weekend (a partire dall’8 dicembre 2017 fino al 4 marzo 2018), per divenire in prospettiva, una volta disponibili maggiori quantitativi di farina, via via più frequente.

La storia

Questo cereale ha una storia antichissima. Si ritiene che fosse noto in Valtellina già nel periodo compreso tra l’Età del Rame e l’Età del Bronzo. La coltivazione della segale fu praticata in Valle per molti secoli, grazie alla particolare adattabilità di questa pianta ai climi freddi, agli sbalzi termici e ai terreni poveri. La segale ci racconta di un’economia contadina essenziale e a conduzione familiare fatta di duro lavoro, di un tempo in cui la vita in Valle si svolgeva prevalentemente a “mezza costa”. Questo prezioso cereale rappresentò a lungo una risorsa alimentare insostituibile per i valtellinesi, ma fu molto di più. Costituì, infatti, un autentico patrimonio culturale e spirituale, un concentrato di valori: attaccamento alla terra, operosità. Sobrietà, resistenza alla fatica, lavoro di squadra, religiosità contadina, ciclo delle stagioni, solidarietà quotidiana nell’aiutare e nell’aiutarsi. Agli anni Quaranta del secolo scorso risale l’abbandono delle colture cerealicole e la fine di un mestiere praticato per secoli. Un tramonto che segnò una mutazione antropologica e paesaggistica del territorio valtellinese.

Come ormai tradizione, all’interno del Villaggio è attivo un ristorante valtellinese sotto l’insegna "Ristorante Combolo - Accademia del Pizzocchero di Teglio" nel quale, oltre ai Pizzoccheri dell’Accademia di Teglio, è possibile gustare altri piatti tipici come gli Sciatt, la Polenta con il Salmi, la Bresaola e i salumi tipici, i Formaggi e i dolci locali unitamente ai vini locali. È

inoltre allestito un angolo Cremeria - Sorbetteria Valtellinese dove vengono proposti Sorbetti all’Uva e alla Mela oltre alle creme mantecate al Braulio oppure al bombardino (liquore tipico adatto ai periodi freddi). I prodotti sono serviti presso il ristorante ed anche con la formula take away. 

Anche quest’anno è forte l’impegno di Valtellina Turismo nel promuovere il territorio con la sua offerta turistica in tutte le sue declinazioni. Innanzitutto, viene riproposto lo Skipass promozionale unitario (a 30 euro cadauno) presso lo stand di Valtellina Turismo: si rinnova, infatti, il progetto voucher convertibile in skipass giornaliero valido per tutte le skiarea (tranne la Val Gerola) della nostra provincia. Un’opportunità gradita soprattutto dai turisti di prossimità lombardi, importante bacino di riferimento per il nostro turismo. I voucher saranno utilizzabili durante tutta la Stagione invernale 2017/2018, escluso il periodo dal 23 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 compresi. Attraverso i nuovi e accattivanti materiali informativi, distribuiti al pubblico della fiera presso lo stand di Valtellina Turismo, viene incentivato l’interesse per la proposta turistica della nostra provincia, in tutti i suoi aspetti: dall’offerta invernale a quella estiva ai tour enogastronomici.

Le Aziende del Villaggio Valtellina

Alico Carni di Cosio Valtellino - stand C119
Specializzata nella produzione di salumi tipici valtellinesi, in primis bresaola e slinzega, oltre ai salametti di capra e cervo, i Violini di capra e capriolo e la mortadella di fegato cotta. Grazie alla collaborazione con diverse aziende agricole, allo stand sarà possibile acquistare anche diverse varietà di formaggi, tra cui caprino stagionato, Bitto e Casera. Per maggiori info: www.alicosrl.it 

Apicoltura Bagini di Albosaggia - stand B126 
Si tratta di un’azienda familiare nata nel 2008 e che produce oggi, con circa 200 unità di api, 3 linee di prodotto e 11 varietà di miele. A conferma della bontà del prodotto, da notare che i mieli dell'apicoltura Bagini sono stati inseriti dal Gambero Rosso tra i migliori d'Italia.
Per maggiori info, Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido.

Birrificio Legnone di Dubino - stand C120
"Un sorso un'emozione": si tratta di un microbirrificio artigianale che produce birra artigianale non pastorizzata nè filtrata e solo con materie prime di qualità. Per maggiori info: www.birrificiolegnone.com 

Cantina Rivetti e Lauro - stand C121
"Il gusto delle emozioni": già vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti, allo stand della Cantina Rivetti e Lauro sarà possibile acquistare diverse tipologie di vini, anche DOCG. Per maggiori info: www.rivettielauro.it 

Melavì di Ponte in Valtellina - stand B123 - B127
Produttori di mele IGP della Valtellina da oltre 50 anni, vede tra i suoi migliori prodotti che potranno essere degustati e acquistati all'Artigiano in Fiera il succo di mela naturale al 100%, la spremuta di mela, la mela Rockit e, in generale, le mele. Per maggiori info: www.melavi.it 

Gastroval - stand B120
L’azienda, particolarmente attenta alla genuinità dei propri prodotti, propone nettari e confetture con un’elevata percentuale minima di frutta e zucchero di canna, senza l’utilizzo di conservanti. Sarà possibile acquistare i biscotti e le torte fatte attenendosi alle ricette casalinghe, anche in questo caso senza l'utilizzo di conservanti, e la pasta fresca di produzione propria, in particolare i pizzoccheri I.G.P. Per maggiori info: www.gastroval.it 

Ideal Caffè di Berbenno di Valtellina - stand C125
Produttrice di caffè dal 1974, allo stand all'Artigiano in Fiera sarà possibile degustare e acquistare varie miscele di caffè in grado di soddisfare anche i palati più difficili. Per maggiori info: www.caffeideal.com 

Birrificio Revertis di Caiolo - stand B128
Produttore di birra artigianale senza conservanti e rifermentata in bottiglia. Per garantire la qualità e la cura della produzione, Birrificio Revertis produce in modo stabile solo un numero limitato di birre a cui si aggiungono, stagionalmente, i prodotti a serie limitata. Per maggiori info: www.revertis.it   

Bar Pasticceria Cappuccini di Morbegno - stand B121
Pasticceria con laboratorio proprio, specializzata anche nella produzione di torte ed altro senza glutine. All'Artigiano in Fiera sarà possibile acquistare panettoni e pandori, anche senza glutine, cesti e confezioni natalizie di produzione propria e prodotti tipici locali, quali: coppetta, bisciola, torta Morbegno, torta saraceno, biscotti, sacher, cioccolatini e molto altro. Per maggiori info: www.pasticceriacappuccini.it .  

Salumificio Pedranzini di Bormio - stand C127
"Rispetto per la Natura e la Salute”: l'azienda agricola Pedranzini si occupa, con la stessa passione di un tempo, dell’allevamento di bovini da carne e da latte e di suini che vengono accuratamente selezionati e alimentati con prodotti naturali per offrire carni e latte con i migliori sapori nel segno di una qualità indiscussa. Tra i prodotti che saranno possibile acquistare all'Artigiano in Fiera, la bresaola, fiore all’occhiello dell’azienda e i formaggi tipici. Per maggiori info: www.pedranzini.com 

Valt Fungo di Cosio Valtellino - stand B119
Nata nel 1990, l'azienda propone confezioni, in diversi formati, di funghi secchi, congelati, sott’olio e trifolati. Per maggiori info: www.valtfungo.com   

Zecca Formaggi di Cosio Valtellino - stand B122  
Attivi da quattro generazioni,  propone la vendita di salumi, vini, formaggi, conserve, dolci e liquori. Per maggiori info: www.zeccaformaggi.it 

Bottega Fabio Valli di Teglio - stand A120
Con la possibilità di acquistare numerosi prodotti tipici enogastronomici della Valtellina

Per maggiori informazioni sul Progetto "100% Segale" - www.segalevaltellina.it www.valtellina.it

Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio e Associazione Panificatori e Pasticceri
Via del Vecchio Macello 4/c - Sondrio
Tel. 0342 533.311 - www.unione.sondrio.it.

 

Letto 182 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti