Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Doc e Docg

Doc e Docg

Doc e Docg: Roero Docg

di Sergio Ronchi

MappaArticolo georeferenziato

Gazzetta Ufficiale n. 301 del 24-12-2004.
Tipologia: Vino rosso Roero e Roero riserva; vino bianco Roero Arneis, Roero Arneis Spumante.
Vitigni: Nebbiolo 95-98% e Arnesi 2-5% congiuntamente ad altri vitigni a bacca rossa non aromatici fino a un massimo del 3% per il Roero e Roero riserva. Arnesi 100% per Arnesi e Arneis Spumante.
Zona di produzione: Comuni di Canale, Corneliano d'Alba, Piobesi d'Alba, Vezza d'Alba ed in parte quello dei comuni di: Baldissero d'Alba, Castagnito, Castellinaldo, Govone, Guarene, Magliano Alfieri, Monta', Montaldo Roero, Monteu Roero, Monticello d'Alba, Pocapaglia, Priocca, S. Vittoria d'Alba, S. Stefano Roero, Sommariva Perno tutti in provincia di Cuneo.
Condizioni ambientali: Terreni argillosi, calcarei, sabbiosi e loro eventuali combinazioni; giacitura collinare, sono esclusi i terreni di fondovalle, pianeggianti, umidi e non sufficiente soleggiati con altitudine non superiore a 400 metri s.l.m.; esposizione adatta ad assicurare un'idonea maturazione delle uve ma con l'esclusione del versante nord per il vino rosso a Docg Roero.
Densità per ettaro: Non inferiore a 3.500 ceppi.
Resa massima: 8 t. per ettaro per il Roero e 10 t. per il Roero Arneis.
Titolo alcolometrico volumico totale: 12,5% minimo per il Roero e 11% per il Roero Arneis e 11,5% per il Roero Arneis Spumante.
Resa massima dell'uva: inferiore al 70%.
Invecchiamento: Roero, 20 mesi di invecchiamento, di cui 6 in legno, a partire dal 1° novembre dell'anno di raccolta delle uve. Roero riserva, 32 mesi di invecchiamento, di cui 6 in legno, a partire dal 1° novembre dell'anno di raccolta delle uve.

Per i seguenti vini l'immissione al consumo e' consentita soltanto a partire dalla data per ciascuno di essi di seguito indicata:

Roero, 1° luglio del secondo anno successivo alla raccolta delle uve.
Roero riserva,1° luglio del terzo anno successivo alla raccolta delle uve.
E' consentita a scopo migliorativo l'aggiunta, nella misura massima del 15%, di vino rosso Roero più giovane a vino rosso Roero più vecchio o viceversa, anche se non ha ancora ultimato il periodo di invecchiamento obbligatorio. E' consentita a scopo migliorativo l'aggiunta, nella misura massima del 15%, di vino bianco Roero Arneis più giovane a vino bianco Roero Arneis più vecchio o viceversa.

Ci troviamo nella provincia di Cuneo, sulla sponda sinistra del Tanaro. Siamo nelle Langhe, zona nota per la coltivazione del vitigno nebbiolo che è il più utilizzato nella produzione del Roero e del Roero riserva. Esistono altre due tipologie, Roero Arneis e Roero Arneis spumante. Per quanto riguarda il Roero e il Roero riserva ritroviamo un colore rosso rubino intenso tendente al granato e che all'olfatto ci da profumi di frutti di bosco e di confettura. Il Roero Arneis è prodotto solo da uve Arneis e lo troviamo di un colore giallo paglierino con una nota fruttata un pò acidula che ci ricorda la mela ma in alcuni casi anche la nocciola. In bocca è morbido e con una interessante nota di acidità. Il Roero lo abbiniamo a tutte le carni, alla fonduta o ai primi piatti di pasta come i famosi "plin", piccoli ravioli. Il roero Arneis invece è ottimo con i risotti o con preparazioni a base di pesce o con fritture. La tipologia spumante può essere un ottimo aperitivo oppure può accompagnare i salumi.

Letto 4618 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Sergio Ronchi

Sergio Ronchi

 Sito web
 e-mail

Appassionato di vino da molto tempo, ho organizzato vari eventi di presentazione prodotti utilizzando varie location a Milano, Padova, Bergamo,...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti