Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Travel

Voci e canti tra trincea e focolare

DoveVilla Guicciardini, Cantagallo (PO) - Cantagallo

Quandoil 21 luglio 2016

di Luigi Bellucci

MappaArticolo georeferenziato

Giovedì 21 luglio, nei giardini della villa Guicciardini con E anche a i' mi' marito tocca andare
CANTAGALLO – Le voci e i canti tra la trincea e il focolare sono la suggestiva materia prima della serata E anche a i' mi' marito tocca andare, un appuntamento che arric-chisce l'estate di Cantagallo anche grazie all'affascinante cornice in cui è allestito, il parco della Villa Guicciardini di Usella. Promossa dal Comune di Cantagallo e dal CDSE, la serata è fissata per domani, giovedì 21 luglio, alle 21.15 nei giardini della villa.
"E' uno spettacolo musicale che alterna i canti storici contro le conseguenze della Grande Guerra alle storie delle donne che rimasero in Val di Bisenzio a lavorare (e anche a protestare) con lo sfondo delle immagini dell'archivio storico del CDSE - spiega Alessia Cecconi, direttrice del CDSE - Grazie ai diari che ancora possediamo, racconteremo anche le vicende dei soldati feriti che tra il 1916 e il 1918 furono accolti proprio nella villa Guicciardini, sede di un convalescenziario militare durante il conflitto".
"Esattamente cento anni fa il conte Guicciardini apriva la sua villa alla Croce Rossa, che vi allestiva un ospedale -racconta Gioele Scavuzzo, consigliere di Cantagallo con delega alla cultura – Gli spazi della villa e la singolarità della vicenda ci hanno spinto a creare un'iniziativa per raccontare in modo coinvolgente la storia del nostro territorio. La location ha grandi potenzialità: oltre al valore storico è ideale per trascorre una piacevole serata all'aperto, ascoltando buona musica e le piccole e grandi storie che intrecciano i grandi eventi al vissuto della nostra Valle".
Animatori della serata saranno Daniele Poli, Fabio Cavaciocchi (musicisti, maestri, direttori del coro) e Alessia Cecconi, voce narrante. Partecipa il coro della Sartoria e della Scuola di musica di Vaiano. L'iniziativa si colloca all'interno del progetto La Pace era il mio traguardo: Prato e la Grande Guerra, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
L'ingresso è libero.
INFORMAZIONI: eventi@bisenzio.it, info@fondazionecdse.it.

Letto 524 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luigi Bellucci

Luigi Bellucci


 e-mail

Sono nato in una torre malatestiana del 1350 sulle primissime colline del Montefeltro romagnolo. Forse per questo mi ha sempre...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti