Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino

E' il Sangiovese il vitigno più diffuso in Italia

di Luigi Salvo

MappaArticolo georeferenziato

E' il Sangiovese il vitigno più diffuso in Italia, con oltre 70.000 ettari, copre il 10,3 % delle superfici ad uva da vino, con 44.000 ettari segue un vitigno siciliano il Catarratto Bianco Comune che si attesta al 6,4 %, al terzo posto il Trebbiano Toscano con 43.000 ettari copre il 6,3 %, seguono altri due vitigni tutti italiani, il Montepulciano con 30.000 ettari pari al 4,4 % delle superfici vitate ed il Barbera con 29.000 ettari pari al 4,2 %. Questi cinque importanti vitigni ricoprono da soli oltre il 30% delle coltivazioni, in totale ne sono stati evidenziati 355, l'ultimo tra i presenti è il Villermin con soli 13 ettari.

Negli ultimi dieci anni si è rilevato sul territorio nazionale un arretramento della superficie vitata, si tratta di un fenomeno diffuso, che riguarda una grande quantità di "cultivar", e malgrado sia inequivocabile il grande successo dei vini rossi, si è evidenziato un decremento maggiore per le uve nere pari al 26%, e minore per le bianche, le quali hanno avuto un calo del 16%.

Tra i vitigni in calo i più diffusi, Barbera (-39%), Catarratto (-34%), Sangiovese (-28%), Trebbiano Toscano (-27%), ma anche Moscato Bianco, Calabrese, Garganega e Negro Amaro. Segnano invece un aumento le varietà nazionali Cortese (+6%), Prosecco (+15%), Grecanico Dorato (+14%), Pignoletto (+11%), Bonarda (+22%), Falanghina (+10%) e Corvina (+8%).
Nota molto importante è che in questi ultimi anni l'incremento maggiore delle superfici vitate si è riscontrata tra i vitigni internazionali, con un'espansione sensibile di Cabernet Sauvignon (+25%), Chardonnay (+45%), Cabernet Franc (+23%), Pinot Grigio (+46%), Syrah (+26%), Riesling (+22%), Muller Thurgau (+8%).

La richiesta di vini sempre più votati all'eccellenza, e la maggiore apertura verso i mercati europei e mondiali di un più crescente numero di aziende, sono i principali motivi che stanno alla base dell'espansione di questi vitigni.
Il Merlot è la varietà internazionale più coltivata in Italia, anche se in controtendenza, infatti la superficie che lo riguarda risulta in calo di ben oltre il 20%.

Letto 7706 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Salvo

Luigi Salvo

 Sito web
 e-mail

Luigi Salvo nasce a Palermo il 16 Gennaio 1964, dopo gli studi scientifici e di medicina, agli inizi degli anni '90 durante il tirocinio in ospedale,...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti