Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Eventi > Vino

V edizione di Vitigno & Terroir

DovePiazza F. Calvanese, Castel san giorgio (SA) - Palazzo Calvanese a Castel San Giorgio

Quandodal 08 marzo 2014 al 09 marzo 2014

di Redazione di TigullioVino.it

MappaArticolo georeferenziato

Con l’arrivo dei primi tepori torna il consolidato appuntamento con Vitigno & Terroir, iniziativa organizzata dalla delegazione A.I.S. di Salerno, che anche quest’anno, forti della positiva esperienza maturata lo scorso anno, si avvale della partnership dell’Associazione “Amici di Villa Calvanese” (www.amicivillacalvanese.it). Con Vitigno & Terroir vogliamo dare voce direttamente ai vitigni, per rendersi disponibili a raccontarsi nel modo più espressivo e compiuto: attraverso le zone di produzione principali ed i terroir più vocati! Non solo grande varietà ma anche intrinseca qualità ed enorme potenzialità che i principali vitigni campani hanno ancora da esprimere: vitigni che hanno una diffusione su tutto il territorio regionale e che, data la molteplicità della tipologia di terreni, si esprimono ogni volta con peculiari caratteristiche e tipicità uniche. Sono proprio queste differenze, sottili o macroscopiche che siano, che intendiamo scovare e mettere in luce negli straordinari spazi del “Palazzo Calvanese”, gentilmente messi a disposizione dall’Amministrazione comunale di Castel San Giorgio, con la collaborazione della omonima ed attiva Associazione, che ne spinge e promuove la rivalutazione.

Quest’anno la manifestazione rinnova la formula estesa su 2 giorni, e precisamente il fine settimana del 8 e 9 Marzo 2014, per l’appunto nel “Palazzo Calvanese” sito nella Frazione Lanzara del Comune di Castel San Giorgio (SA).
I principali vitigni campani, Aglianico, Piedirosso, Fiano, Greco, Falanghina e Coda di Volpe, presi a campione fra i territori delle 5 province e messi a confronto diretto, su banchi di assaggio monovitigno. Ogni vitigno avrà il proprio spazio mescita, affiancato da uno spazio didattico dove sommelier professionisti saranno a disposizione di chiunque voglia approfondire le tematiche degli assaggi e le differenti peculiarità dei vari prodotti. Da quest’anno abbiamo inoltre pensato di aggiungere un banco di assaggio dedicato a tutti quei vini che non rientrano nelle succitate categorie, in quanto realizzati magari con altri vitigni o con tagli o uvaggi, in modo da completare ulteriormente il panorama viticolo regionale.

Una occasione unica ed irripetibile, quindi, per approfondire la conoscenza di tutti i territori regionali delle nostre grandi eccellenze vitivinicole e di come questi due elementi si influenzino a vicenda: passione e rispetto per la propria terra, approfondimento ed analisi ma anche piacere e convivialità… E ancora, ogni giorno si terranno 2 laboratori accessibili su prenotazione e ad un numero limitato di persone, in cui si potranno fare approfondite esperienze di degustazione nonché di abbinamento cibo/vino. In particolare, sabato 8 marzo, incontreremo il Greco di Tufo, vitigno per certi versi enigmatico nella sua connotazione quasi “rossista”; domenica invece approfondiremo il Piedirosso, oggetto di una massiccia rivalutazione sia da parte della critica che per il rinnovato impegno dei produttori: in entrambi i laboratori saremo guidati da nomi eccellenti del mondo enoico.
E ancora un cooking show con abbinamento cibo/vino grazie alla collaborazione con la condotta Slowfood dell’Agro Nocerino Sarnese ed uno speciale evento con abbinamento sigaro/spumante, grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici del Toscano.

A completare ed impreziosire l’evento ci saranno una serie di incontri, chiamati “I Volti del Vino” in cui ci si potrà confrontare in maniera diretta con i produttori: riuniti attorno ad un tavolo, insieme al produttore si sposteranno le tematiche del vino a livello più personale, permettendo di approfondire l'identità, le problematiche e la filosofia di produzione. Facendo leva sull’esperienza maturata lo scorso anno, quest’anno la collocazione logistica degli spazi sarà più razionale e comoda, sia per i produttori che interverranno sia per coloro che parteciperanno agli incontri: tutti banchi di assaggio e i tavoli dei produttori saranno su un unico piano, nelle due ali della villa, senza creare inutili dispersioni. Non mancheranno naturalmente dei banchi di assaggio di eccellenze locali. Avremo uno spazio dove degustare taglieri di salumi e formaggi a cura della macelleria Gerardo Salvati di Fimiani – Castel San Giorgio (SA). Inoltre ci sarà uno spazio dove troverete i pomodori della DANIcoop – GUSTAROSSO – (www.danicoop.com), la pasta del Premiato Pastificio Vicidomini di Castel San Giorgio (www.pastificiovicidomini.com) e l’olio del Frantoio Romano di Ponte (BN) (www.frantoioromano.it). Oltre 700 le persone che nella 2 giorni dello scorso anno hanno animato le sale della Villa: un dato di partenza confortante, per puntare a risultati ancora migliori in questa edizione!

Programma della Manifestazione

- Sabato 8 Marzo 2014

Ore 17.00:
Apertura del Palazzo Calvanese con accesso ai grandi banchi di degustazione vino, ognuno dedicato ai principali vitigni campani. Presso ogni banco un sommelier professionista AIS fornirà un supporto didattico completo alle persone che si approcceranno all’assaggio.
Ore 17.30:
Apertura dei banchi di assaggio nella zona food.
Dalle ore 18.00:
“I Volti del Vino”: nelle sale dell’ala giardino di Palazzo Calvanese sarà possibile incontrare di persona i produttori che prendono parte alla manifestazione e fare assaggi guidati dei loro prodotti.
 Ore 19.30:
Laboratorio sul Vino (sala convegni).
Il Greco di Tufo, vino di “manico”: scopriamo perché, tra i vitigni campani, il Greco è probabilmente quello che maggiormente risente della mano di chi lo produce.
(a cura della AIS delegazione Salerno con la collaborazione di un enologo)
 Ore 21.00:
Laboratorio di abbinamento sigari/spumante (sala convegni).
(a cura della AIS delegazione Salerno con la collaborazione dell’associazione Amici del Toscano)
Ore 23.30:
Chiusura della prima giornata della manifestazione.

- Domenica 9 Marzo 2014
Ore 17.00:
Apertura del Palazzo Calvanese con accesso ai grandi banchi di degustazione vino, ognuno dedicato ai principali vitigni campani. Presso ogni banco un sommelier professionista AIS fornirà un supporto didattico completo alle persone che si approcceranno all’assaggio.
Ore 17.30:
Apertura dei banchi di assaggio nella zona food.
Dalle ore 18.00:
“I Volti del Vino”: nelle sale dell’ala giardino di Palazzo Calvanese sarà possibile incontrare di persona i produttori che prendono parte alla manifestazione e fare a saggi guidati dei loro prodotti.
Ore 19.30:
Laboratorio sul Vino (sala convegni).
Il Piedirosso, un vitigno alla ribalta: con la crescente esigenza di vini più snelli e sotto certi aspetti immediati, il Piedirosso sta vivendo una stagione di rinnovati stimoli… capiamone il perché attraverso le varie interpretazioni regionali.
(a cura della AIS delegazione Salerno con la collaborazione di un enologo) 
Ore 21.00:
Cooking show con abbinamento cibo/vino (sala convegni).
(a cura della AIS delegazione Salerno con la collaborazione della condotta Slow Food dell’Agro Nocerino Sarnese)
Ore 23.30:
Chiusura della manifestazione e saluti per la prossima edizione.


Per informazioni:
E-mail: carmine_capuano@yahoo.it

Letto 2243 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Redazione di TigullioVino.it

Redazione di TigullioVino.it

 Sito web
 e-mail

Nell'arco di molti anni di lavoro, da piccolo progetto amatoriale TigullioVino.it si è trasformato in una vera e propria testa web sul mondo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti