Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Eventi > Food

CIAO ITALIA 2.0 Associazione dei Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori “Made in Italy”

DoveEnoteca gastronomica "Cantina Castrocielo" - Viale degli Astri, 35 , Roma (RM) - Roma

Quandoil 30 maggio 2015

di Ciao Italia 2.0

MappaArticolo georeferenziato

IL GIORNO è ARRIVATO

E’ questione di giorni e vedremo la “nascita” della nuova Associazione.

CIAO ITALIA 2.0 ha missione e categorie rappresentative diverse dal passato tanto da farmi ricordare una nostra iniziativa, un evento  inserito nel Congresso degli amici tedeschi a Darmstadt, che come tema era centrato su “Ritorno al Futuro”.

Tema che potrebbe tranquillamente essere quello di questa giornata fondativa. Con tale titolo volevamo significare un cambiamento che non dimenticasse il nostro passato, ma nel contempo andasse verso un futuro che sconvolgesse le tradizionali rappresentanze che, via via, aumentando di numero, vanno perdendo la forza di incidere sui governi di qualsiasi colore. I tempi non erano maturi per un futuro che andava ad incidere su interessi (effimeri) dei “reduci”.

Ci auguriamo che oggi le forze resistenti al cambiamento siano più deboli e consentano di fare di questo giorno una giornata storica, pur nella limitatezza che diamo al termine storia.

Ciao Italia 2.0 non può diventare un’Associazione di nostalgici che hanno, nell’associazionismo, visto un’occasione per  incontrare gli amici ; questo è bello, ma non è la nostra missione.

Le nostre idee saranno motivo di confronto, trasparente, leale, senza manovre di palazzo o peggio agendo sui più deboli confondendo le loro menti o manovrando  con un  “doppio gioco” tanto subdolo quanto meschino.

Auguri e Buona Fortuna Ciao Italia 2.0

Il Futuro ha bisogno di te.

                                                                             Cirino Carroccio

Letto 6586 voltePermalink[3] commenti

3 Commenti

Inserito da Ciao Italia 2.0

il 23 giugno 2015 alle 11:24
#1
Il 30 maggio 2015 i ristoratori italiani nel mondo e i produttori eno gastronomici ed agro alimentari del made in Italy hanno fondato l’Associazione Ciao Italia 2.0 che li rappresenta unitariamente.

L’ambizione è di crescere rapidamente aprendo la rappresentanza al turismo con lo scopo di aumentare oltre i classici 3 giorni le presenze nel Paese, alla cultura, all’arte, alle bellezze paesaggistiche, alle opere dell’uomo ed alle scuole di cucina.

E’ un cambiamento come tanti in Italia, che s’impone per modernizzare il Paese, fermo almeno da 30 anni e dove le forze conservatrici s’oppongono per salvaguardare i propri privilegi a scapito degli interessi della collettività.

Le rappresentanze di categoria sono in crisi e rischiano l’estinzione perché sono un retaggio del passato veramente anacronistico come CGLI, CISL, UIL e CONFINDUSTRIA. Non possono esistere rappresentanze “cinghie di trasmissione” di partiti quali PCI, DC, PSI che non esistono più o di industrie che hanno ritirato le adesioni ed inoltre in un Mondo che ha cambiato, quando c’è, il lavoro: modalità,natura ed operatività. Noi di Ciao Italia 2.0 aggreghiamo per costituire quelle sinergie fra settori con obiettivi convergenti e indirizzate a conquistare l’egemonia nei mercati mondiali.
•Produttori e Ristoratori sono i due anelli che si frappongono ai consumatori, due anelli che devono essere di materiale prezioso per avere un prestigio internazionale.

Nasce Ciao Italia 2. 0

Non tutti potranno essere iscritti all’Associazione, ma solo quei Ristoratori e Produttori che risponderanno a determinati requisiti.

Una formula per combattere l’Italian sounding
• Divulgare le conoscenze della cucina italiana sottolineando che la cucina è si tradizione, ma anche un continuo divenire in armonia con le influenze e contaminazioni culturali, nella ricerca di nuove modalità di eno agricoltura e di comunicazione manageriale.

Nasce Ciao Italia 2.0
•Il vino, la cucina non sono solo cibo e bevanda, ma sono arte, seduzione, trasmissione di sentimenti primo fra tutti la passione.

Nasce Ciao Italia 2.0
•Il fine è aumentare il business dell’esportazione e i margini di guadagno, adottando forme nuove di vendita, nuove strategie e sfruttando tutti i mezzi di comunicazione

Nasce Ciao Italia 2.0

A capo di Ciao Italia 2.0 è stata eletta una donna

Presidente per 5 anni, Lorella Del Grosso

esperta tra l’altro di vino, di cucina, di rapporti interpersonali, d’organizzazione, di uso dei moderni mass-media.

Presidente Onorario, Antonella Rebuzzi,

Senatrice della Repubblica italiana, ristoratrice a Mosca.

Le altre cariche, previste dallo Statuto dell’Associazione approvato in sede di riunione, saranno fatte in un secondo tempo, quando le due categorie, dopo essersi annusate, cominceranno a fare amicizia ed elaborare insieme progetti di lavoro.

Ciao Italia 2.0 è finalmente nata

Inserito da Ciao Italia 2.0

il 25 giugno 2015 alle 21:49
#2

CIAO ITALIA 2.0
inizia il giro per l’Europa.
Prima tappa la Svizzera.

Per conto dell’Associazione Ciao Italia 2.0, il Presidente Onorario senatrice Antonella Rebuzzi, il 21 giugno 2015, ha iniziato un giro per l’Europa per approfondire i desiderata dei soci.
La senatrice ha iniziato con la Svizzera, incontrando i ristoratori italiani, il rappresentate del Comites dei quattro cantoni (Lucerna), Cav. Nicola Colatrella, sempre accompagnato dal socio di Ciao Italia 2.0, Giuseppe Farinato.
L’incontro con gli ospitanti ha evidenziato le necessità e le esigenze dei soci ristoratori, fra le quali migliorare l’immagine dell’italianità all’estero, tutelare l’originalità della cucina italiana, all’estero, contatti con mamma Italia, sia per acquisire nuove idee e metodi, che per tenere alta la qualità della cucina Italiana.
Sia la nuova Ciao Italia 2.0 un punto di riferimento, che possa fornire ai soci innovazione e sicurezza e sostegno, con una organizzazione sempre più efficace.
La pseudo cucina italiana all’estero rovina sempre di più l’immagine italiana, ed i ristoratori e rivenditori di prodotti italiani fanno fatica a difendere il made in italy. Per questo hanno bisogno un supporto dall’Italia, sia dalla sede centrale Ciao Italia 2.0 sia dal Governo.
Gli italiani all’estero si aspettano che il Ciao Italia 2.0 con la veterana Presidente Lorella Del Grosso e il Presidente onorario Senatrice Antonella Rebuzzi, possano fare pressione sul Governo Italiano, affinché possano agevolare l’esportazione dei prodotti italiani, non solo per paesi europei, ma anche per Paesi non aderenti all’EUR, che sono sempre i primi ad essere penalizzati.
Per aiutare la Ristorazione Italiana all’estero sono importanti gli addestramenti professionali, corsi di specializzazione del personale, corsi di economia e di gestione per i proprietari, per evitare cattive sorprese economiche.
Il rappresentate del Comites ha manifestato nell’occasione le lacune e le problematiche dei consolati Italiani in Svizzera, che vivono di volontariato e non sono più sostenuti dallo Stato Italiano.
Senatrice Rebuzzi nella sua visita in Svizzera, conclude il suo viaggio a Thalvil (ZH) con l’incontro di Albano Carrisi, che “con un bicchiere di vino ed un grissino, si torna almeno alla felicità”. Per fortuna gli italiani sono forti e rimarranno “in piedi” anche dopo queste bufere.
Prossima tappa Francia.

Il Presidente Ciao Italia 2.0
Lorella Del Grosso

http://www.selezione-italia.it

Inserito da Ciao Italia 2.0

il 10 aprile 2017 alle 11:21
#3
UNA NUOVA OPPORTUNITA' PER NUOVE COLLABORAZIONI

con CIAO ITALIA 2.0 a WESTIA 2017 - Patrasso (Grecia)

CIAO ITALIA 2.0 Associazione dei Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori “Made in Italy” ha partecipato dal 1 al 3 di aprile u.s. su invito della Commercio Italo-Ellenica di Atene, alla 2° Fiera della Grecia Occidentale WESTIA 2017 (www.westia.gr) presso lo Stadio Pampeloponnisiako di Patrasso.

Insieme a CIBUSALENTO “Associazione di Ristoratori Salentini” ed APODIAFAZZI “Circolo Culturale Greco–Calabra”, ha presentato prodotti Made in Italy di qualità della tradizione italiana in stand espositivi.

Le Associazioni Italiane hanno avuto voce alla Conferenza inaugurale, ringraziando la Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene per l’opportunità concessa, ribadendo la vicinanza tra Italia e Grecia, non solo dal punto di vista geografico e culturale, ma anche commerciale.


“Una eccellente iniziativa commerciale – afferma Lorella Del Grosso Presidente CIAO ITALIA 2.0 - per la Ristorazione e le Aziende Italiane, di promozione verso le regioni della Grecia Occidentale e le Isole Ionie a forte connotazione turistica. Una occasione favorevole per l’apertura di nuovi mercati per tanti piccoli imprenditori nel campo del settore del turismo e della ristorazione.

La nostra partecipazione è stata fortemente voluta dalla Camera di Commercio Italo – Ellenica e da S.K.E.A.N.A. “Associazione Professionale di Ristorazione e Attività Ricreative”, per rappresentare egregiamente l’Italia nel settore agro-alimentare e della ristorazione.

L’obiettivo della nostra presenza è di creare una fattiva collaborazione con le associazioni greche del settore enogastronomico e del turismo attraverso lo scambio di idee, esperienze ed informazioni. Progettare con le imprese forme di cooperazione e joe venture.

Una menzione speciale va

* al cav. Ioannis Tsamichas Presidente della Camera di Commercio Italo Ellenica di Atene, sensibile alle problematiche dell'Italian Sounding, della qualità dei prodotti made in Italy e della vera ristorazione Italiana in Grecia che durante la Conferenza tenutasi in occasione dell’inaugurazione di WESTIA 2017, ha sottolineato l’importanza delle relazioni commerciali tra i due paesi, evidenziando il ruolo dell’Italia in qualità di primo partner commerciale e quello della Camera di facilitatore di questo rilevante interscambio.

* al dott. Panos Vamvakaris Direttore della Camera di Commercio Italo Ellenica di Atene, profondo conoscitore del paese Italia, che è intento a creare una rete duratura di formazione e di collaborazione Italia – Grecia.

* al dott. Giorgos Kotopoulis Presidente di S.K.E.A.N.A. e WESTIA, che condivide le affermazioni del Pr. Ministro della Cultura e del Turismo, Pavlos Geroulanos, sulla importanza dei prodotti certificati per ogni campo dell'industria alimentare”.


Abbiamo portato dalla Puglia vini, pasta, olio, prodotti ittici e salse:

* Vini “Le Vigne di Sammarco” di Cellino San Marco Premiato medaglia d’Oro al Concorso Internazionale del Vinitaly 2014, Grande Medaglia d’ Oro al Concours Mondial de Bruxelles 2014 - Produzione di Negroamaro, Primitivo, Uve di Troia, Salice salentino, Rosato del Salento, Chardonnay, Malvasia.

* Pasta fresca di “Tutta un’altra Pasta” di Monopoli (BA) – Produzione con paste all’uovo ripiene di pesce, carne, formaggi, verdure; orecchiette baresi, gnocchi, strozzapreti e le classiche.

* Olio di semi Biologico di “Gusti Italia”di Brindisi - Produzione di Extra Vergine di Oliva, Lino, Sesamo, Cartano, Canapa, Zucca, Girasole, Soia, Canola, Germe di Mais, Mandorla, Noce, Nocciola

* Carpacci di pesce crudo “Lo Scoglio” di Polignano a Mare (BA) - Varietà in lingotti tonno, pesce spada, salmone , spigole per sushi e sashimi; pesce fresco locale, allevato, fresco importato, ostriche e molluschi, crostacei, frutti di mare specialità pronte, congelato.

* Salse composte per carpaccio “La locanda di Gaia” di Pezze di Greco (BR) Varietà di riduzioni di vino, aceto, olio aromatizzato e ganache al cioccolato.


Ciao Italia 2.0

Il Presidente

Lorella Del Grosso

cell. +39.338.7107477

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Ciao Italia 2.0

Ciao Italia 2.0

 Sito web
 e-mail

  Un piatto per l'Unità d'Italia  I cuochi celebrano il 150° ...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti