Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Doc e Docg

Doc e Docg

Doc e Docg: Arcole Doc

di Sergio Ronchi

MappaArticolo georeferenziato

La DOC Arcole è nata nel 2000 e sta raccogliendo un importante patrimonio di storia e di viticoltura veneta; la zona infatti interessa 16 comuni in provincia di Verona e Vicenza. La diffusione della vite in tutto l'Est veronese iniziò grazie ai romani, la zona era nota per la coltivazione della vite retica. Verso l'anno mille, la zona di maggiore interesse vinicolo era l'abbazia di Villanova dove i monaci coltivavano le viti. Un documento del 1562 comprova che nel monastero si contavano "150 campi vignati condotti a possesso" e altri campi in Arcole per un totale di 579 campi. Il territorio è uniforme e pianeggiante nella zona sud occidentale mentre la zona collinare si trova ad oriente verso i Monti Berici. I terreni di pianura sono generalmente sabbioso-argillosi e ricchi di dossi e terrazzamenti. La zona collinare invece è molto varia; da rossa e argillosa a bianca calcarea, friabile, sassoso e arido.

Tipologie prodotte di Arcole:

Bianco, con vitigno Garganega minimo 50%, titolo alcolometrico 10,5%.
Spumante, (extra brut, brut, extra dry, dry, abboccato, dolce) titolo alcolometrico 11%.
Pino Bianco titolo alcolometrico 11%.
Chardonnay, titolo alcolometrico 11%.
Chardonnay Frizzante titolo alcolometrico 10,5%.
Pinot Grigio titolo alcolometrico 11%.
Garganega titolo alcolometrico 10,5%.
Merlot, titolo alcolometrico 11,5%. Riserva 12% e due anni di invecchiamento.
Cabernet Sauvignon, titolo alcolometrico 11,5%. Riserva 12% e due anni di invecchiamento.
Cabernet, titolo alcolometrico 11,5%. Riserva 12% e due anni di invecchiamento.
Rosso, con vitigno Merlot minimo 50%, anche nella tipologia Novello

Da segnalare tra i bianchi il Arcole Garganega, da vitigno autoctono, che nella versione "Spumante" utilizza lo stesso vitigno Garganega che conferisce molti profumi e gusto delicato. Tra i rossi molti interessanti le tipologie Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet che sfruttano il terreno adatto per questi vitigni, per produrre vini di spessore.

Letto 4105 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Sergio Ronchi

Sergio Ronchi


 e-mail

Appassionato di vino da molto tempo, ho organizzato vari eventi di presentazione prodotti utilizzando varie location a Milano, Padova, Bergamo e Roma....

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti