Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

Freedhome svolta a “Fa’ la cosa giusta!”,

DoveMilano (MI) - FieraMilanocity

Quandodal 10 marzo 2017 al 12 marzo 2017

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

A FIERAMILANOCITY DAL 10 AL 12 MARZO

 

Presente a questa manifestazione sin dal 2009 solo in rappresentanza di poche cooperative non ancora unite sotto un’unica rete, quest’anno Freedhome svolta a “Fa’ la cosa giusta!”, raddoppiando la sua presenza in fiera con ben 2 stand  all’interno di 2 diverse aree.

Critical Fashion” è il Padiglione di tendenza, il numero 4, che ospiterà ben 3 realtà comprese nello spazio CF14 - Extraliberi, Rio Terà dei Pensieri, O’Press - mentre in quello numero 3, legato prettamente al food e intitolato “Mangia come parli”, nel settore MP15 esporrà una speciale selezione di eccellenze artigianali e gastronomiche esaltate dai prodotti Brutti e Buoni, Dolci Libertà, Lazzarelle, Banda Biscotti, Dolci Evasioni, Buoni Dentro, Sprigioniamo Sapori e Cotti in fragranza.

Freedhome è orgogliosa di far conoscere e diffondere sul territorio nazionale le pratiche virtuose che rendono il circuito produttivo di economia carceraria un sistema proficuo e di valore, non solo dal punto di vista sociale, ma che soprattutto  incentiva il potenziale di emancipazione finanziaria insito nell’istituzione penitenziaria italiana.

“Fa la cosa giusta” rappresenta la cornice perfetta per dare visibilità alle specificità artigianali del nostro Paese, creando rete e sinergia con tutto il territorio attraverso il confronto con altre attive realtà votate al consumo critico e a stili di vita sostenibili.

In questa occasione saranno presentati nuovi prodotti e collezioni connotati da una forte identità visiva legata ai due stand Freedhome, uniti dalla stessa grafica e comunicazione che caratterizza la rete e restituisce unitarietà al progetto.

Riconoscibilità e sostenibilità sono i codici per tradurre correttamente il valore produttivo delle cooperative operanti  all’interno degli istituti di detenzione, e che va trasferito a chi ancora non ci si è imbattuto.  Perché ciò che si può scoprire è che non solo è bello quello che viene realizzato in carcere, ma anche buono.

 

Letto 381 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti