Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Distillati

Amaro Ramazzotti, il Gusto delle Sagre

DoveSagre nei Borghi

Quandodal 21 maggio 2017 al 14 ottobre 2017

di Mariella Belloni

Amaro Ramazzotti scende in piazza e “manifesta” la sua passione per le sagre con una guida, un blog e attività nei borghi più saporiti del nostro Paese. AMARO RAMAZZOTTI, IL GUSTO DELLE SAGRE è un vero e proprio viaggio nella tradizione più autentica e nella convivialità italiana a salvaguardia delle eccellenze del territorio.

Tavolate di legno e lucine sospese, orgoglio culinario e arte dell’accoglienza ma anche ricette, dialetti e canzoni resistono allo spirito dei tempi per unire cultura e gastronomia, tradizione e attualità, e rivelare l’anima verace del nostro Paese. Di borgo in borgo, di sapore in sapore.

Sono questi i valori che Amaro Ramazzotti sposa e promuove da maggio a ottobre con il progetto AMARO RAMAZZOTTI, IL GUSTO DELLE SAGRE: una guida off e online - scaricabile al sito www.ramazzotti1815.com - arricchita da un blog e la presenza in piazza con giochi e degustazioni in occasione di 20 sagre selezionate dalla Maremma alla Valle d’Aosta e alla Romagna. L'amaro Italiano più venduto nel mondo intraprende quindi un vero e proprio tour alla scoperta di prodotti, piatti, ricette del territorio che tutto il mondo ci invidia. Da pantagrueliche padelle di vongole sull’Adriatico all’arte sublime del Jambon de Boss valdostano, dai virtuosismi dei maestri cioccolatai del Trentino alle degustazioni di Culatello di Zibello DOP tra mercatini medievali e parate storiche.

Il progetto AMARO RAMAZZOTTI,IL GUSTO DELLE SAGRE è un inno a quella capacità tutta italiana di divertirsi e stare insieme condividendo un’esperienza gastronomica, che Amaro Ramazzotti porta in tavola e nelle piazze da oltre 200 anni. Nato nel 1815 a Milano, la prima casa Italiana dell’amaro oggi promuove l’identità e l’eccellenza del nostro Paese. Perché se torri e cattedrali sono le icone delle metropoli internazionali, i piatti della tradizione sono i monumenti genuini dei borghi italiani e ... un sorso di Amaro Ramazzotti è un racconto liquido che ha a che vedere con il nostro territorio e la sua identità profonda.

“Sfogliate la guida, lasciatevi ispirare seguendo il cuore, ma soprattutto l’appetito, e decidete la meta del vostro prossimo weekend.” Scrive Giorgia Cannarella nell’introduzione. “Quello che scoprirete non è solo un pecorino sconosciuto o un asparago dimenticato, ma uno scampolo d’Italia - al mare o in montagna, in campagna o alla periferia di una città - che non avreste conosciuto altrimenti”.

Link della sezione sagre: http://www.ramazzotti1815.com/news-e-sagre/
Link guida: http://www.ramazzotti1815.com/wp-content/themes/ramazzotti/tour-2017.pdf

I primi 10 appuntamenti

Siamo partiti il 21 maggio in Romagna in occasione del Raduno d’Estate e Sagra del Castrato di Fossolo. Massaie uniscono le forze per tirare l’iconica piadina romagnola mentre gli uomini armeggiano con destrezza le griglie e si cimentano con la polenta.

Si è proseguito quindi il 3 giugno con la Festa del Culatello di Zibello D.O.P. in provincia di Parma. Chiostri fioriti, mercatini medievali, artisti di strada e una sfilata in costumi d’epoca ma anche il museo sulla tradizione agricola. Un vero e proprio festival per celebrare uno degli affettati più pregiati e tradizionali d’Italia.

L’11 giugno Amaro Ramazzotti ha partecipato alla Sagra della Cipolla rossa di Breme (PV), qui ogni anno migliaia di persone si danno appuntamento per degustare il menù dall’antipasto al dolce interamente a base della “dolcissima”. Assolutamente da provare il gelato alla cipolla rossa!

Il 17 giugno alla Festa del Cappelletto Ferrarese è stato vietato parlare di Tortellini. Il ripieno di carne cotta a base di maiale, pollo e vitello e guanciale è diverso così anche le dimensioni. “Se il tortellino è ispirato all’ombelico di Venere, la Venere che ha ispirato i nostri cappelletti era decisamente più formosa” scherzano gli abitanti di Vigarano.

Il 24 giugno Amaro Ramazzotti ha animato con degustazioni e giochi la Sagra della Zuppa nel centro storico del paese di Fauglia (PI). Immerso tra le morbide colline della Maremma, il pittoresco borgo medievale ospita un festa di piazza che celebra le semplici e saporite tradizioni contadine della Toscana.

Il 1 luglio Granozzo con Monticello (NO) ha celebrato il Salam D’la Duja. Il celebre insaccato piemontese a base di carne di maiale di prima scelta, spezie e barbera viene lasciato maturare nella duja, un boccale di vetro o terracotta ricoperto di grasso animale che permette al salame di rimanere morbido. Da provare in fette piuttosto spesse con il puré di patate o nel risotto.

Il 9 luglio tutti in Valle d’Aosta a Saint-Rhémy-en-Bosses per festeggiare il Jambon de Bosses DOP. Botteghe e mercatini nelle piazze e i vicoli di questo pittoresco villaggio producono salumi dolci e aromatici dal XIV secolo.

Sabato 15 luglio Amaro Ramazzotti si è spostato sull’Adriatico a Goro, nel ferrarese, per la Sagra della Vongola Verace Oltre 6 quintali di vongole rosolano in una padella del diametro di quasi 3 metri forgiata dalle cooperative del Cantiere Navale del Delta del Po. Un bicchiere di Amaro Ramazzotti come digestivo è irrinunciabile.

Domenica 23 luglio, mastri cioccolatai brandiscono mestoli di legno tra il visibilio di grandi e piccini al Festival del Cioccolato di Folgaria in Trentino. Impossibile non lasciarsi tentare e provare inediti abbinamenti, anche con Ramazzotti con ghiaccio e una scorza d’arancia.

Ispirati ai cappelli dei contadini, i cappellacci di zucca sono i protagonisti alla sagra di Emilia San Carlo nel Ferrarese il 13 agosto. Dal XVI secolo ad oggi, generazioni di buongustai hanno creato infiniti modi per apprezzarli: con il ragù di cinghiale, con stracchino e tartufo o con noci e marsala? Provare per credere.

I primi 9 appuntamenti dopo l’estate

In anteprima le prime nove sagre dopo l’estate che saranno inserite nella prossima guida:

In Piemonte la Sagra D'La Panissa, Vercelli (VC) il 22 agosto
In Lombardia la Sagra della Lumaca, Lomellina (PV) il 3 settembre
In Piemonte la Sagra del Cinghiale, Cameri (NO) il 15 settembre

In Lombardia la Sagra del Gorgonzola, Gorgonzola (MI) il 17 settembre

In Veneto la Festa del Bacalà alla Vicentina De.Co., Sandrigo (VI) il 23 settembre

In Emilia – Romagna la Sagra del fungo Porcino, Borgo Val di Taro, (PR) il 24 settembre
In Piemonte la Sagra del Ciapinabò, Carignano (TO) il 7 ottobre
In Valle d'Aosta la Fiera Marche au fort, Bard (AO) l’8 ottobre

In Veneto la Fiera della Polenta, Vigasio (VR), 14 ottobre

 

Letto 183 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area distillati

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti