Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Eutipiosi (Eutypa lata), di Anna Zorloni

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino > Malattie della Vite

Malattie della Vite

Eutipiosi (Eutypa lata)

di Anna Zorloni

E' una malattia del legno molto diffusa in tutte le aree viticole mondiali, soprattutto in zone a piovosità elevata. L'agente patogeno, il fungo Eutypa lata, attacca numerose piante, tra cui la vite. Il fungo penetra attraverso ferite o tagli di potatura. Le ascospore germinano alla temperatura ottimale di 20-25°C nei vasi. Il micelio prolifera molto lentamente; i primi sintomi della malattia sono infatti visibili solo tre-quattro anni dopo l'avvenuta infezione.

Sintomi. Il fungo non attacca i tessuti giovani, verdi non lignificati.
Le foglie presentano sviluppo ridotto, margini frastagliati, decolorazioni (clorosi). Gli internodi sono notevolmente ridotti, con conseguente aspetto cespuglioso dei tralci.
Il tronco, in sezione longitudinale, presenta zone necrotiche attorno alla ferita di  penetrazione del fungo. Il legno morto è di colore marrone e si spezza facilmente.
Si ha inoltre colatura dei fiori, disseccamento del rachide, presenza di acini grandi e  piccoli sullo stesso grappolo. I sintomi aumentano di anno in anno, finchè la pianta non germoglia più a primavera e muore.

Difesa. La prevenzione risulta difficile, soprattutto perché i primi sintomi  compaiono ad infezione avvenuta, dopo due-tre anni. La penetrazione del patogeno avviene attraverso lesioni o ferite, quindi è necessario disinfettarle subito (entro le 24 ore) con una soluzione all'1% di benzimidazolici. Eliminare e distruggere con fuoco i rami colpiti.

Letto 8601 voltePermalink[1] commenti

1 Commenti

Inserito da Donato Pasqualicchio

il 18 novembre 2009 alle 13:49
#1
Che differenza c'è tra eutipiosi e mal dell'esca? L'infezione avviene allo stesso modo alle due malattie, è la stessa malattia?
Io sono di diverso parere di come si inocula la malattia. Voi affermate che avviene con venti, schizzi di acqua, e strumenti di potatura e indicate disinfettanti e mastici sui tagli. Io invece dico che l'inoculo avviene nei tagli di potatura che dopo diversi anni si spaccano quando piove l'acqua lava l'aria dei conidi che contiene e se li porta con se all'interno degli spacchi e li avviene la creazione del marciume.E quindi mastici e disinfettanti non servono a nulla.Per la difesa io indico prevenzione cioè creare un ceppo che non da la possibilità all'acqua di portare all'interno dei ceppi la infezione. Attendo la notifica.

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Anna Zorloni

Anna Zorloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti