Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Marketing

“.wine “e “ .vin” : le Denominazioni di Origine minacciate da una decisione unilaterale di Icann

di Redazione di TigullioVino.it

Nonostante le obiezioni avanzate dall’Unione Europea e dagli Stati Membri ICANN ha deciso di proseguire con l’assegnazione dei domini “.wine” e “.vin” senza prevedere un meccanismo di protezione delle Indicazioni Geografiche. I viticoltori europei scandalizzati da questa decisione, attraverso la Federazione Europea dei Vini di Origine – EFOW, richiedono ai loro governi e alla Commissione Europea di reagire con forza. L’Unione Europea e soprattutto i nostri Governi devono essere urgentemente coinvolti nelle discussioni, in corso di svolgimento, sulla gestione della rete di Internet per tutelare i cittadini ed i loro diritti. Le discussioni sulla creazione dei nuovi domini “.wine” e “.vin” hanno avuto un’accelerazione a
seguito della decisione presa unilateralmente da ICANN il 22 marzo scorso per procedere alla loro assegnazione senza prevedere l’attuazione di un meccanismo di salvaguardia delle IG. Questo annuncio si pone in contrasto con gli impegni che la leadership di ICANN aveva assunto negli ultimi mesi di volersi concentrare sulla individuazione di una soluzione compromissoria mediante dibattiti tra i rappresentanti del settore e le tre società richiedenti i domini in questione.

I dirigenti di ICANN basano la loro decisione su uno studio legale del dossier il quale esclude completamente una loro diretta responsabilità nella protezione delle IG, ma riconosce l’esistenza di un rischio per le stesse connesso alla possibilità che i loro nomi vengano registrati come domini di secondo livello (es: chianticlassico.wine). “Questa decisione è una pura provocazione di ICANN diretta ai viticoltori e cittadini europei, ai nostri Governi” ha immediatamente reagito Riccardo Ricci Curbastro Presidente di EFOW. “ICANN ha ignorato tutte le posizioni espresse, compresa quella del Presidente del Parlamento Europeo
Martin Schulz della settimana scorsa. Si sta incoraggiando il compimento di abusi, in particolare l’utilizzazione illegittima dei nomi delle nostre IG senza alcuna regola.” EFOW invita i richiedenti dei domini “:wine” e “.vin” a proseguire i negoziati per raggiungere una soluzione soddisfacente per tutte le parti, ed annuncia che se ICANN procederà all’assegnazione di questi domini senza tutelare i nomi delle Denominazioni avvierà una campagna di boicottaggio nei confronti dei domini stessi imponendo ai Parlamenti nazionali di introdurre norme che vietino l’utilizzo dei siti Internet terminanti con l’estensioni “.wine” e “.vin” all’interno del territorio nazionale ed europeo.

Per i viticoltori europei “ è giunto il momento di ripensare alla gestione mondiale di Internet. Non è più tollerabile che i regolamenti internazionali possano essere ignorati e violati. L’Unione Europea, che promuove un altro modello di governance, non dovrà perdere l’occasione, che avrà al prossimo summit sulla governance mondiale di Internet ( San Paolo il 23 e 24 aprile prossimo), per far sentire la sua voce e quella dei cittadini europei. L’Unione infatti ritiene necessario un 
cambiamento nella governance di Internet.”


Per informazioni:
Confederazione Nazionale dei Consorzi Volontari per la Tutela delle Denominazioni dei Vini Italiani
Tel: 06.44.25.05.89
Fax: 06.44.24.99.65
E-mail: federdoc@federdoc.com


Fonte news: Confederazione Nazionale dei Consorzi Volontari per la Tutela delle Denominazioni dei Vini Italiani

Letto 2445 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti