Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Tignoletta (Lobesia botrana), di Anna Zorloni

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Malattie della Vite

Malattie della Vite

Tignoletta (Lobesia botrana)

di Anna Zorloni

E' un lepidottero appartenente alla famiglia dei Tortricidi.
L'adulto ha un'apertura alare di circa 8mm. Le larve sono lunghe circa 9mm, di colore giallo-verdastro Compie tre generazioni l'anno. Sverna come crisalide protetta da un bozzoletto sericeo al di sotto il ritidoma dei tralci e nelle screpolature dei pali. Ad aprile-maggio compaiono gli adulti della prima generazione. Le femmine, dopo l'accoppiamento, depongono le uova (in media una cinquantina) sulle infiorescenze. Le larve, che nascono dopo circa 10gg, danneggiano i fiori, e sfarfallano dopo circa due settimane. Il secondo volo avviene a fine giugno-inizio luglio. Le uova vengono deposte sugli acini. Dopo circa una settimana nascono le larve della seconda generazione, che sono quelle più pericolose poiché si sviluppano a carico dei grappoli danneggiandoli; penetrano all'interno degli acini svuotandoli e provocandone l'imbrunimento e disseccamento. Inoltre favoriscono lo sviluppo della botrite. Gli adulti sfarfallano ad agosto-settembre. Dalle loro uova nascono le larve della terza ed ultima generazione che creano danni ai grappoli in via di maturazione.

I prodotti maggiormente utilizzati per la lotta alla tignoletta sono regolatori e inibitori di crescita. La lotta biologica viene fatta con prodotti a base di Bacillus thuringiensis. La confusione sessuale viene fatta tramite diffusori (che erogano feromoni sessuali che disorientano il maschio) installati in campo prima dell'inizio dei voli degli adulti. Numerosi nemici naturali (predatori e parassiti) ostacolano lo sviluppo e la diffusione della tignoletta; Neurotteri (Crysoperla carnea), Ditteri Sirfidi (Xanthandrus comtus), Coleotteri Malachidi (Malachius spp.), Imenotteri (Icneumonidi, Calcidoidei, Braconidi).

Letto 8751 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Anna Zorloni

Anna Zorloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti