Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Doc e Docg

Doc e Docg

Doc e Docg: Brachetto d'Acqui Docg

di Sergio Ronchi

MappaArticolo georeferenziato

Gazzetta Ufficiale n. 132 del 7 giugno 1996.
Tipologia: Brachetto d'Acqui o Acqui rosso e spumante.
Vitigni: Brachetto 100%.
Zona di produzione: Comuni di Vesime, Cessole, Loazzolo, Bubbio, Monastero Bormida, Rocchetta Palafea, Montabone, Fontanile, Mombaruzzo, Maranzana, Quaranti, Castelboglione, Castel Rocchero, Sessame, Castelletto Molina, Calamandrana, Cassinasco, nonché Nizza Monferrato limitatamente alla parte di territorio situato sulla destra del torrente Belbo, in provincia di Asti e comuni di Acqui Terme, Terzo, Bistagno, Alice Bel Colle, Strevi, Ricaldone, Cassine, Visone in provincia di Alessandria.
Condizioni ambientali: Sono da considerarsi idonei unicamente i vigneti collinari di giacitura e orientamento adatti e i cui terreni siano preminentemente argilloso-calcarei.
Densità per ettaro: Non inferiore a 4.000 ceppi.
Resa massima: 8 t. per ettaro.
Titolo alcolometrico volumico totale: 11,5% minimo (di cui svolto almeno il 5%); 12% minimo (di cui svolto almeno il 6%) per lo Spumante.
Resa massima dell'uva: Inferiore al 70%.
Nota: Le bottiglie di cui al comma precedente devono essere chiuse con tappo di sughero a fungo marchiato indelebilmente "Brachetto d'Acqui" o "Acqui" nella parte che resta esterna alla bottiglia.

La storia di questo vino ha sempre avuto fasi alterne di grande successo per poi passare periodi di anonimato. Anticamente, al tempo dei romani, era molto noto per i suoi profumi derivanti dal vitigno aromatico con cui è prodotto e anche perché era considerato afrodisiaco. Il Brachetto, vino Spumante rosso e dolce, ha avuto un rilancio a partire dagli anni '90 e ha avuto molto successo sui giovani, forse anche per il colore molto accattivante e per la bassa gradazione alcolica che ne fa un vino da bere fresco, in compagnia e in allegria. Il colore infatti è di un rosso rubino con riflessi granati e con una spuma non eccessiva. Al naso si presenta molto invitante e ritroviamo profumi di lampone e fragola. In bocca è dolce ma non stucchevole in quanto leggermente acidulo. A tavola lo possiamo provare con tutti i tipi di dessert e con i dolci alla frutta o la pasticceria secca. Perfetto per la macedonia di frutta e ottimo anche a fine pasto. E' molto utilizzato per la preparazione di long drink e cocktail.

Letto 4476 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Sergio Ronchi

Sergio Ronchi


 e-mail

Appassionato di vino da molto tempo, ho organizzato vari eventi di presentazione prodotti utilizzando varie location a Milano, Padova, Bergamo e Roma....

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti