Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

Aria di Friuli Venezia Giulia torna dal 26 al 29 giugno

DoveSan daniele del friuli (UD) - San Daniele del Friuli

Quandodal 26 giugno 2015 al 29 giugno 2015

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Un calendario ricco di eventi per lo storico appuntamento enogastronomico e culturale che promuove i valori di un affascinante territorio.

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e la Regione Friuli Venezia Giulia, con TurismoFVG in collaborazione con Collisioni per il cartellone di musica e cultura, promuovono la manifestazione in programma dal 26 al 29 giugno , per valorizzare i luoghi al centro del territorio regionale friulano, ricchi di storia, paesaggi incontaminati, cultura e tradizione enogastronomica. A San Daniele del Friuli i concerti di Bob Dylan, Vinicio Capossela e Caparezza e, per i più giovani, Lodovica Comello della serie tv “Violetta”; i reading di Roberto Saviano, Niccolò Ammaniti, Stefano Accorsi, le installazioni d’arte, Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e TurismoFVG - Regione Friuli Venezia Giulia presentano “Aria di Friuli Venezia Giulia”, l’appuntamento enogastronomico e culturale che si terrà dal 26 al 29 giugno 2015, e avrà in San Daniele del Friuli il suo centro, cui saranno collegati altri 12 comuni. Nell’anno dell’Esposizione Universale 2015, nel progetto ‘Dall’Expo ai
Territori’ iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e
dalla Conferenza delle Regioni per far conoscere da vicino le eccellenze
agroalimentari, culturali e artistiche italiane, “Aria di Friuli Venezia Giulia” sarà un viaggio esperienziale alla scoperta dei luoghi di produzione del prosciutto di San Daniele, del patrimonio culturale e paesaggistico, delle tradizioni della regione Friuli Venezia Giulia.

Il clima, i sapori, l’arte e la storia, lo stile di vita e la cultura, la convivialità e l’ospitalità sono le parole chiave su cui è costruito il racconto di eccellenza del prosciutto di San Daniele. Il rapporto a doppio filo che lega questo prodotto tipico con il suo territorio è radicato in un ecosistema ambientale e climatico che è unico che irripetibile. Cavalcando i temi cruciali di Expo 2015 in tema di nutrizione e sicurezza alimentare che portano al confronto su un’alimentazione corretta e sana, sul consumo sostenibile di prodotti che arrivino da luoghi e tradizioni di lavorazione rispettose che ne assecondano le biodiversità, Aria di Friuli Venezia Giulia racconta i valori della regione attraverso momenti di condivisione e di festa, grazie a incontri, eventi e spettacoli tutti da vivere nel proprio territorio.

Aria di Friuli Venezia Giulia: la storia e i numeri

Aria di Friuli Venezia Giulia origina da Aria di Festa, storica festa del prosciutto di San Daniele che si svolge da oltre trent’anni e di grande richiamo per il pubblico: una quattro giorni di sapori, musica, eventi e spettacoli per vivere la cittadina e il suo Prosciutto DOP.
L’edizione 2015 amplia i percorsi artistico-culturali, mescolando il linguaggio della musica con quello della letteratura e dell’enogastronomia e creando un nuovo racconto del territorio che possa offrire al pubblico uno spaccato del patrimonio regionale. Nei quattro giorni di kermesse dell’edizione 2014, Aria di Festa ha registrato più di 150 mila visitatori di cui 60 mila provenienti da Austria e Germania (+10% le presenze rispetto al 2013). Sono state tagliate oltre 2 milioni di fette di Prosciutto, rilevando un +20% dei consumi di San Daniele durante la manifestazione rispetto al 2013. Le visite guidate ai prosciuttifici sono state più di 8 mila, ai corsi e alle degustazioni hanno partecipato oltre mille persone.

Il programma
Aria di Friuli Venezia Giulia a San Daniele del Friuli manterrà la stessa formula di successo di Aria di Festa, trasformando il centro storico cittadino in una grande sala di degustazione, con un’enoteca dei migliori vini regionali, e aprendo ai visitatori le porte dei prosciuttifici per accompagnarli in visite guidate che consentano loro di entrare in contatto diretto con gli unici luoghi dove avviene la produzione di questa eccellenza italiana, assaporandone le peculiarità con tutti i sensi. In un anno cruciale come quello di Expo, Aria di Friuli Venezia Giulia acquista un respiro internazionale, capace di attrarre turismo anche dall’estero e di dialogare con diverse fasce di pubblico e diverse generazioni. Un bacino sempre più vasto di pubblico potrà così apprezzare le potenzialità e le ricchezze di questa regione. Il concerto del celebre cantautore statunitense Bob Dylan, che si terrà a San Daniele del Friuli il 27 giugno come prima tappa del suo tour italiano, rappresenta bene lo spirito della festa. Al cartellone si aggiungono anche: il 26 giugno Vinicio Capossela in concerto “Nel paese dei coppoloni still alive”, evento musicale studiato appositamente per la manifestazione che si esibirà insieme con La Banda della Posta, Cicc’ Bennett, i Cumversazionevoli e altri ospiti; domenica 28 giugno sarà la volta del concerto di Caparezza in “Museica Tour” (biglietti in vendita nel circuito Ticketone). Per il pubblico più giovane, venerdì 26 in piazza Duomo il concerto gratuito di Lodovica Comello, originaria di San Daniele, che interpreta Francesca in “Violetta”, celebre serie tv di successo mondiale.

Oltre ai grandi artisti in concerto presso lo stadio Zanussi, Aria di Friuli Venezia Giulia sarà animata da altri eventi di intrattenimento musicale in diversi luoghi della cittadina, un contest di band emergenti, vedrà la partecipazione di un ampio parterre di giornalisti e scrittori tra cui Saviano, Odifreddi, Crepet, Augias, Lerner, Baricco, Daverio, Manfredi, Corona, Ammaniti, esponenti di rilievo del mondo della cultura e dello spettacolo come Katia Ricciarelli e Stefano Accorsi nel nuovo padiglione che verrà dedicato agli incontri col pubblico, oltre al potenziamento del cartellone degli esperti per le degustazioni di Prosciutto di San Daniele, dei grandi bianchi friulani e degli altri prodotti gastronomici di maggior rilievo nella regione, degli abbinamenti ad alcune delle migliori birre bavaresi e di alcuni prodotti tipici della panificazione italiana.

Non mancheranno altre novità! Itinerari turistici a piedi o in biciletta, degustazioni guidate e gratuite alla scoperta dei segreti del San Daniele con assaggi, istruzioni per l’uso e un ciclo di mini corsi di cucina a cura de La Scuola de La Cucina Italiana, previa prenotazione via e-mail. L’offerta gastronomica verrà affiancata da quella enologica coordinata da ERSA (Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale) tracciata da un percorso di degustazione al calice e alcuni laboratori tematici. In una passeggiata, che si snoda nel centro della città, si potranno assaggiare i grandissimi vini regionali e per percorrere idealmente la “filiera lunga del vino” che vanta eccellenze in tutte le fasi di produzione: a partire dalle barbatelle fino alla tradizionale arte del distillare le grappe, passando per gli aceti e i prodotti tipici realizzati mediante processi di macerazione e fermentazione in vinaccia.

A completare l’offerta culturale della manifestazione, sarà organizzata l’iniziativa “Lucifer – E quindi, uscimmo a riveder le stelle”, installazione di 21 opere d’arte realizzate da creativi del territorio e distribuite in spazi aperti privati e pubblici come cortili, giardini, parchi, situati nel percorso che si snoda lungo il Colle di San Daniele (in mostra fino alla fine di settembre). Dedicato a Dante Alighieri ed al Dante Guarneriano, codice gelosamente custodito nella Biblioteca Guarneriana di San Daniele, il progetto “Lucifer – E quindi, uscimmo a riveder le stelle” prevede una proposta di realizzazione di un’opera da parte degli artisti coinvolti, a reinterpretazione dei XXXIV Canti dell’Inferno.

San Daniele e gli altri comuni coinvolti:
Aria di Friuli Venezia Giulia avrà come fulcro il comune di San Daniele del Friuli attorno al quale ruoteranno le attività di altri 12 comuni come Gemona del Friuli, Ragogna, Fagagna, Udine, Spilimbergo, Codroipo, San Giorgio della Richinvelda, Valvasone-Arzene, Maniago, Corno di Rosazzo, Cividale del Friuli e Aquileia (entrambe patrimonio dell’Unesco). Aria di Friuli Venezia Giulia è un appuntamento pensato per valorizzare le risorse del territorio e la cultura delle comunità locali di un’area, meno nota al grande turismo, che include la fascia collinare tra le Prealpi Carniche e Giulie e il mare Adriatico. In un paesaggio che alterna scorci incantevoli a piccole città ricche di gioielli d’arte. si trovano comuni affini e accumunati da forti peculiarità enogastronomiche e culturali, tutte ancora da far apprezzare. Il Friuli Venezia Giulia propone i suoi sapori e le sue bellezze più raffinate: ognuno dei comuni ospiterà attrattive culturali ed enogastronomiche. Inoltre sarà presente una guida turistica che racconterà il territorio dal punto di vista paesaggistico, artistico e della tradizione vinicolo-culinaria. I comuni saranno connessi al centro del festival con dei mini bus dedicati.

Aria di Friuli Venezia Giulia: orari di apertura venerdì e lunedì, dalle ore 18.00 alle ore 24.00 sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle ore 24.00

Letto 1712 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti